uva

< torna
Tipologia vaso
Autore Ravasco, Alfredo (1873 - 1958)  esecurore decorazione
Ambito culturale manifattura cinese, vaso
Cronologia 1923
Numero inventario 1402
Collocazione esposto al pubblico.Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci". primo piano, Sala Bifora
Materiali e tecnica
  • ceramica
  • legno
  • corallo
  • calcedonio
Misure altezza: 17,5  cm
profonditā 5,7 cm
lunghezza: 5,7 cm
Acquisizione Edi Mauro, 1954
Scheda a cura di Isabella Tedeschi
Referente scientifico Pietro  Amadini

Descrizione

Vasetto in ceramica invetriata a corpo ovoidale, base piatta e spalla alta, collo brevissimo terminante a labbro everso. La vetrina č di tipo jun, azzurra, spessa e densa. Al vasetto sono state applicate guarnizioni in corallo a motivo d'uva. Il vasetto č stato montato su una base quadrata a zoccolo di legno con intaglio circolare per accogliere il piede e con un coperchietto (tappo) in calcedonio lavorato a cabochon con pomolo in corallo. Un pendaglio mobile formato da tre segmenti di calcedonio uniti da giunti in bronzo dorato e terminante con un elemento fitomorfo a forma di frutto in corallo, pende dal centro del coperchio.

Provenienza

  • Collezione Francesco Mauro    - 1954

Notizie Storico Critiche

La produzione di ceramica jun divenne popolare durante il periodo dei Song e compare negli scritti antichi come una delle cinque produzioni ufficiali per la corte. I pezzi avevano sempre forme sobrie, essendo la bellezza di queste ceramiche rivolta tutta alla vetrina, viscosa, di colore blu chiaro opalino, talvolta con macchie rosso rame. Apprezzata per l'effetto delle striature cremose, č stata riprodotta anche in periodo Qing e in tempi moderni. Questo vasetto č una creazione degli inizi del XX secolo, molto raffinata, probabilmente destinata alla casa di una persona benestante. La decorazione č opera del gioielliere genovese Alfredo Ravasco, che interviene sul vaso cinese. Il vaso cosė decorato viene presentato alla Biennale monzese del 1923.
L'uva rappresenta abbondanza e auspicio di avere molti figli.

Riferimenti Bibliografici

    bibliografia di confronto
  • Tichane, R., "Celadon Blues", Iola, 1998, pp. 66-78 
  • Fang, J., "Symbols and Rebuses in Chinese Art. Figures, Bugs, Beasts and Flowers", Berkeley/ Toronto, 2004, p. 92 

Immagini

uva

uva

uva

uva

Stampa la scheda



Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio