Diodi di isolamento della memoria per sistema Olivetti ELEA 9009 -

Categoria principale Informatica
CostruttoreOlivetti
Periodo sec. XX
Anno1959
Numero inventarioD1180
CollocazioneDeposito
Altezza1 cm
Larghezza11 cm
Lunghezza16 cm
Peso0,07 kg
Materialibachelite, rame, stagno

Descrizione

L'oggetto Ŕ costitutito da una piastra di bachelite sulla quale Ŕ presente un circuito stampato a doppio strato. Su di essa sono installati componenti elettronici: 15 resistori e 30 diodi, Il circuito stampato termina sui due lati corti della scheda sagomati per l'alloggiamanto nei connettori di collegamento alle altre parti del sistema.

ModalitÓ d'uso

L'utilizzo avviene all'interno del Sistema Olivetti ELEA 9009 per la gestione della memoria.

Notizie storico-critiche

A partire dal 1956 il Laboratorio Ricerche Elettroniche Olivetti, progetta un calcolatore (di grandi dimensioni per l'epoca) prima in una versione a valvole, poi in una seconda versione a transistor, che prende il nome di Elea 9003. (Elaboratore Elettronico Aritmetico) Questo calcolatore, una delle prime macchine non prototipali completamente transistorizzate realizzate al mondo, Ŕ prodotto a partire dal 1959 in alcune decine di esemplari e installato presso importanti aziende in Italia. L'Elea 9003 Ŕ dotato di una memoria a nuclei di ferrite, con memorie di massa a nastro magnetico. Il supporto a nastro magnetico pu˛ anche essere utilizzato per l'input dei dati previa una conversione fuori linea da schede perforate o da nastro perforato. L'Elea 9009 venne prodotto nello stesso anno del 9003. Successivamente Olivetti realizza l'Elea 6001, pensato per le applicazioni di calcolo scientifico, ma poi utilizzato come elaboratore gestionale, commercializzato a partire dal 1962 e installato in numerosi esemplari. L'Elea 6001 Ŕ anch'esso completamente transistorizzato e dotato di una memoria a nuclei di ferrite indirizzabile al singolo carattere. La memoria di massa Ŕ ancora a nastro magnetico. L'input per le applicazioni scientifiche Ŕ usualmente il nastro perforato, mentre per le applicazioni gestionali si utilizza un lettore di schede.

Riferimenti Bibliografici:

  • I.B.M. Italia ''Tre secoli di elaborazione dei dati'' 1975 Milano
  • I.B.M. Italia ''Tre secoli di elaborazione dei dati'' 1980 Milano
  • I.B.M. Italia ''Il calcolo automatico nella storia / Guida ai visitatori della mostra dedicata al "Calcolo automatico nella storia" ed organizzata dalla IBM ITALIA al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano'' 1959 Milano
  • Associazione Casa Museo Famiglia Allaira ''1908-2008/100 anni di produzione Olivetti'' 2008 Torino
argomento categoria:Hardware informatico lunghezza:1

Immagini

Immagine oggetto


I contenuti di questa pagina sono disponibili secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo (CC BY-SA) 4.0 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.
Contenuti sviluppati con il contributo di Regione Lombardia e inseriti nel catalogo regionale Lombardia Beni Culturali.

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio