logo cimeli!
home esplora progetta allestisci mostre
Lettera d'incarico Cronologia Glossario
Glossario
TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE
Z Y X W V U T S R Q P O N M L K J I H G F E D C B A
C

canna
s.f.

L'elemento risonatore caratteristico dell'organo. Possono essere in metallo (stagno, piombo, alluminio ecc.) o in legno. Le canne si differenziano per lunghezza, larghezza e forma (aperte e tappate; larghe e strette; cilindriche, coniche a imbuto ecc.) e danno di conseguenza suoni di altezza e timbro differenti.



carena
s.f.

È la parte dello scafo della nave che normalmente rimane immersa nell’acqua. Viene chiamata anche opera viva. Dalla sua forma dipendono la resistenza al moto della nave e in gran parte la sua stabilità e le sue qualità nautiche.



catenacciatura
s.f.

Insieme degli elementi che funzionano da collegamento tra i tasti della consolle e i ventilabri nell'organo a trasmissione meccanica.



cembalo
s.m.

Strumento musicale a tastiera diffuso specialmente nei secoli XVII e XVIII, in cui i suoni erano prodotti pizzicando le corde, contenute in una cassa armonica, con plettri azionati dai tasti.



cemento armato
s.m.

Struttura costruttiva mista di calcestruzzo e tondini di ferro (da cui l'aggettivo armato), dotata di particolare resistenza e leggerezza.



cerchio
s.m.

Nella macchina da scrivere, anello di legno o di metallo intorno a cui sono disposti i martelletti portanti i tipi di tutte le lettere.



consolle
s.f.

Parte dell'organo che contiene le tastiere, i registri, la pedaliera e in genere tutti gli elementi manovrati dall'esecutore. Un tempo attaccata al corpo dell'organo, può essere posta oggi anche a notevole distanza, grazie al perfezionamento dei mezzi di trasmissione.



corda
s.f.

Filo sottile ed elastico che, sottoposto a vibrazione, produce suono. Teso di norma su una cassa armonica, può essere di lino, minugia, metallo, seta, nylon. Dal modo di eccitare le corde (pizzicandole, percuotendole con martelletti, sfregandole con crini) prendono nome e struttura le famiglie di strumenti: a corde pizzicate (con le dita, come l'arpa, o con accessori, come il mandolino, il clavicembalo ecc.), a corde percosse (come il pianoforte), ad arco (come il violino, il violoncello ecc.). A corda di diversa lunghezza corrispondono suoni di altezza diversa: negli strumenti che, come il violino o la chitarra, hanno un numero limitato di corde, queste sono accorciate artificialmente con la pressione delle dita.



crivello
s.m.

Nell'organo, piano forato in legno o cartone oppure cuoio che serve per tenere le canne perpendicolari al piano d'appoggio sul somiere.




Se hai trovato una parola difficile che ancora non è inserita nel glossario, scrivi a cimeli@museoscienza.it.





HOME | ESPLORA | PROGETTA | ALLESTISCI | MOSTRE
UTILITÀ | CONTATTACI | CREDITI | HOME MUSEO
Copyright © 2004 - 2017 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" - Tutti i diritti riservati