Il mediatore Giuseppe Giani

Ritratto del signor Giuseppe Giani
Il mediatore Galli

< torna
Tipologia dipinto
Autore Pellizza da Volpedo, Giuseppe (1868 - 1907)
Zaccari, Ettore (1877 - 1922)  esecutore cornice
Cronologia 1891
Numero inventario 1818
Collocazione deposito
Materiali e tecnica tela/ pittura a olio
Misure telaio:
altezza: 121  cm
larghezza: 93 cm
con cornice:
altezza: 146  cm
larghezza: 118 cm
profondità 7 cm
Acquisizione Guido Rossi, 1957
Scheda a cura di Claudio Giorgione
Referente scientifico Giovanna Ginex

Descrizione

Dipinto a olio su tela di Giuseppe Pellizza da Volpedo di medie dimensioni, raffgurante un uomo seduto in un interno domestico, davanti a un camino, con le mani poggiate sulle ginocchia. Indossa un completo marrone, porta una bombetta, un bastone in legno e ha in bocca la pipa.

Iscrizioni

  • a pennello, recto, in alto a destra: "Pellizza da Volpedo. 1891"
  • a penna, verso, al centro della tela, in calce al timbro dell'Esposizione Postuma: "Geom Felice Abbiati"
  • a matita, verso, telaio del dipinto, a sinistra: "Finito il/ giorno/ 2 gennaio/ 1891/ Ritratto/ di/ Giani/ Giuseppe"
  • a stampa/ dattiloscritta su etichetta cartacea, verso, sulla fodera della tela, in alto a sinistra: "Città di Alessandria / Mostra di Giuseppe Pellizza da Volpedo / Pinacoteca Civica Giugno-Ottobre 1954 / Titolo dell'opera La Processione / Proprietà Sig. Guido Rossi - Milano / Numero di catalogo 24"
  • a stampa/ dattiloscritta su etichetta cartacea, verso, telaio della cornice, in basso: "Città di Alessandria / MOSTRA DEGLI ARTISTI ALESSANDRINI/dell'800/ Giugno 1940 XVIII / Autore Giuseppe Pellizza / Titolo Il Mediatore / Proprietà Guido Rossi - Milano / Numero di catalogo centoventi"
  • a stampa/ dattiloscritta su etichetta cartacea, verso, telaio della cornice, in alto: "Rossi Art Brokers s.r.l. / Trasporti internazionali / via Baldinucci, 23 tel. 02/3760483-3-3760524 / 20156 MILANO - TELEX 321219 RABMI | / Prestatore Museo Scienza e Tecnica / Autore G. Pellizza / Titolo Il Mediatore Galli"
  • a stampa/ manoscritta/ su cartellino cartaceo, verso, sul telaio della cornice, in alto al centro: "Rossi Art Brokers s.r.l. / Trasporti internazionali / via Baldinucci, 12 - tel. 02/6888185/7 - zona MILANO / Prestatore Museo Naz. della Scienza - Tecnica / Titolo Ritratto del mediatore Giani"

Stemmi

  • Galleria Pesaro, sulla fodera della tela. Etichetta cartacea parzialmente strappata della Galleria Pesaro di Milano, stampata a inchiostro rosso; in primo piano un putto alato con un pavone, alle spalle pubblico che osserva quadri in una sala. Iscrizioni: GALLERIA PESARO / MILANO.
  • Esposizione postuma delle Opere di Giuseppe Pellizza, sulla fodera della tela. Timbro a inchiostro nero. Trascrizione: "ESPOSIZIONE POSTUMA/ DELLE/ OPERE DI GIUSEPPE PELLIZZA/ DI VOLPEDO/ GALLERIA PESARO - MILANO/ Gennaio 1930/ per gli eredi il tutore" segue firma di Felice Abbiati.

Provenienza

  • Collezione Guido Rossi  post 1920  - 1957

Esposizioni

  • I Esposizione Triennale di Brera. Milano, Accademia di Brera, 1891, 384.
  • I Esposizione internazionale di Belle Arti. Venezia, 1895, sala C. n. 264.
  • I Esposizione Triennale. Torino, Società Promotrice di Belle Arti, 1896, n. 226.
  • Exposition Internationale des Beaux-Arts. Bruxelles, 1897, n. 19.
  • Esposizione. Bergamo, Accademia Carrara, 1897, s.n..
  • Esposizione Umoristica. Alessandria, 1901, s.n..
  • LIII Mostra. Genova, Società Promotrice, 1906, n. 151.
  • Mostra individuale di G. Pellizza da Volpedo. Milano, Galleria Pesaro, gennaio-febbraio 1920, n. 27.
  • Mostra commemorativa di Giuseppe Pellizza da Volpedo. Torino, Salone della Stampa, marzo 1939, n. 3.
  • Mostra degli artisti alessandrini dell'Ottocento. Alessandria, Pinacoteca Civica, giugno 1940, n. 125.
  • Mostra del pittore Giuseppe Pellizza da Volpedo, 1868-1907. Alessandria, Pinacoteca Civica, 12 giugno -30 settembre 1954, n. 24.
  • Pellizza da Volpedo: ritratti dal 1885 al 1895. Milano, Circolo della Stampa, 11 ottobre - 12 novembre 1983, n. 17.
  • Il secondo 800 italiano. Le poetiche del vero. Milano, Palazzo Reale, 26 maggio - 11 settembre 1988.
  • Pittura Lombarda del secondo Ottocento: lo sguardo sulla realtà. Milano, Fiera, 28 ottobre - 11 dicembre 1994.
  • Maestri e artisti. 200 anni dell'Accademia Carrara. Bergamo, Monastero di S. Agostino, 19 settembre 1996 - 1 dicembre 1996.
  • Giuseppe Pellizza da Volpedo. Torino, GAM - Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea, 18 settembre 1999 - 6 gennaio 2000.
  • Ottocento Italiano. Da Lega a Wildt. Busto Arsizio, Fondazione Bandera, 18 novembre 2000 - 25 marzo 2001, senza catalogo.
  • L'epoca, gli artisti, la gente. Pellizza e il suo tempo nelle collezioni del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. Alessandria, Palazzo Guasco, 29 settembre - 25 novembre 2001, n. 7.
  • Il mondo nuovo. Milano 1890-1915. Milano, Palazzo Reale, 10 novembre 2002 - 28 febbraio 2003, s.n..

Notizie Storico Critiche

Il dipinto è giunto al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica nel 1957, con il lascito di Guido Rossi, che possedeva un nucleo di cinque opere di Pellizza da Volpedo (oltre a questa i nn. Inv. 1781-1784): l'acquistò dopo il 1920 e commissionò la cornice alla bottega di Ettore Zaccari, mentre quella originale, più semplice, si conserva nello studio-museo di Pellizza a Volpedo.
Proprio qui il ritratto fu dipinto, tra il 1890 e il 1891, come dimostra il camino visibile alle spalle di Giani, ancora presente nello studio volpedese. Considerata dallo stesso autore un esempio emblematico di quel verismo che caratterizza la sua prima produzione, l'opera venne inviata a numerose esposizioni nazionali, a partire dalla celebre prima Triennale di Milano. Qui ottene un notevole successo, riscuotendo il consenso di Cesare Tallone, di Filippo Carcano e di Giacomo Grosso, come orgogliosamente riportato da Pellizza in un appunto scritto quello stesso anno a Torino (in Scotti 1986, p. 247). Testimonia il valore che il dipinto rivestiva per l'autore anche l'aumento del prezzo richiesto per l'opera -dalle 300 lire del 1891 alle 1200 del 1906, anche se alla fine Pellizza non venderà mai il quadro, ancora nello studio alla sua morte nel 1907.
Il dipinto mostra il livello delle ricerche di Pellizza negli anni precedenti la conversione alla tecnica divisionista -con cui venne in contatto proprio a quella Triennale del 1891 a cui inviò il Mediatore- e in particolare l'influenza di Cesare Tallone, suo maestro all'Accademia Carrara di Bergamo, nell'ispirazione ruvidamente verista e nella pennellata sciolta, che mantiene tuttavia, rispetto al maestro, una maggior solidità e un'austerità cromatica tutta giocata sui toni spenti delle terre, dal marrone dell'abito al bianco della parete intonacata a calce, rialzati dai tocchi di colore della cravatta. Allo stesso tempo la semplicità della posizione dell'uomo, seduto con le mani sulle ginocchia, è accentuata dall'impianto robusto della composizione, che pone la figura solidamente nello spazio, accentuandone la volumetria.

Riferimenti Bibliografici

    bibliografia specifica
  • "L'Italia artistica", Roma, 1891, 20 settembre, n. 13 
  • "L'Italia artistica", Roma, 1893, 30 aprile, n. 6 
  • Comanducci A. M., "I pittori italiani dell'Ottocento: dizionario critico e documentario", Milano, 1934, p. 516 , fig. a p. 519
  • Bernardi M. / Scaglia R., "Mostra Commemorativa di Giuseppe Pellizza da Volpedo", Torino, 1939, pp. 18 , tav
  • Scaglia R., "Giuseppe Pellizza da Volpedo e la mostra delle sue opere ordinata nel salone della Stampa di Torino. A cura della sezione di Alessandria dell'Istituto Nazionale di cultura fascista", Alessandria, 1939, p. 7 
  • Mensi A. / Scaglia R., "Catalogo della mostra degli artisti alessandrini dell'Ottocento", Alessandria, 1940, p. XLII 
  • Valsecchi M. / Apollonio U., "Panorama dell'arte italiana", Torino, 1952, p. 391 
  • Mensi A., "Mostra del pittore Giuseppe Pellizza da Volpedo, 1868-1907 ordinata nella pinacoteca civica di Alessandria : 12 giugno-30 settembre 1954", Alessandria, 1954, p. 16 
  • Lavagnino E., "L' arte moderna : dai neoclassici ai contemporanei", Torino, 1956, p. 984 
  • Ottino Della Chiesa A., "Dipinti nel Museo Nazionale della scienza e della tecnica di Milano : con l'elenco delle opere", Milano, 1962, pp. 9, 15, 21, 27, 71 
  • Bellonzi F. / Fiori T., "Archivi del divisionismo", Roma, 1968, V. 41 , f. 1196
  • Scotti A., "Catalogo dei manoscritti di Giuseppe Pellizza da Volpedo provenienti dalla donazione Eredi Pellizza", Tortona, 1974, pp. 24, nota 3, p. 70 
  • Curti O., "Museoscienza : tutto il Museo nazionale della scienza e della tecnica Leonardo da Vinci", Milano, 1978, p. 377 
  • Bono V., "Vita di provincia tra cronaca e arte", Voghera, 1983 , fig. a p. 11
  • Scotti A., "Pellizza da Volpedo: ritratti dal 1885 al 1895", Milano, 1983 , fig.
  • Caramel L., "I dipinti dell'800 nella Collezione Guido Rossi nel Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica di Milano", Busto Arsizio, 1985, n. 24 , tav. X
  • Scotti A., "Pellizza da Volpedo: catalogo generale", Milano, 1986, scheda 610, p. 247 , p. 247
  • "Maestri e artisti: 200 anni della Accademia Carrara", Milano, 1996 
  • De Grada R. / Fiordimela C., "Ottocento Novecento. Le collezioni d'arte del Museo della Scienza e della Tecnica "Leonardo da Vinci" di Milano", Garbagnate Milanese, 2000, p. 32 , p. 33
  • De Grada R., "L'epoca, gli artisti, la gente : cent'anni di Quarto stato: Pellizza e il suo tempo nelle collezioni d'arte del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, della Fondazione Cassa di risparmio di Alessandria e della Pinacoteca civica d", Garbagnate Milanese, 2001, p. 26 , p. 28
  • "Il mondo nuovo", Milano, 2002 , p. 167

Immagini

Il mediatore Giuseppe Giani

Stampa la scheda



Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio