CULT NIGHT
XVIII sec. edition, featuring Maria Gaetana Agnesi

Venerdì 26 gennaio 2018 dalle 19 alle 24 | biglietto € 10

TOUR NOTTURNI, TALK E LABORATORI SELFIE D’EPOCA CON TRUCCO E PARRUCCO LEZIONI DI MINUETTO E DJ SET

DRESS CODE ROCOCÒ

Per festeggiare i 300 anni dalla nascita della matematica Maria Gaetana Agnesi, la serata è a tema Settecento, per un pubblico di studenti, turisti e curiosi. La scenografia è l’edificio monumentale del Museo, con la Sala del Cenacolo e la Sala delle Colonne aperte al pubblico per l’occasione. Il dress code è suggerito: parrucche, maschere, nei posticci, ventagli, fiocchi, piume e tanto borotalco.

In Sala del Cenacolo si potrà assistere a un incontro con Massimo Mazzotti, storico e sociologo della scienza della UC Berkeley, con reading a cura di Maria Eugenia D’Aquino, per svelare l’unicità di Maria Gaetana Agnesi e la sua storia. La suggestione del salotto intellettuale settecentesco proseguirà anche dopo l’incontro grazie a un corner dedicato in cui si potrà rivivere il gusto dell’epoca attraverso parrucche, trucchi e accessori e scattare un selfie d’epoca.

Nel laboratorio Matematica le attività prenderanno avvio proprio dal racconto del lavoro svolto dall’Agnesi. Nei laboratori Alimentazione, Elettricità e nel Maker Space, si potranno conoscere i cibi del passato, rivivere i primi esperimenti sull’elettricità e inventare accessori d’altri tempi.
Durante la serata si potrà prendere parte a tour notturni guidati per sentire le storie dell’epoca nascoste negli oggetti del Museo.

In Sala delle Colonne, in una eclettica contaminazione tra passato, presente e futuro, si potrà partecipare a un workshop di balli del Settecento con il gruppo di rievocazione storica Nobiltà Sabauda; ascoltare la musicista Bea Zanin che mescolerà sonorità classiche ed elettroniche grazie alla sua voce e al suo violoncello; scatenarsi con la dj Missin Red in un party dalle sfumature settecentesche ma anche pop.

MARIA GAETANA AGNESI

(1718 – 1799)

Personaggio chiave per la matematica analitica e per la Milano scientifica del ‘700, l’enfant prodige Maria Gaetana, dedita agli studi umanistici, linguistici e scientifici sin da piccolissima, si dedicò alla matematica per volere del padre, rendendo la casa di famiglia uno dei salotti più in vista di Milano.
Nel 1740 divenne allieva di padre Ramiro Rampinelli, professore di fisica e matematica al monastero degli Olivetani di San Vittore, all’interno del quale si sviluppa tutt’oggi il Museo.

Dopo aver insegnato per tre anni, sostituendo il padre, presso la cattedra di matematica all’Università di Bologna e aver scritto e pubblicato con successo europeo l’importante testo “Instituzioni analitiche ad uso della Gioventù Italiana”, nel 1752 Maria Gaetana, morto il padre, si ritirò completamente dalla vita pubblica per dedicarsi con tutta se stessa a quello a cui aspirava da sempre: una vita volta alle opere di carità. Nel 1783, su richiesta poi del cardinale Giuseppe Pozzobonelli, divenne direttrice del Pio Albergo Trivulzio di Milano, carica che ricoprì fino alla morte avvenuta nel 1799.

PROGRAMMA

TALK

Sconosciuta da una vita

19-20 | Sala del Cenacolo
Chi è Maria Gaetana Agnesi?
Cosa faceva una donna matematica a Milano nel ‘700?
Ne parliamo con Massimo Mazzotti, lo storico e sociologo della scienza più affascinante di Berkeley, per immergerci in salotti letterari d’altri tempi e differenze di genere molto attuali. Reading a cura dell’attrice e direttrice artistica di PACTA, Maria Eugenia D’Aquino.

LABORATORI

19.30-21.30 | in giro per il Museo, senza prenotazione

Vesti la tecnologia Rococò

Tinkering Zone
Tra fiocchi di seta, pizzi, trine, fiori e piume esplora strumenti e materiali vecchi e nuovi. Scopri come usare ago e macchine per cucire, filo conduttivo, led che si illuminano e motorini per progettare e realizzare il tuo accessorio alla moda Rococò.

Metti in tavola il cioccolato

i.lab Alimentazione
Da amarissima bevanda degli dei a medicamento, fino a diventare tavoletta lucida e fondente. Scopri come cacao, cioccolato e burro si uniscono e si separano per creare un alimento che da cibo per i ricchi è diventato l’irrinunciabile dolce di oggi.

Metti in ordine la natura

i.lab Biotecnologie
Stami, radici, squame e muscoli: rivivi il gusto antico per l’osservazione di piante e animali. Con una lente e una “chiave” osserva, disegna e dai nuovi nomi a piante e animali per riordinare le meraviglie della natura.

Prendi la scossa

i.lab Elettricità
Partecipa a un famoso esperimento elettrizzante del ‘700 descritto in quel periodo come “più popolare della quadriglia”. Scopri come produrre, trasferire e accumulare elettricità statica.

Incontra la strega di Maria Gaetana Agnesi

i.lab Matematica
Che cosa ha che fare una strega con la matematica? Solo un errore di traduzione ha proiettato una figura geometrica studiata da Gaetana Agnesi, la versiera, in un mondo misterioso e inquietante. Scopri come è fatta, ricreala nello spazio con una penna 3D e divertiti a costruire forme articolate.

TOUR NOTTURNI

Monastero by night
con il curatore Claudio Giorgione

20.30 e 21.15 | visita guidata con prenotazione in biglietteria
max 25 persone | durata 30 minuti

Di origine medioevale, il monastero viene ricostruito a partire dal 1506 in stile rinascimentale per ospitare l’ordine Olivetano. All’inizio del ‘700 diventa Abbazia Imperiale e si amplia del nuovo refettorio. Durante la visita puoi entrarci, ammirare gli affreschi di Giuseppe Maria Castelli e Pietro Gilardi, tra i più importanti di Milano e “incontrare” padre Ramiro Rampinelli, il matematico e monaco olivetano che dà lezioni alla giovane Maria Gaetana Agnesi.

Tra astri e numeri
con il curatore Luca Reduzzi

20.15 e 21.15 | visita guidata con prenotazione in biglietteria
max 15 persone | durata 45 minuti

Nel Settecento nascono in Europa molti osservatori astronomici. Lo stesso accade in Italia, a Bologna, Pisa, Milano e Padova. Nel frattempo nuove conoscenze scientifiche permettono di sviluppare le prime calcolatrici meccaniche facilitando il compito di matematici e astronomi. Fai un viaggio nel tempo per ripercorrere le tappe fondamentali e gli intrecci tra questi due mondi affascinanti.

MUSICA E PIACERI

Hai mai ballato il minuetto?

20-21 | Sala delle Colonne
Il gruppo di rievocazioni storiche Nobiltà Sabauda si esibisce in abito settecentesco. Entra nell’atmosfera dell’epoca tra danze tipiche, musiche, accessori e salottini animati da dame e pettegolezzi.

Indovina chi?

20-22 | Galleria Leonardo
Quante scienziate, inventrici ed esploratrici conosci davvero? Gioca a carte e scopri quante donne hanno fatto la scienza di ieri e di oggi.

Dolci visioni

20-23 | Galleria Leonardo
Mami Louise, laboratorio professionale di cake design e catering dolce, realizza dal vivo uno sweet table in stile Settecento. Puoi gustare una selezione di prodotti, creati con materie prime di altissima qualità, in vendita nelle aree bar.

Impalcature Rococò

20-23 | Galleria Leonardo
Tra nuvole di lacca, colpi di spazzola, cipria e boccoli lo staff dell’Accademia Professionale di Trucco Artistico realizza acconciature e maquillage live in stile Settecento.
Si ringrazia Società Umanitaria, sede di A.P.T.A. a Milano

Selfie d’epoca

20-24 | Sala Colonne
Mettiti sotto i riflettori e fai un salto indietro nel tempo. Come ti senti in stile Settecento? Mai stato così elegante, barocco o buffo? Ferma il tempo e scatta il tuo selfie.

Classica o elettronica?

21-22 | Sala delle Colonne
Immagina l'incontro tra un dj set di musica elettronica e un concerto in un salotto settecentesco: Bea Zanin, cantautrice e violoncellista torinese, porta ai giorni nostri alcuni dei brani più noti del '700, sfruttando le possibilità di improvvisazione libera, che già nella musica barocca veniva richiesta agli esecutori.

Parrucche on the way

21-23 | Galleria Leonardo
Valentina Cobetto, in arte il Passeggero 8B, cambia sfondo ma mantiene il suo tratto distintivo e dai vagoni dei treni ad alta velocità si prepara a ritrarti in una sala delle feste tra pizzi, piume e nuvole di cipria.

Missin Red, dj set

22-24 | Sala delle Colonne
Ispirandosi alla frenesia intellettuale dei salotti dell’illuminismo e allo sfarzo e gli eccessi delle sontuose feste nelle regge, Missin Red propone un dj set dal sound moderno ed evocativo, per un party dalle sfumature settecentesche ma anche Pop.

FOOD & BAR

corridoio M1 e Sala Colonne

Due postazioni bar con MilanoVino Eventi e Turnè Eventi