MEDEA

Quanto devi essere veloce per studiare la luce?
Quanto per riuscire a controllarla?


Pensa a quanto è lungo un secondo, e dividi questo tempo in due.
Poi in tre. E in dieci, cento, mille parti.
Dividilo in un miliardo di miliardi di parti. E avrai ottenuto un Attosecondo.

Quando la scienza riesce a misurare fenomeni che accadono in pochi attosecondi, diventa possibile indagare e controllare la natura della luce, e dei singoli fotoni che la compongono.

Questa è la fotonica.
È la scienza alla base della tecnologia laser, che trova applicazione in molti campi: medicina, telecomunicazioni, produzione industriale…


medea

Ogni giorno ricercatori europei si impegnano per il progresso scientifico e tecnologico della fisica degli attosecondi.

MEDEA, progetto finanziato dal programma dell’Unione Europea per l’innovazione e la ricerca HORIZON 2020, ha come obiettivo centrale quello di creare un network grazie a cui giovani ricercatori nel campo della fotonica possano confrontarsi e collaborare per migliorare insieme il proprio lavoro. Il network è composto da università leader, centri di ricerca e aziende chiave nello sviluppo e nella commercializzazione di fonti laser ultrafast e detection system.

I ricercatori di MEDEA lavorano insieme per raffinare la strumentazione di ricerca, sviluppare nuove soluzioni tecnologiche utili alla competitività nel settore industriale, esercitare le capacità di dialogo con diversi stakeholder.

Il progetto, coordinato dal Politecnico di Milano, nasce dalla collaborazione di partner internazionali tra cui il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano.


medea

Tra le competenze fondamentali del ricercatore che si trova a interagire con una varietà di stakeholder c’è la capacità comunicativa, che permette di trasmettere in maniera efficace gli elementi significativi del proprio lavoro in base alle esigenze del dialogo e degli interlocutori.

Tappa centrale del progetto è stata infatti la WINTER SCHOOL IN COMMUNICATION SKILLS AND OUTREACH, organizzata e ospitata dal Museo della Scienza.
La School è consistita in un corso di 3 giorni (19-22 gennaio 2016) per rinforzare le tecniche e le abilità per comunicare con persone dal diverso background di conoscenza, dal diverso expertise, livello culturale o età, adattando l’approccio comunicativo a seconda del tipo di interlocutore.

Una palestra per 22 giovani ricercatori, per imparare e dialogare del complesso mondo della ricerca fotonica con un pubblico generico. Assieme ai 9 tutor internazionali i partecipanti hanno potuto addentrarsi nel mondo del public engagement rispetto alla ricerca scientifica, sperimentare le metodologie per il coinvolgimento attivo di un pubblico eterogeneo, fare training delle skill essenziali di una buona comunicazione e prendere dimestichezza con un kit didattico appositamente costruito per trattare il tema della fotonica.

Oltre a fornire degli strumenti metodologici per l’outreach e ad allenare l’attitudine comunicativa, il senso del corso è consistito nello stimolare i partecipanti a una riflessione sulle opportunità e sulle sfide dell’interazione con i diversi pubblici:

“Before this winter school, I have never asked to myself how society could be interested in my research and which benefits I could get from this engagement. Right now I feel I'm more curious on this way, and I would like to discover personally how is the relation between my work and society.”
Testimonianza anonima di un partecipante raccolta in occasione della valutazione finale.


medea

I ricercatori di MEDEA hanno preso parte alla Notte dei Ricercatori 2017 al Museo, con l’incontro:

RIESCI A PENSARE A QUALCOSA DI PIU’ BREVE DI UN MILLISECONDO?
Con Matteo Moioli, Physikalisches Institute, Università di Friburgo

In questa occasione i visitatori hanno potuto esplorare il mondo degli elettroni grazie ai laser e ai suoi spettri.


medea

indietro
logo


WEB

SOCIAL

    youtube twitter

FINANZIATO DA

Horizon 2020
This project has received funding from the European Union’s Horizon 2020 research and innovation programme under the Marie Sklodowska-Curie grant agreement No. 641789.

bandiera europea


Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio