Blocco di perforazione e interpretazione per la perforarice IBM 026 -

Categoria principale Informatica
CostruttoreRemington Typewriter Company
Periodo sec. XX
Anni1949 - 1975
Numero inventarioD1215
CollocazioneDeposito
Altezza7,7 cm
Larghezza21 cm
Lunghezza26,5 cm
Peso2,7 kg
Materialiacciaio, alluminio
Acquisizione I.B.M. Italia

Descrizione

Dispositivo costituito da dodici pistoni montati su una robusta struttura metallica; ciascun pistone Ŕ dotato di una molla in compressione sulla testa e di un contatto strisciante. Al blocco Ŕ collegato un meccanismo che presenta due pulegge, un nastro e un tendinastro a due guide sul lato verso i pistoni; sul lato opposto il meccanismo si collega all'altro capo del dispositivo tramite una biella.

Funzione

Nel blocco, la spinta sulla testa dei piccoli pistoni, munita di molla in compressione, provoca la chiusura del relativo contatto elettrico.

ModalitÓ d'uso

L'utilizzo avveniva all'interno delle perforatrici IBM 026

Notizie storico-critiche

La perforatrice IBM 026 fu immessa sul mercato nel 1949 e vi rimase fino agli anni '70. Risult˛ essere una delle macchine perforatrici pi¨ innovative essendo dotata di un sistema automatico di alimentazione. Una macchina analoga alle IBM 026 Ŕ la 029 che fu immessa sul mercato dalla Digital Equipment Corporation nel 1967 con la sigla DEC 026 e nel 1972 con la sigla DEC 029.

Riferimenti Bibliografici:

  • I.B.M. Italia ''Tre secoli di elaborazione dei dati'' 1975 Milano
  • I.B.M. Italia ''Tre secoli di elaborazione dei dati'' 1980 Milano
  • I.B.M. Italia ''Il calcolo automatico nella storia / Guida ai visitatori della mostra dedicata al "Calcolo automatico nella storia" ed organizzata dalla IBM ITALIA al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano'' 1959 Milano
argomento categoria:Hardware informatico lunghezza:1

Immagini

Immagine oggetto


I contenuti di questa pagina sono disponibili secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo (CC BY-SA) 4.0 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.
Contenuti sviluppati con il contributo di Regione Lombardia e inseriti nel catalogo regionale Lombardia Beni Culturali.

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio