• Home
  • News
  • Conversazione con Michelangelo Pistoletto e Paolo Nespoli

eventi

Marted́ 14 febbraio 2017

Conversazione con Michelangelo Pistoletto e Paolo Nespoli

Martedì 14 febbraio, a partire dalle ore 10:30 fino alle ore 12:30, il Museo ospita l’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) Paolo Nespoli, protagonista di VITA, la terza missione di lunga durata dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), in un appuntamento unico durante il quale il veterano dello spazio incontrerà l’artista italiano di fama mondiale il Maestro Michelangelo Pistoletto.

L’evento non sarà però solo un’occasione per partecipare all’incontro tra il mondo dell’arte e quello dello spazio, grazie alla collaborazione che l’ASI e l’ESA hanno intrapreso con uno dei più influenti artisti contemporanei, ma anche quella di dialogare faccia a faccia con l’astronauta italiano della sua prossima avventura.

Vita, questo il nome della missione, significa Vitalità, Innovazione, Tecnologia e Abilità (capacità) - Vitality, Innovation, Technology and Ability in inglese - ed è stato scelto dall’ASI poiché riflette gli esperimenti che Paolo condurrà a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), la maggior parte biomedici e il resto tecnologici, e la nozione filosofica di vivere nello spazio – uno dei posti più inospitali per l’uomo.

Il design della patch, sviluppato dall’ESA su richiesta dell’ASI e realizzato insieme allo stesso Paolo Nespoli, contiene invece il simbolo del “Terzo Paradiso” dell’artista Michelangelo Pistoletto. Tale simbolo mette in relazione visiva e concettuale i temi principali della missione che vedrà impegnato l’astronauta di nazionalità italiana:

   - il DNA, simbolo della vita (tema veicolato anche dal nome della missione stessa) e, in senso lato, della dimensione scientifica;
   - il libro, simbolo della cultura e dell'educazione intesa come formazione e apprendimento continuo;

   - la Terra, simbolo dell’umanità intera.


Il Terzo Paradiso è una riformulazione del simbolo matematico dell'infinito e può essere visto come simbolo aperto a molteplici interpretazioni.

I due elementi circolari opposti stanno a significare le attività scientifiche ed educative sviluppate nello spazio, mentre il cerchio centrale è il punto di incontro tra i due e rappresenta l'evoluzione della Terra e i benefici che le attività spaziali portano all’umanità.

L’ellissi centrale in combinazione con il globo evoca un simbolico occhio che sta a figurare la prospettiva dell’astronauta che osserva il nostro pianeta dalla ISS.

Le tre stelle rappresentano le tre missioni di lunga durata frutto dell’accordo tra la NASA e l’ASI per la fornitura dei moduli MPLM.

Il logo è impreziosito dalla presenza dei colori della bandiera italiana a rappresentare la nazionalità dell'astronauta dell'ESA Paolo Nespoli e dell'Agenzia Spaziale Italiana.

 

In collaborazione con collaborazione con Città dell’arte - Fondazione Pistoletto e RAM radiartemobile.




PARTECIPAZIONE ALL'EVENTO SOLO SU INVITO.

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio