eventi

Dal 26 al 30 ottobre 2016

Video Sound Art Festival

Con numerose novità torna anche quest’anno VIDEO SOUND ART il festival milanese dedicato all’innovazione e all’arte contemporanea diretto da Laura Lamonea e giunto alla sua VI edizione.

Realizzato con il sostegno del Comune di Milano, della Regione Lombardia e di Pro Helvetia, Fondazione svizzera per la cultura, il festival quest’anno si svolge in autunno - dal 20 ottobre al 6 novembre, con una struttura reticolare che si sviluppa sul territorio cittadino milanese, toccando cinque differenti sedi: l’Institut français Milano, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”, Villa Simonetta, il Teatro Franco Parenti, il Museo del Design 1880 -1980.

IL TEMA DEL FESTIVAL: “TA EROTIKA Hidden doors”

Dopo aver indagato il rapporto tra l’uomo e la mappa in tutte le sue possibili varianti e rappresentazioni (The Man into the Map), quest’anno Video Sound Art abbandona il razionale e guarda all’interruzione del pensiero logico e al perturbante freudiano, sentimento enigmatico, insieme pericoloso e familiare. 

TA EROTIKA Hidden doors” è il titolo della nuova edizione del festival: il collasso della ragione di fronte all’oggetto erotico, “Ta erotika” appunto; mentre “Hidden Doors”, il sottotitolo, identifica proprio l’elemento perturbante, lo spaventoso che riaffiora e che invece sarebbe dovuto rimane segreto.

 

Mercoledì 26 ottobre:
Lectio magistralis di Umberto Galimberti
Le cose dell'amore

 

Umberto Galimberti, in occasione della VI edizione di Video Sound Art, conduce una lectio magistralis sull’eros declinato in tutte le sue figure: l’attrazione, il corteggiamento, la seduzione, il tradimento, la separazione, la solitudine, l’onanismo.

Basandosi sulla sua pubblicazione “Le cose dell'amore”, Galimberti penetra i meandri del sentimento e del desiderio, le dinamiche dell’attrazione, la trama di autenticità e menzogna del rapporto amoroso e i percorsi del piacere (dall’onanismo alla perversione).

“Non c'è parola più equivoca di "amore" e più intrecciata a tutte quelle altre parole che, per la logica, sono la sua negazione”.

L'incontro si inserisce all'interno di un ciclo di lectio magistralis condotte da docenti di filosofia e teorici del mondo dell'arte sul tema del festival: “TA EROTIKA, Hidden Doors”. “Ta erotika” rimanda al collasso della ragione di fronte all’oggetto erotico, mentre “Hidden Doors”, identifica l’elemento perturbante, lo spaventoso che riaffiora e che invece sarebbe dovuto rimane segreto.

Umberto Galimberti insegna Filosofia della Storia all’università Ca’ Foscari di Venezia ed è membro ordinario dell’International Association for Analytical Psychology. Dopo aver compiuto studi di filosofia, di antropologia culturale e di psicologia, ha tradotto e curato Jaspers, di cui è stato allievo durante i suoi soggiorni in Germania, e Heidegger.




Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio