PRESTITI

16 marzo 4 settembre 2016

I MACCHIAIOLI. LE COLLEZIONI SVELATE

Il Museo partecipa alla mostra curata da Francesca Dini con il prestito del dipinto “I Fidanzati” di Silvestro Lega. La mostra è organizzata dal Arthemisia Group presso il Chiostro del Bramante di Roma.


L'OPERA



Questo dipinto viene esposto per la prima volta a Firenze nel 1869 col titolo I promessi sposi. Due fidanzati passeggiano nella campagna al tramonto, sorvegliati discretamente e a una certa distanza da una donna più matura, mentre una bambina è intenta a cogliere fiori. L’atmosfera è quella intimista e borghese del realismo macchiaiolo, cui Lega si avvicina progressivamente a partire dal 1861, quando inizia a frequentare Piagentina, nella campagna fiorentina, dove conosce la famiglia Batelli. Lo stile di Lega di questi anni si concretizza in immagini dai colori chiari e delicati, dal linearismo sottile e dalla limpida serena spazialità.


Negli anni successivi, anche a causa di una malattia agli occhi che andrà aggravandosi, userà toni più sfaldati e vibranti, in nuovo naturalismo di inclinazione impressionista dove il colore si farà più acceso.


LA MOSTRA


La mostra ha il pregio di presentare al pubblico per la prima volta importanti dipinti dei Macchiaioli e non solo, collocandoli nel contesto delle antiche collezioni che in origine li ospitarono. Le opere che appartenevano a grandi collezioni del passato - come quella di Cristiano Banti, Diego Martelli, Rinaldo Carnielo, Edoardo Bruno, Gustavo Sforni, Mario Galli, Enrico Checcucci, Camillo Giussani, Mario Borgiotti - oggi sono confluite per lo più in collezioni private e rappresentano un nucleo inedito del più importante movimento pittorico italiano del XIX Secolo.


In mostra oltre 110 opere che rappresentano la punta di diamante di ricchissime raccolte di grandi mecenati dell’epoca, personaggi di straordinario interesse, accomunati dalla passione per la pittura, imprenditori e uomini d’affari innamorati della bellezza, senza i quali oggi non avremmo potuto ammirare questi capolavori. Talvolta donate dagli autori stessi e più spesso acquistate per sostenere gli amici pittori in difficili momenti, queste opere - in grado di assecondare il piacere estetico e arricchire le più grandi quadrerie - sono diventate capolavori ricercati anche dai grandi intenditori d’arte dei nostri giorni.

INFORMAZIONI


CHIOSTRO DEL BRAMANTE | Via Arco della Pace, 5 - 00186 Roma


Orari


LUN - VEN 10.00 - 20.00


SAB - DOM 10.00 - 21.00


T 06 916 508 451


Email: info@chiostrodelbramante.it


http://www.chiostrodelbramante.it





INFORMAZIONI

CHIOSTRO DEL BRAMANTE | Via Arco della Pace, 5 - 00186 Roma

Orari

LUN - VEN 10.00 - 20.00

SAB - DOM 10.00 - 21.00

T 06 916 508 451

Email: info@chiostrodelbramante.it

http://www.chiostrodelbramante.it


Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio