Musei personali

A volte gli oggetti del Museo raccontano storie personali, come quelle dei collezionisti che li hanno amorevolmente raccolti e poi donati.
Tu conservi o ancora usi un oggetto caro, ricordo di una persona o di un momento speciale?

Un soprammobile, una fotografia, un oggetto di uso quotidiano, un giocattolo d'infanzia, un utensile da lavoro o da cucina dei tuoi nonni o dei tuoi genitori, un quaderno di quando eri bambino.
Inviaci la foto di un oggetto che racconti qualcosa di te e un commento.

Aggiungi il tuo oggetto

Ricordo di immagini

Il mitico MEMO QUIZ... quanto ci abbiamo giocato io e mia sorella contendendocelo! Tante domande, una luce verde che con un bip che ti faceva capire di aver dato la risposta esatta e una luce rossa accompagnata da un suono fastidioso che sottolineava il tuo errore.

Racconto di Fabrizio

Ricordo di immagini

Eccolo, saranno almeno 25 anni che non lo vedevo ma, appena ri-avuto fra le mani è tornato tutto alla mente. In un pomeriggio di "sistemazione della cantina" mi sono trovata tra le mani una scatola tutta impolverata e lì dentro, insieme a tante cianfrusaglie, è saltato fuori lui: il nostro primo Scaccia Pensieri: Airport panic! Non potete immaginare lo stupore di aprirlo e, avvicinandomi alla finestra, vedere lo schema molto famigliare comparire sullo schermo. Si perchè, incredibilmente all'avanguardia negli anni '80, il gioco funziona ad energia solare! Quante ore passate a giocare ai due soli livelli di cui è composto: nel primo si deve salire per 3 volte sull'aeroplano evitando le bombe che i "cattivi" lanciano nascondendosi dietro le auto, nel secondo, invece, si deve sparare per 7 volte al "cattivo" evitando di farsi impallinare e, allo stesso tempo, di sparare ai viaggiatori... tutto questo per avere, come ricompensa, il bacio della hostess. E poi? e poi si ricomincia tutto da capo con il punteggio che cresce sempre di più! Sole 3 vite da spendere, niente cheat per barare... e tanto tempo libero per giocare!

Racconto di annalisa

Ricordo di immagini

Come ogni anno mi reco nella mia casa natale e ritrovo puntualmente i miei ricordi in una culla. La culla dove sono nato. A malincuore ho dovuto smontarla e riporla in soffitta ma non prima di averla fotografata per non dimenticare.

Racconto di michele

Ricordo di immagini

Ricordo mio padre negli anni 60-70 usare questa calcolatrice tedesca per i suoi calcoli di geometra e arrivata non so come in casa mia.

Racconto di Alfredo Gatto

Ricordo di materiali

Questa culla è stata fatta da mio nonno, appena più piccola di quella in cui aveva dormito mia mamma (avvolta dalle classiche bende infilate nei fori per bloccare i neonati "agitati") e successivamente io, è un oggetto da cui non posso separarmi. La presenza della culla, restaurata e utilizzata come portapiante, portafiorisecchi, e adesso portafumetti ha accompagnato e accompagnerà sempre l'atmosfera di tutte le case in cui ho abitato. E chissà che cosa diventerà in futuro...Sono comunque sicura che mi accompagnerà di trasloco in trasloco, come il ricordo dei miei cari..

Racconto di Chiara

Ricordo di immagini

Ero molto piccola quando mio padre dopo un anno di sacrifici riuscì a dare l'anticipo seguita da cambialoni per portare a casa questo cubo fantascientifico dell'ultima tecnologia, un televisore Geloso TVG 1040 del 1956. Ricordo che per inaugurare l'evento invitammo i nostri vicini per ammirare l'unica trasmissione di prima serata, naturalmente in bianco e nero. In quel periodo la televisione si poteva vedere nei bar e solo pochi potevano permettersela.

Racconto di Elvira

Ricordo di immagini

Avevo 6 anni quando in camera mia entrò questa strana scatola: ricordo l'emozione della prima schermata a fosfori verdi, i lunghi tempi di caricamento con il mangiacassette, le sfide con gli amici ai primi videogiochi. A distanza di 20 anni, mi concedo ancora qualche partita estiva con il mio fedele commodore 64!

Racconto di Mauro

Ricordo di immagini

Il Guzzi... Era il mio sogno di bambino, già quando avevo 9 anni volevo un Guzzi. E così qualche anno fa me lo sono costruito! Indimenticabili tutti i tornanti che abbiamo fatto assieme io e lui.

Racconto di Francesco

Ricordo di suoni

Questo è il mio primo mitico lettore mp3! Ricordo che quando lo comprai ero stupito che potesse esistere un oggetto simile e avevo paura di comprare una bufala. Mi ha tenuto compagnia per diversi anni, in tanti viaggi; mi ha fornito la colonna sonora della mia vita di questi ultimi anni. Anche se ora l'ho sostituito con un lettore piu' moderno resta per me un oggetto di grande valore affettivo. Recentemente l'ho trovato nel museo della scienza e tecnologia di Stoccolma, presentato come il primo lettore mp3 della storia!

Racconto di Paolo

 

La Mostra

Storie suggestive di oggetti unici, da tempo non esposti.

Visitare la mostra

Orari, prezzi, visite guidate e prenotazioni per gruppi.

Il museo... che ricordi

Tu che ricordi hai del Museo?

Musei personali

Raccontiamoci attraverso gli oggetti della nostra memoria personale.

Memorabile

Rinfrescati la memoria con gli oggetti del nostro passato.

Lascia il segno

Scopri la galleria di disegni realizzati dai bambini nell'Atelier delle Idee al Museo.

 

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio