• Home
  • News
  • Museoingiro
  • Il successo italiano a Parigi negli anni dell’Impressionismo: la Maison Goupil

prestiti e comodati

Dal 23 febbraio al 23 giugno 2013

Il successo italiano a Parigi negli anni dell’Impressionismo: la Maison Goupil

Il Museo partecipa alla mostra di Rovigo a Palazzo Roverella dedicata alle opere degli artisti italiani della seconda metà dell’Ottocento, che lavorarono per la famosa Galleria Goupil di Parigi con due opere della Collezione Rossi.

IL PRESTITO



CAROVANA IN PERSIA
Questo dipinto olio su tela di Alberto Pasini descrive, con toni quasi cinematografici, una scena di viaggio orientale in cui Pasini riutilizza i ricordi e gli appunti dei suoi viaggi sovrapponendo la fantasia alla memoria.

Alberto Pasini
Carovana in Persia
1887
olio su tela
Collezione Rossi

LA NIDIATA
La nidiata, pubblicata anche come Pastorella che dorme, viene dipinta da Michetti nel 1873. È uno dei sette dipinti dell’artista della Collezione Rossi ora al Museo. Una bambina sta dormendo sdraiata in un prato; al suo fianco un cagnolino le tiene compagnia mentre dall’altra parte in una culla di vimini si intravede un neonato, anch’esso addormentato. L’asprezza della campagna abruzzese sembra mitigarsi in questo dolce idillio dove scenario naturale, infanzia e mondo animale sembrano fondersi in un afflato comune, accostando in un’unica essenza i nuovi nati.
Il dipinto, nel piccolo formato, esemplifica lo stile di Michetti all’inizio degli anni ’70, caratterizzato dalla sottigliezza e dalla velocità della pennellata, dai dettagli virtuosistici alternati a zone di apparente "non finito", dalla brillantezza della tavolozza. Il sapiente bilanciamento tra approccio emozionale e maniera sofisticata del Michetti di questi anni andava senz’altro incontro ai gusti del mercato parigino, orientati verso gli artisti delle maison Reutlinger e Goupil. Michetti ha modo di lavorare per entrambe, e negli stessi anni si confronta anche col Fortunysmo, il movimento che, dopo l’Esposizione Universale di Parigi del 1867, aveva esportato in Italia lo stile sofisticato e virtuosistico attraverso pittori come Ernest Meissonier e Mariano Fortuny, che lo stesso Michetti ha modo di conoscere nel 1874.
Nello stile virtuosistico e nelle pennellate veloci e minute La nidiata è molto vicina a La raccolta delle zucche, esposto al Salon del 1872, e al capolavoro che lo consacra definitivamente nel 1877, La processione del Corpus Domini, presentato all’Esposizione Nazionale di Napoli.

Francesco Paolo Michetti
La nidiata
1873
cm. 25 x 36
Olio su cartone telato
Firmato e datato in alto a destra "F.P. Michetti 73"

LA MOSTRA



Tornano per la prima volta insieme le opere degli artisti italiani della seconda metà dell’Ottocento, che lavorarono per la famosa Galleria Goupil di Parigi. Una Maison che raccolse una scuola vera e propria di pittori di diversa provenienza e formazione, francesi, italiani, spagnoli, ungheresi, che uniti da un comune progetto e sentimento, dipinsero scene di vita quotidiana e di genere, ambientate in eleganti interni o in ombrosi giardini, scene in costume, vedute urbane e paesaggi animati. Opere che divennero, grazie all’infaticabile lavoro di promozione e diffusione della Galleria, immediatamente popolari e apprezzate da collezionisti, critici e mercanti, creando e alimentando un gusto collezionistico di respiro europeo e internazionale, i cui effetti proseguiranno ben oltre gli inizi del Novecento.
La Mostra, a cura di Paolo Serafini, nasce dallo studio dei materiali conservati al Musée Goupil di Bordeaux, che custodisce migliaia di incisioni e fotografie di opere appartenute alla galleria, e al Getty Research Institute di Los Angeles, che possiede i registri originali di tutte le opere acquistate e vendute dalla Maison. Per la prima volta, questa mostra esporrà le opere originali accanto ad alcune delle meravigliose incisioni prodotte dalla Maison con diverse tecniche e formati (incisione, fotopittura dall’originale, fotografia, fotoincisione) nel desiderio di raggiungere la più ampia base di clienti con un prodotto di alta qualità a basso costo, facilmente collocabile nelle case borghesi di quel tempo. La Maison Goupil e l’Italia ricostruisce l’esatta consistenza delle opere italiane possedute dalla Galleria, e testimonia il grande successo avuto dai nostri artisti a Parigi negli anni dell’Impressionismo.

Informazioni


Il successo italiano a Parigi negli anni dell’Impressionismo: la Maison Goupil
23 febbraio - 23 giugno 2013
Palazzo Roverella
Via Giuseppe Laurenti, 8/10
45100 Rovigo
T 0425 460093

info@palazzoroverella.com
www.palazzoroverella.com



Informazioni

Il successo italiano a Parigi negli anni dell’Impressionismo: la Maison Goupil 23 febbraio - 23 giugno 2013 Palazzo Roverella Via Giuseppe Laurenti, 8/10 45100 Rovigo T 0425 460093 info@palazzoroverella.com www.palazzoroverella.com


Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio