inaugurazione mostra

giovedì 13 ottobre 2011

Buon appetito. L'alimentazione in tutti i sensi | Inaugurazione



Il 13 ottobre 2011 il Museo ha presentato la mostra interattiva per ragazzi e famiglie “Buon Appetito. L’alimentazione in tutti i sensi”, realizzata grazie alla mainsponsorship di Nestlé, Gruppo Sanpellegrino, Nestlé Cereali, Nestlé Motta, Perugina, Buitoni, Nesquik, Purina e alla sponsorhip di Electrolux e Coop.


Durante l'inaugurazione sono intervenuti:

Giuliano Urbani
Presidente del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia

L’alimentazione costituisce un tema strategico per il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia che a partire dal 2008 ha già sviluppato progetti innovativi, originali e di ampio impatto. Dopo l’apertura di un laboratorio interattivo permanente per ragazzi e famiglie e l’avvio di programmi educativi e formativi per studenti e insegnanti, al Museo e sul territorio nazionale. “Buon Appetito. L’alimentazione in tutti i sensi” è un nuovo grande progetto realizzato in partnership con altri importanti science centre europei. Il Museo continuerà a sviluppare progetti significativi nel percorso verso Expo 2015, in linea con la propria missione e in risposta al bisogno della società di contare su programmi significativi di educazione alimentare. Lo sviluppo di queste attività avviene sulla leadership del Museo e attraverso la collaborazione e il confronto con alcuni dei principali attori della società: istituzioni, imprese, associazioni, fondazioni, scienziati ed esperti, altri musei.



Giovanni Crupi
Direttore Marketing, Comunicazione e Fundraising del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia

Buon Appetito è un progetto speciale. In un periodo di crisi economica internazionale e di pesanti tagli alla cultura e all’educazione, la co-produzione internazionale della mostra Buon Appetito rappresenta un caso esemplare di imprenditorialità culturale museale.
Infatti, ripercorriamo il processo complessivo, vediamo che il più grande museo tecnico-scientifico italiano

  • • individua un bisogno sociale: poter contare su esperienze di educazione alimentare in grado di fare la differenza;
  • • sulla base della sua identità decide una modalità di intervento: progettare e realizzare una grande mostra interattiva per i ragazzi e per le famiglie;
  • • insieme ad altri grandi science centre europei, per garantirne la fattibilità sviluppa un modello di cooperazione che prevede per ciascun co-produttore un investimento economico e un impiego di expertise per 2 anni di lavoro;
  • • sviluppa le relazioni di partnership con stakeholder significativi che hanno nella soddisfazione di quel bisogno una delle proprie linee di azione: istituzioni e aziende partecipano attivamente sostenendo il progetto.

Così il progetto culturale diviene punto di convergenza di visioni, sensibilità, impegni ed energie di diversi attori della società. L’istituzione culturale, che detiene la conduzione del progetto con la sua organizzazione, diventa il fulcro, il motore di una vera e propria co-produzione sociale. In tal modo, l’investimento di istituzioni e aziende sul Museo e sul progetto è un investimento sulla società attraverso il Museo. Buon Appetito è un nuovo progetto di dimensioni importanti e su un tema così cruciale e segue diversi anni di lavoro secondo questo modello di sviluppo culturale partecipato al servizio della società. Ciò che vogliamo fare in questa breve presentazione che precede la visita alla mostra è proprio dar voce, restituire alla comunità, raccontare l’impegno di alcuni dei protagonisti.
Leggi l'intero discorso in formato .pdf(16 Kb)



Claudie Haigneré
Presidente di Universcience di Parigi

Sono particolarmente felice di rappresentare oggi a Milano in occasione dell'inaugurazione della mostra " Buon appetito - l'alimentazione in tutti i sensi", Universcience, la nuova istituzione che riunisce il “Palais de la découverte” e la “Cité des sciences et de l’industrie” a Parigi. Mi sembra bello che la prima co-produzione europea di Universcience con 3 musei scientifici verta su un tema così universale quale l'alimentazione. Poichè universale, il tema dell'alimentazione permette di scoprire anche il “gusto degli altri”. Per noi, lo zucchero è ricompensa. Il pane è divisione. L'alcol è festa, o pericolo. Ma queste rappresentazioni legate all'alimentazione non sono necessariamente condivise al di là dei confini. “Buon Appetito” ci permette così di comprendere l’impatto religioso, simbolico e culturale del nostro piatto. E più generalmente anche la socievolezza legata al pasto. E se c’è una cosa che i francesi e gli italiani condividono, e sulla quale dovevano lavorare insieme, è proprio questa! "Buon appetito" rappresenta una prima collaborazione tra le nostre due istituzioni, questo è solamente un inizio. La nostra partnership prosegue, ed io sono altresì felice, per una collaborazione su una mostra che aprirà a Parigi fine 2012, su Leonardo da Vinci. Quale tema più bello per illustrare la complicità tra i nostri due paesi e tra le nostre due istituzioni?
Leggi l'intero discorso in formato .pdf(10 Kb)



Paolo Di Caro
Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani

L’Agenzia Nazionale per i Giovani, grazie ad una convenzione siglata con il Ministro della Gioventù, sta portando avanti un programma di iniziative volte a promuovere lo sport e gli stili di vita sani tra i giovani, attraverso strumenti di educazione non formale. È per questo che abbiamo sposato l’iniziativa “ Buon appetito, l’alimentazione in tutti i sensi” – ha dichiarato Paolo Di Caro, Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani – perché attraverso i laboratori scientifici ci darà la possibilità di favorire la crescita dei ragazzi con un metodo innovativo ed informale, diffondendo la cultura dell’alimentazione sana, favorendo la partecipazione attiva dei giovani con l’utilizzo di metodi creativi in grado di sviluppare consapevolezza degli strumenti che si hanno a disposizione e divulgare la conoscenza delle tecnologia e della scienza, dando così la possibilità ai più giovani – conclude Di Caro - di sviluppare una vera e propria “ cittadinanza scientifica.



Manuela Kron
Direttore Corporate Affairs del Gruppo Nestlé in Italia

Una collaborazione che parte da valori comuni: sia il Museo sia Nestlé considerano innovazione e tradizione due concetti chiave - afferma Manuela Kron, Direttore Corporate Affairs del Gruppo Nestlé in Italia - Il Gruppo Nestlé, con i suoi 29 centri di ricerca e sviluppo, può contare sul più grande network privato di ricerca in ambito nutrizionale al mondo. Siamo costantemente impegnati ad offrire prodotti buoni, nutrizionalmente bilanciati e capaci di soddisfare i gusti più eterogenei. Il Museo da parte sua garantisce un modello espositivo capace di offrire al pubblico un’esperienza formativa nuova. Abbiamo dunque unito le forze e il risultato ci sembra ad oggi concreto e significativo.
L’attività del Gruppo non si limita mai alla produzione e distribuzione di prodotti di qualità, ma si completa attraverso moltissimi progetti di informazione e di educazione a livello locale e nazionale, attraverso il sostegno alle comunità locali e l’ascolto dei bisogni delle società in cui operiamo. Si tratta del principio da noi chiamato Creazione di Valore Condiviso, che è oggi alla base delle attività di Nestlé in Italia e nel mondo. Secondo questo approccio, un’azienda per avere successo nel lungo periodo deve creare valore sia per sé e per i propri azionisti sia per la società in cui opera, apportando benefici concreti alle persone, all’economia e al territorio.



Foto dell'inaugurazione

Informazioni mostra

Dove
Via San Vittore 21, Milano

Quando
Dal 16 ottobre 2011
al 24 giugno 2012

Orari
La mostra è aperta negli stessi orari del Museo.

Prezzo
Il costo del biglietto di ingresso alla mostra è di 3 Euro. Non è possibile acquistare il biglietto per la visita alla mostra “Buon Appetito. L’alimentazione in tutti i sensi” separatamente da quello del Museo, verifica qui il costo del biglietto del museo.

in coproduzione con

con il contributo di

main sponsor

sponsor

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio