La macchina aritmetica di Giovanni Poleni

Il modello del Museo: chi ha partecipato al progetto

Silvio Hénin - studioso di storia dell'informatica e consulente scientifico del Museo.

Massimo Temporelli, curatore del Dipartimento Comunicazione del Museo, e Silvio Hénin, studioso di storia dell'informatica e consulente del Museo sono stati i principali artefici del restauro, delle ricerche storiche e della relativa documentazione. Un aiuto competente e determinante è stato anche fornito da Margherita Ossola, consulente per il restauro, Eleonora Scola, per l'intervento decorativo dei dischi numerati, e Filippo Cazzaniga che ha con abilità ricostruito quelle parti della macchina che erano state perdute.


Silvio Hénin

Silvio Hénin (1945-) è diplomato in elettronica industriale all'Istituto A. Beltrami nel 1964. Laureato in Scienze Biologiche (summa com laude) all'Università degli Studi di Milano nel 1968. Dal 1970 Assistente Incaricato di Fisiologia Generale e poi Professore incaricato di Fisiologia Applicata e Fisiologia Comparata all'Università degli studi di Milano.

Ricercatore scientifico nel settore della biofisica delle membrane biologiche, pubblica una cinquantina di articoli su riviste internazionali. Nel 1979 lascia l'Università e viene assunto in Roche Farmaceutici in cui ricopre, in sequenza, le seguenti posizioni: Information manager, Training manager, Congress Manager e Customer Relationship Manager. Come esperto in gestione della documentazione è membro fondatore del Gruppo Italiano Documentazione Industria Farmaceutica (GIDIF-RBM), membro del Comitato Informazione di Federchimica e dell'Associazione Italiana Documentazione Avanzata (AIDA). Partecipa a numerosi congressi e pubblica lavori in tale ambito disciplinare.

In pensione dal 2002, lavora ancora in Roche, in qualità di presidente dell'Organismo di Vigilanza. Dal 2002 è anche studioso di storia del calcolo automatico, argomento su cui ha tenuto diverse conferenze e pubblicato aluni lavori, tra cui:

Il calcolo automatico negli Stati Uniti, dalle origini al 1950 - Le Scienze, n. 344, aprile 1997, pagg. 64-72.

Perché i computer sono binari? - Mondo Digitale, nr. 2, giugno 2007, pagg. 50-57.

Topi, finestre, icone e tendine: le radici dell'interfaccia grafica per l'utente (GUI). Mondo Digitale, nr. 3, settembre 2008, pp. 48-57.

Two Early Italian Key-driven Calculators (1834 and 1858), IEEE Annals of the History of Computing, n. 1, 2010, in corso di pubblicazione.

Guarda la gallery fotografica

Ascolta la macchina

Ascolta la macchina mentre esegue un'operazione

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio