Addizionatrice a ruote dentate - Baum

Oggetti simili a Addizionatrice

Categoria principale Industria Manifattura e Artigianato
InventoreBaum Michel
CostruttoreBaum Michel
Periodo sec. XX
Anno1913
Numero inventario8966
CollocazioneDeposito
Larghezza30,5 cm
Lunghezza6,5 cm
Spessore1 cm
Peso-
Materialiacciaio, legno, tela

Descrizione

Addizionatrice costituita da un astuccio metallico verniciato di nero. Sul lato superiore dell'addizionatrice si trovano sette fessure semicircolari, alle destra di ognuna delle quali si trova un numerazione progressiva da 1 a 9. Attraverso le fessure sono visibili i fori presenti lungo il bordo di due ruote, poste all'interno della macchina; le due ruote servono per il controllo del numero selezionato e per l'esecuzione dell'operazione. I numeri vengono impostati muovendo le ruote mediante un punteruolo da introdurre nei fori. Alla sinistra delle estremitā superiore ed inferiore delle fessure sono presente due serie di finestrelle per la visualizzazione dei numeri; la serie superiore, su sfondo rosso, costituisce il totalizzatore, mentre le finestrelle inferiori, su sfondo nero, servono da indicatore di controllo del numero impostato. Sono presenti due diversi sistemi di cancellazione: l'indicatore di controllo viene azzerato mediante la pressione del tasto situato nell'angolo anteriore sinistro; il totalizzatore utilizza la feritoia longitudinale che si trova nella parte destra del lato superiore. L'addizionatrice č accessoriata con un punteruolo dal manico in legno e con una mascherina in lamina metallica da applicare alla macchina per l'esecuzione delle sottrazioni. La macchina č conservata all'interno di una custodia di legno, rivestita di tela marrone.

Funzione

Esecuzione di calcoli aritmetici

Modalitā d'uso

Impostare i valori da operare muovendo verso il basso le ruote all'interno delle fessure, utilizzando il punteruolo. Per eseguire l'addizione si imposta direttamente il valore da sommare, che viene immediatamente computato nel totalizzatore. Per effetture la sottrazione č necessario applicare la mascherina in lamiera riportante i valori complementari e procedere allo stesso modo dell'addizione. La moltiplicazione č ottenuta da una somma ripetuta. La macchina non č adatta all'esecuzione delle divisioni.

Riferimenti Bibliografici:

  • Soresini F. ''Storia del calcolo automatico'' 1977 Roma
  • Martin E. ''The calculating machines / their history and development'' 1992 Cambridge
argomento categoria:Calcolo lunghezza:1

Immagini

Immagine oggetto


I contenuti di questa pagina sono disponibili secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo (CC BY-SA) 4.0 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.
Contenuti sviluppati con il contributo di Regione Lombardia e inseriti nel catalogo regionale Lombardia Beni Culturali.

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio