• Home
  • News
  • Nasce l'associazione Volontari MUST

museo

23 maggio 2016

Nasce l'associazione Volontari MUST

Il 23 maggio 2016 è stata siglata la convenzione tra la Fondazione Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” e l'associazione Volontari MUST, che segna la nascita, all’interno del Museo, di una nuova organizzazione dei volontari.

Il Documento è stato firmato dal Direttore Generale del Museo, Fiorenzo Galli e dal Presidente dell’associazione, Luigi Carlini.

 

L’associazione nasce dalla passione e dall’esigenza, espressa dagli stessi volontari, di essere coinvolti direttamente con il Museo e le sue attività. L’idea è quella di stabilire una relazione forte che permetta ai volontari di restituire alla cittadinanza, attraverso il loro operato, quello che il Museo rappresenta e soprattutto la loro esperienza.

 

L’associazione Volontari MUST, inoltre, è alla ricerca di nuove persone interessate all’attività di volontariato per l’accoglienza, che abbiano una buona predisposizione al rapporto con il pubblico e che conoscano almeno una lingua straniera, in particolare cinese, giapponese, russo o arabo, proprio per sviluppare e promuovere il carattere di internazionalità e interculturalità dell’istituzione museale.

 

Il volontario è una figura utile per il Museo perché da una parte accoglie il visitatore, fornendogli le informazioni necessarie per orientarlo e prepararlo alla visita, dall’altra, partecipando attivamente agli eventi culturali dell’istituzione, aiuta e supporta lo sviluppo sociale e civile del Museo.

 

Già dal 2002 il Museo ha instaurato una collaborazione con i volontari le cui attività sono condivise con la Direzione Generale e gestite e coordinate da un responsabile del Museo.

Attualmente, prestano servizio al Museo circa 100 volontari con un’età media di 67 anni e una scolarità elevata: 60 laureati e 40 diplomati.

Si tratta di donne e uomini in pensione, che hanno prestato la loro attività lavorativa all’interno di aziende e società a carattere tecnico scientifico e umanistico: esperienze che una società e un contesto sociale attenti e responsabili devono valorizzare nell’interesse comune.

 

In questi anni si sono instaurati relazioni proficue tra i gruppi di volontari, costituiti da studiosi, esperti e appassionati, e il personale del Museo, che si sono concretizzate quotidianamente nella manutenzione, nella conservazione e studio delle collezioni e nel supporto agli allestimenti.

I volontari sono suddivisi in gruppi e affiancano lo staff museale, a seconda delle funzioni che aiutano a svolgere:

  1. Manutenzione e pulitura dei beni museali, degli spazi espositivi e del verde comune
  2. Catalogazione, conservazione valorizzazione dei beni museali
  3. Supporto nelle attività educative e nell’accoglienza al pubblico

 

Il Museo offre anche l’opportunità di viaggi e scambi culturali di volontariato con musei nazionali ed internazionali.

 




Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio