eventi

15 marzo 2017, 9.00 18.00

A SCUOLA DI SCIENZA

Neuroscienze, robotica, tecnologie digitali e sostenibilità per una didattica sempre più inclusiva e futuri cittadini responsabili

a scuola di scienza

Con la seconda edizione del ciclo di convegni formativi gratuiti “A Scuola di Scienza” De Agostini Scuola - in qualità di Ente Formatore Accreditato MIUR - riporta dietro i banchi i docenti di scienze interessati ad aggiornarsi sui metodi e le strategie per una didattica inclusiva e innovativa. L’iniziativa, patrocinata quest’anno dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, offre ai docenti l’opportunità di vivere un’inedita esperienza formativa all’interno delle più prestigiose sedi di divulgazione e di ricerca scientifica in Italia: dopo il primo appuntamento all’IIT di Genova, il 15 marzo sarà la volta di Milano con tappa al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” (il ciclo si concluderà il 6 di aprile presso la Città della Scienza di Napoli). Numerosi sono i partner che De Agostini Scuola ha coinvolto: IIT – Istituto Italiano di Tecnologia, Microsoft, WWF, Fondazione Umberto Veronesi, Festival della Scienza, ANISN-Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali. Info e iscrizioni, libere fino a esaurimento posti, sul sito scienza2017.deascuola.it.

 

In uno scenario di recenti novità legislative e progressi scientifico-tecnologici esponenziali tra robotica, neuroscienze e tecnologie digitali, dove gli insegnati sono chiamati a tradurre in prassi didattica tali mutamenti, la seconda tornata di convegni “A Scuola di Scienza” si presenta ancora più ricca di contenuti di stretta attualità e utilità ai fini dell’aggiornamento professionale (programma completo in allegato). Per cominciare, sarà un’edizione particolarmente attenta al tema delle differenze di genere nell’apprendimento delle materie cosiddette STEM (Science, Technology, Engineering, Math), argomento riemerso anche nei risultati dell’ultima indagine internazionale sugli studenti quindicenni OCSE-PISA di cui verrà offerta una lettura analitica a cura di Stefania Pozio (Invalsi). Troviamo così in scaletta, per tutte le tappe del tour, interventi di scienziate aderenti al progetto “100esperte.it” (ideato dall’associazione di giornaliste GIULIA con l’Osservatorio di Pavia e realizzato in collaborazione con la Fondazione Bracco e la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea): a Milano in particolare la farmacologa Maria Pia Abbracchio, Presidente di Fondazione Filarete, affronterà il tema delle innovazioni nella cura delle malattie neurodegenerative.

 

Per gli aspetti legati alle neuroscienze e alla didattica informale, il neuroscienziato Antonio Malgaroli (Università Vita-Salute San Raffele) condurrà i docenti in un viaggio affascinante nel cervello degli adolescentiper conoscere i legami tra memoria e apprendimento e le relative patologie e potenzialità, mentre Maria Xanthoudaki (direttore del Centro di Ricerca per l'Educazione Informale del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”) illustrerà l'importanza della didattica non formale per la costruzione di futuri cittadini consapevoli e responsabili attraverso la comunicazione scientifica integrata (scuola, musei, festival, televisione, web).

 

A chiudere gli interventi teorici della sessione plenaria mattutina, Marco Berardinelli, Responsabile Scuole di Microsoft, darà spazio al tema delle nuove tecnologie che entrano sempre più nella didattica per sviluppare in classe attività interattive, anche adatte a favorire il recupero.

 

Salva

Salva




 

 

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio