Motore aeronautico - Anzani

Oggetti simili a Motore

Categoria principale Industria Manifattura e Artigianato
InventoreAnzani Alessandro
CostruttoreAnzani Moteurs D'Aviation
Periodo sec. XX
Anno1909
Numero inventario2334
Collocazionelivello +1, sezione aeronautica, area motori
Altezza60 cm
Larghezza65 cm
Lunghezza50 cm
Peso60 kg
Materialimetallo
Acquisizione Soc. Leonardo da Vinci

Descrizione

Motore a 3 cilindri disposti a ventaglio con angolo di 72░, raffreddato ad aria. I cilindri presentano un'alettatura nella parte superiore. Sul retro del motore Ŕ situato il carburatore dal quale si diramano i condotti del carburante.

Notizie storico-critiche

Alessandro Anzani fu un geniale meccanico milanese, trasferitosi in Francia agli inizi del 1900, che, dopo un'iniziale esperienza in ambito motociclistico, si interess˛ al settore nascente dell'aviazione. I motori di Anzani, di derivazione motociclistica, furono tra i primi motori aeronautici progettati con sistemi di raffreddamento ad aria. L'introduzione dei motori raffreddati ad aria intendeva ridurre il peso globale del motore, eliminando l'impianto di raffreddamento ad acqua; dal canto loro, tuttavia, i motori raffreddati ad aria comportavano un aumento del consumo di carburante, per la necessitÓ di impiego di miscele molto ricche. La disposizione a ventaglio dei cilindri venne inizialmente adottata nel timore che si potessero incontrare difficoltÓ di lubrificazione dei cilindri a testa in gi¨. Con la scoperta che la lubrificazione dei cilindri posti sotto l'orizzontale non comportava particolari problemi, vennero successivamente sviluppati motori con cilindri a stella. Nel 1909, Bleriot, utilizzando un propulsore Anzani simile a questo, riuscý a portare a termine la prima traversata della Manica a bordo di un aeroplano. Un motore di questo modello era montato anche sull'aereo Caproni Ca 8. L'esemplare posseduto dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" Ŕ stato donato dalla societÓ Leonardo da Vinci, fondata da Enrico Forlanini nel 1907, ed Ŕ probabile che sia stato adoperato dallo stesso Forlanini nel corso delle sue sperimentazioni.

Riferimenti Bibliografici:

  • Filippi F. ''Dall'elica al getto / Breve storia dei propulsori aeronautici'' 1983 Torino
  • Ludovico D. ''L'aeroplano cosa Ŕ / Soluzione ed evoluzione del problema del volo'' 1951 Roma
argomento categoria:Industria aeronautica lunghezza:1

Immagini

Immagine oggetto

Immagine oggetto

Immagine oggetto

Immagine oggetto

Immagine oggetto

Immagine oggetto


I contenuti di questa pagina sono disponibili secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo (CC BY-SA) 4.0 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.
Contenuti sviluppati con il contributo di Regione Lombardia e inseriti nel catalogo regionale Lombardia Beni Culturali.

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio