Personal computer - IBM 5150

Oggetti simili a Personal computer

Categoria principale Informatica
Periodo sec. XX
Anno1981
Numero inventario14617
CollocazioneDeposito
Altezza46 cm
Larghezza50,8 cm
Profondità61 cm
Peso2,8 kg
Materialimateriale plastico, metallo

Descrizione

Scatola metallica parallelepipeda (case) contenente i circuiti e i dispositivi che costiuiscono il computer. Sul fronte del case è posta una mascherarastremata verso l'alto, in plastica chiara che presenta delle feritoie per l'aerazione nella parte bassa, da un lato, e, dalla zona centrale in poi, un'apertura in cui si affacciano i due floppy driver da 5¼". Sul retro, da una maschera metallica, si scorgono le prese di alimentazione in ingresso per il computer e in uscita per il monitor, una apertura circolare con lamelline metalliche orizzontali per la ventilazione, due prese per la connessione a memorie a nastro e alla tastiera e un'apertura con varie feritoie che danno accesso ai connettori di schede accessorie del computer (o slot di espansione; sono 5, 2 occupati da schede con connettori seriale e RCA su una e parallelo sull'altra, e altri 3 vuoti). Su di un lato del case, posteriormente, è posto l'interruttore di accensione/spegnimento consistente in una leva in plastica rossa con ai lati i simboli " | " e " O ". Il monitor trova la sua collocazione sul case del Personal Computer ed ha la forma di un cubo con la parte frontale rastremata verso l'alto; sul fronte è inserito il display CRT (a tubo catodico) con a lato una spia verde di accensione e le manopole di accensione, del contrasto e della luminosità. Sul retro, al centro, il monitor mostra una sporgenza parallelepipeda con strette feritoie laterali per l'aerazione, atta a contenere la testa del tubo catodico. Sulla parte bassa sinistra del retro, sono visibili la presa di alimentazione, il cavo CGA di connessione al computer e due manopole per il controllo della forma dell'immagine (V.SIZE, vertical size control) e della frequenza di deflessione verticale (V.HOLD, vertical hold control) del CRT. La tastiera è a 83 tasti "full-function"; di questi 10 sono numerici e per controllo cursore e 10 per funzioni speciali. Caratteristiche tecniche: Processore: CPU: Intel 8088 Velocità CPU: 4,77 MHz RAM: 16-640 kB Memoria di massa: dual disk drive da 160 kB, 5,25 inch Sistema operativo di serie: PC-DOS v1.0 Adattatore grafico: tipo CGA (Color Graphics Adapter) per il monitor RGB IBM 5153 (320x200x16 colori, 640x200x2 colori)

Notizie storico-critiche

Il PC IBM 5150, presentato nell’agosto 1981, viene considerato il primo computer che abbia fattivamente aperto il mercato di massa al personal computing. Già nel 1974 la MITS (Micro Instrumentation Telemetry System) aveva presentato quello che gli analisti dell'informatica considerano il primo vero Personal Computer, l'Altair 8800. L'interesse del pubblico c'era, ma la MITS non riuscì a gestirlo e Apple, Commodore e Tandy, proposero prodotti che risultarono più competitivi. Il PC IBM 5150, equipaggiato di un processore potente come l'8088, del sistema operativo MS-DOS e corredato di accessori assemblabili alla bisogna (espansioni di memoria, hard disk, stampanti, monitor), poteva adattarsi ad un uso sia professionale che privato e, nonostante il costo che, nella versione completa del PC, arrivava a 4.500$, e il piano iniziale di IBM che prevedeva la vendita di 250.000 PC, nei soli primi 3 anni le vendite superarono quota 3 milioni di unità.

Riferimenti Bibliografici:

  • Williams M. R. ''Dall'abaco al calcolatore elettronico. L'emozionante avventura del computer'' 1999 Padova
argomento categoria:Industria elettronica ed elettrotecnica lunghezza:1

Immagini

Immagine oggetto

Immagine oggetto

Immagine oggetto

Immagine oggetto

Immagine oggetto


I contenuti di questa pagina sono disponibili secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo (CC BY-SA) 4.0 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.
Contenuti sviluppati con il contributo di Regione Lombardia e inseriti nel catalogo regionale Lombardia Beni Culturali.

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio