Acciaio
  • Home
  • News
  • Da cosa nasce cosa. Il ciclo di vita dei prodotti

museo

Da Venerdì 27 settembre 2013

Da cosa nasce cosa. Il ciclo di vita dei prodotti

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” inaugura l’esposizione interattiva permanente “Da cosa nasce cosa. Il ciclo di vita dei prodotti”, realizzata in partnership con Amsa e Centro di Coordinamento RAEE, rinnovata nelle modalità di interazione e aggiornata nei contenuti, nei materiali e nelle forme rispetto al precedente allestimento.

una vista della sezione

L’obiettivo generale della rinnovata esposizione interattiva "Da cosa nasce cosa. Il ciclo di vita dei prodotti" è invitare il pubblico a esplorare e riflettere sui concetti di Ciclo di vita dei prodotti e Analisi del ciclo di vita. Il Museo intende stimolare nel visitatore la consapevolezza che, per fare una corretta analisi dei vantaggi e degli svantaggi legati alla realizzazione di un oggetto, è necessario studiare l’impatto economico, ecologico e sociale del prodotto durante tutte le fasi della sua vita. Solo in questo modo infatti diventa possibile compiere scelte civili e sociali legate al suo quotidiano.



L’esposizione è suddivisa in 5 parti, che il visitatore fruisce in una logica sequenziale: progettazione, produzione, distribuzione, uso e dismissione. Per facilitare l’identificazione di questa partizione e rendere imprescindibile la comprensione del concetto di “ciclo di vita”, ogni fase è associata a un numero molto evidente all’interno dell’allestimento: 0, 1, 2, 3, 4. Alla fase di progettazione, non formalmente inclusa tra quelle che compongono il ciclo di vita, è stato assegnato il numero zero: la progettazione è infatti un punto nodale e fondamentale per un buon ciclo di vita. Le fasi di produzione e di uso sono solo introdotte in questa esposizione perché già approfondite in altre aree del Museo. Alla fase di dismissione è dedicato invece circa il 50% dell’esposizione, perché la più vicina ma spesso anche più oscura al pubblico.



Il concetto di ciclo di vita è raccontato anche attraverso installazioni artistiche appositamente realizzate. Nella fase di dismissione si trova l’opera “Relazioni tra componenti” di Andrea Sarzi Braga. A chiusura dell’esposizione uno spazio è dedicato all’installazione “Monumento all’uomo” dei Crash Toys, duo artistico composto da Dario Tironi e Koji Yoshida.


una vista della sezione

All’interno dello spazio espositivo è ricavata anche una piccola sala cinema con una ventina di posti a sedere e con una programmazione flessibile. Il visitatore o l’animatore con il gruppo possono selezionare il filmato preferito e prenderne visione.



Gallery Fotografica

PROGETTATO E REALIZZATO DA


IN PARTNERSHIP CON



CON IL CONTRIBUTO DI


PARTNER TECNICO


SI RINGRAZIA


Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio