Blocco magneti di comando per la perforarice IBM 026 -

Categoria principale Informatica
CostruttoreI.B.M. Italia
Periodo sec. XX
Anni1949 - 1975
Numero inventarioD1183
CollocazioneDeposito
Altezza17 cm
Larghezza20,5 cm
Lunghezza19 cm
Peso3,6 kg
Materialiacciaio, alluminio, plastica, rame
Acquisizione I.B.M. Italia

Descrizione

Il dispositivo Ŕ montato tra due piastre di alluminio. Nella parte inferiore si trova un blocco di connettori a lamine (13+13 posti superiormente, 13+13 inferiormente); dalle lamine si dipartono dei fili elettrici, 24 dei quali si collegano a un sistema elettromagnetico di comando costituito da 12 relŔ (12 dispositivi composti da ancora metallica e bobina) e relativi leverismi; detti leverismi sono montati su un albero fissato alle piastre in alluminio e distanziati tra loro da rondelle in materiale isolante. Altri 3 fili provenenti dallo stesso connettore sono collegati a due contatti mobili posti nella pate inferiore del dispositivo stesso. Un albero a camme sfalsate consente almeno due funzioni: lo sblocco totale dei leverismi tramite le due camme terminali in metallo e il ritorno in posizione di riposo dei singoli tramite 7 camme in materiale isolante; il ritorno in posizione di riposo di ogni singolo leverismo Ŕ comandato da una o pi¨ camme, le quali agiscono contemporaneamente su un blocco di 7+7 interruttori (o contatti mobili): lo sblocco di ogni singolo leverismo provoca la chiusura di uno o p¨ contatti. Il blocco di interruttori Ŕ montato su un blocco di alluminio pressofuso avvitato tra le due piastre di sostegno del dispositivo. Esternamente alle piastre di sostegno, calettati ad una estremitÓ dell'albero a camme, Ŕ posto un disco riportante la suddivisione di un goniometro e indicante l'angolo di rotazione dell'albero tra 0 e 360░, mentre all'estremitÓ opposta Ŕ posta una puleggia. Esternamente, sullo stesso lato della puleggia, Ŕ montato un relŔ il cui contatto agisce sulla parte esterna dell'albero a camme.

ModalitÓ d'uso

L'utilizzo avveniva all'interno delle perforatrici IBM 026

Notizie storico-critiche

La perforatrice IBM 026 fu immessa sul mercato nel 1949 e vi rimase fino agli anni '70. Risult˛ essere una delle macchine perforatrici pi¨ innovative essendo dotata di un sistema automatico di alimentazione. Una macchina analoga alle IBM 026 Ŕ la 029 che fu immessa sul mercato dalla Digital Equipment Corporation nel 1967 con la sigla DEC 026 e nel 1972 con la sigla DEC 029.

Riferimenti Bibliografici:

  • I.B.M. Italia ''Tre secoli di elaborazione dei dati'' 1975 Milano
  • I.B.M. Italia ''Tre secoli di elaborazione dei dati'' 1980 Milano
  • I.B.M. Italia ''Il calcolo automatico nella storia / Guida ai visitatori della mostra dedicata al "Calcolo automatico nella storia" ed organizzata dalla IBM ITALIA al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano'' 1959 Milano
argomento categoria:Hardware informatico lunghezza:1

Immagini

Immagine oggetto


I contenuti di questa pagina sono disponibili secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo (CC BY-SA) 4.0 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.
Contenuti sviluppati con il contributo di Regione Lombardia e inseriti nel catalogo regionale Lombardia Beni Culturali.

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio