Autoritratto

< torna
Tipologia dipinto
Autore Gaudenzi, Pietro (1880 - 1955)
Cronologia 1912
Numero inventario 1800
Collocazione deposito
Materiali e tecnica tela/ pittura a olio
Misure dipinto:
altezza: 58,5  cm
larghezza: 40 cm
con cornice:
altezza: 70  cm
larghezza: 56,5 cm
profonditą 6,5 cm
Acquisizione Guido Rossi, 1957
Scheda a cura di Omar Cucciniello, Claudio Giorgione
Referente scientifico Giovanna Ginex

Descrizione

Dipinto a olio di piccole dimensioni di Pietro Gaudenzi, raffigurante un autoritratto del pittore a mezzo busto, con il viso rivolto frontalmente verso il riguardante, su fondo scuro.

Iscrizioni

  • a pennello, recto, in basso a destra: "Pietro Gaudenzi"
  • a penna su etichetta cartacea, verso, telaio del dipinto, in alto: "14"
  • a penna su etichetta cartacea, verso, telaio della cornice, in alto: "14"
  • a matita, verso, telaio del dipinto, in alto: "Autoritratto pitt. Gaudenzi"
  • timbro a inchiostro rosso, verso, telaio del dipinto, in alto: "FOTOGRAFATO / DA / M. CASTAGNERI / MILANO / VIA PASSERELLA 20 / TEL 69-10"

Provenienza

  • Collezione Guido Rossi  1920 ca.  - 1957

Esposizioni

  • Ottocento Italiano. Da Lega a Wildt. Busto Arsizio, Fondazione Bandera, 18 novembre 2000 - 25 marzo 2001, senza catalogo.

Notizie Storico Critiche

Il dipinto fa parte delle tredici opere di Pietro Gaudenzi giunte al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica nel 1957 con il lascito di Guido Rossi, che possedeva un cospicuo nucleo di dipinti del pittore, non tutti pervenuti al museo. L'industriale ebbe un ruolo privilegiato con Gaudenzi: secondo il racconto di Ettore Cozzani, infatti, fu lui a invitarlo a trasferirsi a Milano, divenendone per anni mecenate e committente (Cozzani 1923, p. 34).
é un'opera giovanile di Gaudenzi, quando la sua pittura č dominata da toni cupi e da impasti densi, come nella Deposizione e ne I priori. Luciano Caramel ha notato la vicinanza dell'opera ai dipinti di Eugčne Carriére, per la condotta sfumata e indefinita, datandolo al 1906-1907, anche sulla base dell'etą dell'effigiato (Caramel 1986, n. 37 snp). Tuttavia Selvaneschi, pur indicandolo come Ritratto di giovine uomo, lo data al 1912 (Selvaneschi 1916, p. 210), anno cui sarą pił probabile si debba ascrivere l'opera.

Riferimenti Bibliografici

    bibliografia specifica
  • Cozzani E., "L'anima e l'arte di Pietro Gaudenzi", Milano, 1923, p. 34 , tav. I
  • Ottino Della Chiesa A., "Dipinti nel Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica : Milano", Milano, 1962, p. 70 
  • Caramel L., "I dipinti dell'800 nella Collezione Guido Rossi nel Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica di Milano", Busto Arsizio, 1986, n. 37 s. n. p. 
  • De Grada R. / Fiordimela C., "Ottocento Novecento. Le collezioni d'arte del Museo della Scienza e della Tecnica "Leonardo da Vinci" di Milano", Garbagnate Milanese, 2000, p. 98 , p. 101

  • bibliografia di confronto
  • Salvaneschi N., Pietro Gaudenzi, in "Vita d'arte : rivista mensile illustrata d'arte antica e moderna", Milano, 1916, XV, pp. 207-212 

Immagini

Autoritratto

Autoritratto

Stampa la scheda



Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio