Camera a nebbia ad espansione - camera di Wilson, Officine Galileo 130610/001

Oggetti simili a Camera a nebbia

Categoria principale Fisica
CostruttoreOfficine Galileo
Periodo sec. XX
Anni1960 - 1970
Numero inventario11031
CollocazioneDeposito
Altezza30 cm
Larghezza40 cm
Lunghezza27 cm
Peso-
Materialimetallo, vetro

Descrizione

Camera cilindrica in metallo con coperchio in vetro trasparente. La base inferiore Ŕ costituita da uno stantuffo collegato con una leva posta lateralmente. Il funzionamento della leva Ŕ sincronizzato con l'emissione delle particelle ionizzanti.

Funzione

Camera a nebbia ad uso didattico. Era utilizzata per rendere visibile il cammino di particelle ionizzanti.

ModalitÓ d'uso

Abbassando il fondo della camera si produce una brusca rarefazione dell'aria. Questa espansione Ŕ accompagnata da un raffreddamento e l'aria contenuta diviene sovrassatura. In queste condizioni, facendo attraversare la camera da particelle ionizzanti queste ionizzano gli atomi del vapore con i quali si scontra e attorno agli atomi ionizzati si formano delle goccioline (nebbia). Questa traccia dura alcuni istanti. Dalle sue caratteristiche si pu˛ determinare la natura delle particelle ionizzanti.

Notizie storico-critiche

La camera di Wilson Ŕ stata ideata da Charles Thomas Rees Wilson nel 1899 e costruita per la prima volta nel 1911. Nel 1927 Wilson ricevette il premio per la Fisica per l'invenzione di questo dispositivo. L'efficienza della camera di Wilson venne aumentata, nel 1931, con l'introduzione a cura di Blackett e Occhialini di un sistema di contatori. La camera di Wilson Ŕ stato uno strumento di indagine importantissimo nello studio della Fisica Atomica degli anni '30 e '40. Ad esempio sono stati scoperti il positrone, la produzione di coppie, il muone. Successivamente la camera a nebbia Ŕ stata sostituita nello studio delle particelle elementari dalle camere a bolle e a scintilla.

argomento categoria:Fisica moderna lunghezza:1

Immagini

Immagine oggetto

Immagine oggetto


I contenuti di questa pagina sono disponibili secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo (CC BY-SA) 4.0 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.
Contenuti sviluppati con il contributo di Regione Lombardia e inseriti nel catalogo regionale Lombardia Beni Culturali.

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio