Il sito web

Il sito www.museoscienza.org, online dal 1998, conta oggi più di due milioni di visite all'anno.
Aggiornato quotidianamente, invita ogni persona a scoprire il patrimonio del Museo attraverso le immagini e gli approfondimenti sulle collezioni, i laboratori, le attività, gli eventi, i progetti nazionali e internazionali.

Completa e arricchisce l'esperienza della visita al Museo con notizie, informazioni approfondite, racconti ed esperienze online.


È da anni un punto di riferimento a livello mondiale per le informazioni sugli studi e le opere di Leonardo da Vinci come scienziato e tecnologo.


Negli anni ha ricevuto diversi riconoscimenti e per la terza volta nel 2007 ha ricevuto l'Osc@r del Web che premia i migliori siti web del panorama culturale italiano.


Il sito, realizzato dallo staff Internet e Media interattivi del Museo, è sviluppato secondo le attuali normative in tema di accessibilità e conforme agli standard W3C.

1995. Le origini

Il Museo fa la sua prima apparizione su Internet nel 1995. Il sito, ospitato sul server del Cilea, conta soltanto alcune pagine informative sulle attività con particolare riferimento alla mostra "Marconi: una comunicazione lunga un secolo" che proprio in quel periodo veniva aperta.


1998. Nasce www.museoscienza.org

Il sito www.museoscienza.org nasce ufficialmente il 26 gennaio 1998. La filosofia del sito è chiara dal principio: creare un "museo virtuale". L'obiettivo infatti è di presentare il Museo, ma anche offrire contenuti che vivano esclusivamente in rete. Una delle prime applicazioni è una sezione dedicata al funzionamento di Internet che, per mezzo di un software, mostra in tempo reale la strada che percorrono i dati dal computer dell'utente al sito del Museo.


1999. Il Museo Virtuale

Alla fine del giugno 1999 viene lanciato ufficialmente il progetto sperimentale “Leonardo Virtuale”: alcuni ambienti del Museo creati in computer grafica in cui più visitatori contemporaneamente dai loro computer possono esplorare i chiostri e approfondire il funzionamento di alcune macchine di Leonardo da Vinci. È in occasione di questo progetto che sul sito nasce la sezione “Museo virtuale”, destinata a raccogliere le esperienze multimediali. Debutta online anche la versione del sito in inglese per il pubblico internazionale.


2003. Grandi novità per i 50 anni del Museo

Il 15 febbraio 2003 il Museo festeggia i suoi primi 50 anni. In occasione di questo importante evento, vengono rinnovati parte della grafica e della struttura del sito: la home page diventa più funzionale e alcune sezioni interne vengono migliorate. Nasce una sezione dedicata al cinquantenario ricca di contenuti multimediali.


2004. Cimeli! Una ricerca virtuale al Museo

Nei primi mesi del 2004 viene rilasciato online il progetto di ricerca Cimeli! ideato e realizzato dal Museo e commissionato e finanziato dal Servizio per l’Automazione Informatica e l’Innovazione Tecnologica del MIUR. Il progetto, che incrocia didattica, sviluppo del patrimonio storico e le nuove tecnologie della comunicazione, invita gli utenti a vestire i panni dei ricercatori e curatori museali per svolgere un lavoro di ricerca su 10 oggetti del Museo. Nel 2005 vincerà il 2° premio al eContent Award Italy categoria e-culture.



2005. Arriva il sottomarino Enrico Toti

Nuovo aggiornamento in occasione dell’arrivo al Museo del sottomarino Toti. La home page cambia volto: la grossa immagine centrale del 1999 lascia il posto ad uno spazio più funzionale dedicato alle ultime notizie e ai grandi eventi del Museo. Le collezioni e le attività vengono riorganizzate.


2006. A pochi mesi dal grande rinnovamento

Il 2006 è un anno ricco di novità per il Museo: aprono nuove sezioni espositive, nuovi i.lab, apre il bookshop completamente rinnovato.
La home page e il sito si trasformano ancora una volta per rappresentare questo forte cambiamento: viene dato maggiore spazio agli eventi, la sezione Leonardo viene arricchita di nuovi contenuti, nascono le sezioni Materie plastiche e Teatro al Museo. Il sito dedicato al sottomarino Enrico Toti diventa una vera e propria monografia di approfondimento costantemente aggiornata.


2007. Il nuovo sito

Il 31 gennaio 2007, per accogliere lo spirito di grande rinnovamento che anima il Museo, debutta online il nuovo sito, completamente rivisto nella struttura, nei servizi, nei contenuti e nella grafica.


2007-2008. Crescita e maturazione

Nel biennio 2007-2008 il sito cresce e sviluppa le premesse germogliate con il grande restyling. I contenuti che si aggiungono nel corso dei mesi sono tantissimi e sempre più interattivi grazie all'utilizzo della tecnologia Flash di Adobe. Tra ottobre e dicembre 2007 aprono due aree nuove al Museo: l'area elicotteri e la sezione Ciclo di vita dei prodotti. Sul sito, vengono pubblicati due prodotti multimediali per scoprire come vola un elicottero e le 5 fasi del ciclo di vita dei prodotti. Nel 2008 il Museo chiude al pubblico per tre mesi per importanti lavori per garantire alcuni bisogni e servizi di base: il sito con attività online, giochi interattivi e soprattutto con la neonata Radio Museoscienza, consente ai visitatori di continuare a vivere il Museo e i suoi contenuti. I primi giorni di luglio nasce Radio Museoscienza, la webradio del Museo. Durante l'estate si susseguono eventi live dove i curatori del Museo vengono intervistati in diretta mentre il pubblico da casa può fare domande via chat. A ottobre inaugura la nuova area dedicata al petrolio, il sito approfondisce la tematica dei prodotti derivati dal petrolio con un exhibit multimediale dove uno scanner virtuale esplora il visitatore dalla testa ai piedi e gli rivela dove si nascondono questi prodotti. Il 19 novembre inaugura al Museo la mostra del fotografo Arno Hammacher: per promuovere questo importante evento culturale viene sviluppato un sito creato ad hoc.


2009. Maturità e preparazione ad un nuovo cambiamento

Il 2009 per il sito è l'anno della multimedialità e dei social media: nasce in forma sperimentale il canale Youtube ufficiale, il gruppo Facebook, il canale Twitter. Le photogallery che registrano puntualmente gli eventi più prestigiosi del Museo si moltiplicano, così come i video in streaming. Vengono pubblicati altri due multimedia in flash: "Collage", sul mondo delle sostanze adesive e "Leonardo e il cantiere del Duomo di Milano" sulle vicende che hanno portato alla costruzione della cattedrale milanese, ricco di contributi multimediali come le ricostruzioni del duomo in 3d realtime e la personalizzazione delle mappe di Google. A settembre inaugura la prima mostra itinerante interattiva del Museo "Leonardo Nature, Art & Science" che debutta in Corea; il Museo ne realizza il sito dedicato che, nel periodo dell'inaugurazione, viene aggiornato quasi in real time con i reportage inviati da Incheon. La home page viene rivista per riorganizzare gli spazi e dare più importanza ai contenuti: lo spazio per le informazioni in primo piano viene reso dinamico per ospitare a rotazione differenti messaggi, così come l'area scelti per voi che ospita numerosi promo sui dipartimenti e le attività online. Il 19 novembre inaugura il nuovo bookshop del Museo, per l'occasione, viene creato un sito ad hoc con un ricco catalogo di prodotti online. La fine dell'anno segna un'altra importante svolta nella storia del sito...si inizia a lavorare al redesign totale della home page che vedrà la luce nel 2010.


2010. www.museoscienza.org cambia faccia

Nel 2010 abbiamo pensato ad una nuova home page più ricca, più multimediale e personalizzabile. Un magazine dove trovare informazioni aggiornatissime sulle attività che puoi fare al museo ma anche approfondimenti sui personaggi e gli oggetti della nostra storia.

  • Più spazio. La nuova home page rompe la gabbia della risoluzione monitor a 800x600 pixel, per ampliarsi a 1024x768 secondo gli ultimi standard web per dare maggiore spazio e visibilità ai contenuti, alle immagini e ai contenuti multimediali;
  • Struttura a magazine. Nella nuova struttura, impostata come un magazine, trovano spazio non solo le informazioni aggiornate sugli eventi al Museo e utili per organizzare una visita, ma anche approfondimenti di contenuto sugli oggetti e i personaggi della scienza, racconti sulle case history più affascinanti del Museo e speciali sulle grandi tematiche di attualità affrontate dal Museo;
  • Multimedialità. La nuova home page è multimediale e interattiva: i lettori possono consultare parte dei contenuti direttamente dalla home page, senza cambiare pagina. Come un media center, gli utenti possono sfogliare immagini che raccontano gli eventi e le attività più emozionanti del Museo, guardare video che raccontano le storie degli oggetti conservati al Museo, ascoltare le trasmissioni in streaming di Radio Museoscienza, esplorare i contenuti interattivi delle esperienze online, partecipare alle iniziative dedicate ai fan del Museo sui social network;
  • Personalizzazione. La vera grande rivoluzione: tutte le informazioni presenti in home possono essere impaginate e strutturate a proprio piacimento, come solo grandi portali come Rai.it e BBC consentono di fare. Con un immediato e intuitivo drag&drop gli utenti possono trascinare i contenuti nella posizione voluta, dando forma in piena libertà ad un proprio magazine, con rubriche di primo piano o raccolte di contenuto per argomento. Per avere sempre le informazioni che servono, dove piace trovarle;
  • Tempestività. Numerosi sono gli spazi dedicati all’aggiornamento dei visitatori sulle attività, iniziative, progetti ed eventi al Museo: da spazi più convenzionali come "in questi giorni" in cui consultare ora per ora il ricco menu di iniziative dedicate al pubblico, a spazi più multimediali dove trovare quasi in tempo reale reportage fotografici degli eventi appena trascorsi al Museo fino a box di instant messaging dove partecipare in prima persona alle iniziative di social networking;
  • Accesso diretto ai contenuti. Tutti i contenuti più importanti del sito si trovano ad un solo clic dalla home page: le sezioni espositive, i laboratori interattivi, le mostre, le attività e gli eventi, le informazioni di contatto, gli approfondimenti;
  • L’onda lunga del rinnovamento. La ristrutturazione della home page porta ad un’inevitabile rinnovamento di alcune sezioni interne del sito che possono così alleggerirsi delle funzioni di "vetrina" assorbite dalla nuova home page per ampliare i propri contenuti e riorganizzarli in maniera più funzionale per migliorare ulteriormente l’offerta informativa. Un esempio tra i tanti: la sezione Online nella nuova forma diventa Approfondimenti, dove sono raccolti tutti i contenuti di divulgazione tecnico scientifica presenti sul sito, organizzati per tipologia (documenti, esperienze online, video, audio, immagini) e per grandi tematiche (Materiali, Trasporti, Energia, Comunicazione, Leonardo da Vinci, Nuove frontiere, Scienze per l’infanzia, Scienza&società etc.).

I riconoscimenti

2007

Osc@r del Web 2007 per la categoria musei

2006

Osc@r del Web 2006 per la categoria musei

2005

Osc@r del Web 2005 per la categoria musei

2° premio eContent Award Italy categoria e-culture per il progetto Cimeli!

2002-2005

Vincitore di tutte le edizioni della classifica LabItalia

2000

Premio Moebius-Virgilio nella categoria "Scienza, Tecnica e Medicina"

Menzione d'onore al "Best of the Web" nella categoria "Online Exhibitions" per la sezione Leonardo Virtuale

Le home page

1995

1998

1999

2003

2005

2006

2007

2008-2009

2010

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio