A mente fredda
nel riscaldamento globale

lunedì 30 marzo 2009, dalle ore 9.30 alle 17.30


Robin Attfield

Professor of Philosophy, Cardiff University - International working party on Environmental Ethics, UNESCO


Biografia

Robin Attfield è Professore di Filosofia alla Cardiff University, dove ha insegnato filosofia dal 1968. E' stato Visiting Lecturer in Filosofia alla University of Ife, Nigeria (1972-1973) e Visiting Research Fellow (July-August 1999) al National Research Council (Repubblica Sudafricana).
Ha scritto. "The Ethics of Environmental Concern" (1983 and 1991), "A Theory of Value and Obligation" (1987), "Environmental Philosophy: Principles and Prospects" (1994), "Value, Obligation and Meta-Ethics" (1995), "The Ethics of the Global Environment" (1999), "Environmental Ethics: An Overview for the Twenty-First Century" (2003), and "Creation, Evolution and Meaning" (2006). E' stato co-curatore di "Values, Conflict and the Environment" (1989 and 1996), and of "International Justice and the Third World" (1992).


Abstract

Nella prima parte della relazione, presenterò alcuni del temi chiave e dei principi del White Paper on the Ethical Dimensions of Climate Change, prodotto da Donald Brown e altri nel suo Collaborative Program on the Ethical Dimensions of Climate Change e pubblicato dal Rock Ethics Institute presso La Pennsylvania State Unviersity. Il Cardiff University Centre for Applied Ethics, del quale sono membro, è stato associato a questo progetto e io personalmente ho svolto un piccolo ruolo nella preparazione del testo, benché non possa sottoscriverlo in tutti i dettagli. Alcuni dei temi e dei principi discussi nel White Paper sono importanti e ricompensano l'attenzione. In particolare, invitano alla riflessione su quello che rende il cambiamento climatico una questione etica e non solo scientifica, e anche quale forma prende l'approccio etico rispetto all'incertezza scientifica.
Dovremmo intervenire, come sostiene il Principio di Precauzione, per prevenire questi seri e/o irreversibili effetti sul comportamento attuale che consideriamo responsabili anche se con un notevole grado di incertezza? Oppure dovremmo piuttosto scegliere di non intervenire oggi, nella speranza di avere dati più certi e/o una tecnologia migliore? E, dato tutto questo, in quale caso dovremmo fare dei passi sulla strada dell'adattamento rispetto ai cambiamenti climatici che sono già avvenuti o che ad oggi sono inevitabile e ancora, qual è il caso in cui dovremmo fare dei passi avanti verso la mitigazione del cambiamento climatico o, in altre parole, limitare e ridurre il contributo dell'attività umana a questo processo? Questi argomenti portano ad un'ulteriore considerazione del White Paper. Servono anche ad introdurre argomenti di equità internazionale e approccio ad un accordo sui cambiamenti climatici, sui quali parlerò nell'ultima parte di questo intervento.

Immagine fonte di archivio: discovery science

Quando

lunedì 30 marzo 2009, dalle 9.30 alle 17.30

Partner

Mitsubishi Electric

Con il contributo di

Camera di Commercio di Milano.

Programma

Scarica il PDF del programma della giornata

Informazioni

T 02 48555 309
cella@museoscienza.it
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

La giornata rientra nell'ambito del ciclo "Sulle Spalle dei Giganti", ciclo di incontri con i protagonisti della ricerca scientifica e dello sviluppo tecnologico.

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio