1. Home
  2. Attivita
  3. Mostre
  4. Mostre passate
  5. Ti ricordi? Il museo ti rinfresca la memoria

Ti ricordi? Il museo ti rinfresca la memoria

La Mostra

Trenta oggetti curiosi e poco conosciuti insieme ad altri molto noti ma altrimenti non visibili, raccontano le storie suggestive, misteriose o familiari del nostro passato. Oggetti che in gran parte provengono da collezioni del Museo attualmente non visitabili, alcune addirittura poco o mai esposte.

Presentati in 8 aree, che evocano suggestioni sugli ultimi 100 anni della nostra storia - l'agricoltura, il patrimonio industriale, i trasporti, le arti tessili, l'ufficio e il commercio, le arti decorative, gli strumenti scientifici, la fotocinematografia - gli oggetti si svelano in un percorso che lascia intuire un poco per volta il legame ideale tra il museo e ognuno di noi, attraverso il filo della memoria.

E per spiegare il lavoro quotidiano del Museo, spesso nascosto ma essenziale per conservare, studiare e valorizzare gli oggetti che costituiscono il suo più prezioso patrimonio, la mostra espone una serie di testimonianze audiovisive in cui i curatori, gli allestitori, gli educatori e gli animatori raccontano sé stessi e il loro lavoro.

Ti ricordi?

Come ci si muoveva

Nella seconda metà del XIX secolo, per raggiungere sempre maggiori velocità, il biciclo aumenta il diametro della ruota motrice, rendendo precario l’equilibrio e problematico montare in sella e arrivare ai pedali.
L’altissima ruota anteriore del biciclo Renard ha un diametro di 1,90 metri ed è in grado di percorrere 6 metri a ogni pedalata.

Ti ricordi?

La campagna di una volta

Separare la panna dal latte è stata per secoli un'operazione manuale, effettuata con il solo aiuto del cucchiaio. A partire dal 1888, l’industria belga Melotte brevetta diversi modelli di scrematrici meccaniche che potevano essere utilizzate con facilità in qualsiasi fattoria.

Ti ricordi?

Come ci si aiutava a non scordare

La stereoscopia è una tecnica utilizzata soprattutto nel XIX secolo per ottenere l’illusione di un’immagine tridimensionale. La macchina fotografica stereoscopica, tramite obiettivi affiancati, creava fotografie che viste attraverso un particolare visore apparivano tridimensionali.

Ti ricordi?

Come si contava

Il registratore di cassa, che ha la funzione di registrare le vendite, è stato inventato nel 1879 da James Ritty, proprietario di una taverna a Dayton negli Stati Uniti, per evitare che i suoi cassieri disonesti rubassero parte degli incassi.

Ti ricordi?

Quando si lavorava in casa

Isaac Merrit Singer ha brevettato la prima macchina da cucire nel 1851, dopo un lavoro di 11 giorni e un investimento di 40 dollari. In due anni, la Singer Sewing Company è diventata la principale produttrice di macchine per cucire degli Stati Uniti.

Ti ricordi?

La storia di una collezione

L’industriale tessile Guido Rossi nel 1955 ha lasciato per testamento la sua collezione d’arte al Museo. Gli arredi e gli oggetti di arti applicate da lui collezionati e commissionati sono un esempio dell’unità delle arti che si manifesta tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo.

Ti ricordi?

L'industria che non c'è più

In Lombardia Giacomo De Medici apre nel 1870 una fabbrica di cerini a Ponte Nuovo di Magenta che si ingrandisce fino alla fondazione, nel 1932, della SAFFA, Società Anonima Finanziaria Fiammiferi ed Affini.

Ti ricordi?

Quando si facevano i fulmini

Il Generatore di scariche elettriche di Tesla del 1915 è stato utilizzato dalla Croce Rossa Italiana negli ospedali militari durante la Prima Guerra Mondiale (1915-1918). Già alla fine dell'Ottocento infatti le scariche elettriche venivano usate in campo medico per la produzione di Ozono, un gas scoperto nel 1840 e particolarmente adatto per la cura delle malattie della pelle (Ozonoterapia).

In mostra

Giuseppe Bagatti Valsecchi sul Biciclo da corsa Victor Renard
© Famiglia Bagatti Valsecchi

Registratore di cassa National 337, National Cash Register, Dayton, USA, 1890

Nikola Tesla in un esperimento di illuminazione senza fili

 

La Mostra

Storie suggestive di oggetti unici, da tempo non esposti.

Visitare la mostra

Orari, prezzi, visite guidate e prenotazioni per gruppi.

Il museo... che ricordi

Tu che ricordi hai del Museo?

Musei personali

Raccontiamoci attraverso gli oggetti della nostra memoria personale.

Memorabile

Rinfrescati la memoria con gli oggetti del nostro passato.

Lascia il segno

Scopri la galleria di disegni realizzati dai bambini nell'Atelier delle Idee al Museo.

 

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio