Interfaccia di acquisizione dati di IBM sistema 3 - IBM 5496, Data Recorder

Categoria principale Informatica
CostruttoreI.B.M. Italia
Periodo sec. XX
Anno1969
Numero inventarioD832
Collocazioneprimo piano, sezione informatica
Altezza99 cm
Larghezza110 cm
ProfonditÓ62 cm
Peso-
Materialiacciaio
Acquisizione I.B.M. Italia

Descrizione

L'interfaccia consiste essenzialmente in un perforatore (Keypunch), un lettore di schede a 96 colonne e una memoria (Buffer), racchiusi in un case metallico parallelepipedo aperto sul davanti, e una tastiera separata, ma collegata ad essi tramite cavi. Il case e la tastiera poggiano su una base parallelepipeda che accoglie i cavi di connessione tra il case e la tastiera, gli altri connettori e i dispositivi per l'alimentazione e la gestione del Data Recorder. Il case sul fronte, sotto l'apertura centrale, mostra dieci commutatori a levetta e una fessura centrale; la parte superiore del case Ŕ apribile.

Funzione

Questa macchina era principalmente destinata a memorizzare i dati sulle schede perforate a 96 colonne e quindi come interfaccia utente con funzione di data logger per l'IBM System 3.

ModalitÓ d'uso

L'operatore, tramite la tastiera, inserisce i dati nel buffer della macchina che a sua volta li memorizza perforando le schede a 96 colonne.

Notizie storico-critiche

Nel 1969 IBM immette sul mercato per le piccole e medie aziende il Sistema 3 (IBM 5410) che non Ŕ compatibile con il giÓ diffuso IBM 360 (del 1964) per una diversa struttura delle schede perforate. Nuove versioni del sistema 3 vengono immesse sul mercato nel 1970 (IBM 5406) e nel 1973 (IBM 5415); tale sistema resta sul mercato fino al 1985 nonostante nel 1978 l'IBM produca il Sistema 38. l Sistema 3 Ŕ un elaboratore che utilizza ancora input a schede perforate, ma di un nuovo tipo a 96 colonne e molto pi¨ piccole delle precedenti. Il lettore di cui l'S/3 Ŕ fornito usa fibre ottiche per la lettura delle piccole perforazioni epu˛ operare anche con unitÓ nastro e con unitÓ a dischi removibili. La famiglia dei sistemi S/3 non dur˛ molto sul mercato e fu presto soppiantata da nuovi sistemi che risolvevano il problema della multiutenza online. Il sistema 3 originale Ŕ costituito da diverse parti, tra le quali il sistema centrale 5410, la stampante in linea 5203, la selezionatrice 5486, la perforatrice / lettore / selezionatore di schede perforate 5424, l'interfaccia di acquisizione dati 5496, le tastiere 5471 e 5475.

Riferimenti Bibliografici:

  • I.B.M. Italia ''Tre secoli di elaborazione dei dati'' 1975 Milano
  • I.B.M. Italia ''Tre secoli di elaborazione dei dati'' 1980 Milano
  • I.B.M. Italia ''Il calcolo automatico nella storia / Guida ai visitatori della mostra dedicata al "Calcolo automatico nella storia" ed organizzata dalla IBM ITALIA al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano'' 1959 Milano
argomento categoria:Hardware informatico lunghezza:1

Immagini

Immagine oggetto


I contenuti di questa pagina sono disponibili secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo (CC BY-SA) 4.0 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.
Contenuti sviluppati con il contributo di Regione Lombardia e inseriti nel catalogo regionale Lombardia Beni Culturali.

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio