Motrice a vapore monocilindrica orizzontale fissa -

Oggetti simili a Motrice a vapore

Categoria principale Industria Manifattura e Artigianato
CostruttoreFranco Tosi S.p.A., Schaeffer e Budenberg GmbH
Periodoinizio sec. XX
Anno fine1908
Numero inventario2362
Collocazionepiano -1, Sala Fonti energetiche
Lunghezza112 cm
Diametro70 cm
Peso-
Materialiacciaio/ fusione/ verniciatura, ferro/ fusione/ battitura, ghisa, ottone
Acquisizione Linificio-Canapificio Nazionale

Descrizione

La macchina a vapore fissa č costituita da una parte termica, organi di trasmissione e un volano. La parte termica č composta da una caldaia (attualmente non presente), un cilindro orizzontale con condensatore separato (attualmente non presente). L'immissione del vapore č regolata da valvole di distribuzione Lentz-Tosi e controllata da un regolatore di giri Porter, montato sul cilindro. Vicino al regolatore č presente una presa di vapore a comando manuale per l'apertura e la chiusura. In prossimitā del cilindro sono inoltre presenti due manometri ed alcuni tubi per il vapore. All'interno del cilindro si trova uno stantuffo. L'asta dello stantuffo termina, all'esterno del cilindro, con una testa a croce che permette il collegamento alla biella. Tramite una manovella, la biella č collegata ad un volano. Il volano č collegato, tramite una cinghia, ad una puleggia e quindi ai dispositivi elettrici.

Funzione

Questa motrice a vapore serviva a generare vapore per ottenere, dalla sua espansione, energia meccanica.

Modalitā d'uso

Il vapore surriscaldato prodotto nella caldaia viene trasferito nel cilindro in maniera controllata, mediante un meccanismo di distribuzione a valvole. Il vapore viene immesso alternativamente da entrambi i lati e preme ora su una ora sull'altra faccia dello stantuffo. L'asta dello stantuffo, tramite un sistema biella-manovella, pone in rotazione un albero motore, sul quale, al fine di regolarizzarne il moto, č calettato un grande volano. Il vapore utilizzato viene scaricato all'esterno del cilindro e fatto ricondensare nel condensatore. L'acqua ottenuta viene pompata nella caldaia dove viene trasformata nuovamente in vapore. Il focolaio, la caldaia, il condensatore e il sistema di pompe e tubazioni per acqua e vapore non sono state trasferite al Museo.

Riferimenti Bibliografici:

  • Franco Tosi S.p.A. ''Franco Tosi Societā per Azioni 1876 - 1956'' 1956 Legnano (MI)
  • Storia Tecnologia ''Storia della Tecnologia'' 1965 Torino
argomento categoria:Macchine e dispositivi per la produzione di energia lunghezza:1

Immagini

Immagine oggetto

Immagine oggetto

Immagine oggetto


I contenuti di questa pagina sono disponibili secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo (CC BY-SA) 4.0 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.
Contenuti sviluppati con il contributo di Regione Lombardia e inseriti nel catalogo regionale Lombardia Beni Culturali.

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio