eventi

domenica 3, domenica 17 e sabato 30 marzo 2019

I concerti della passione

Per la seconda volta consecutiva l’Accademia dell’Annunciata propone un significativo festival nelle prestigiose sale del Museo: la Sala del Cenacolo e la Sala delle Colonne.
Dopo il successo degli appuntamenti che hanno dato vita ai quattro concerti nel 2018, l’organizzazione ha deciso di concentrare nel mese di Marzo 2019 i tre appuntamenti del nuovo progetto.
Il periodo che precede le festività pasquali, ha suggerito alla direzione artistica dell’Accademia dell’Annunciata di proporre tre grandi composizioni legate alla vicenda della Passione di Gesù Cristo, dando così voce sia a titoli molto famosi come le “Sette parole di Cristo in Croce” di Joseph Haydn, lo “Stabat Mater” di Boccherini, accanto a un capolavoro meno conosciuto dell’italiano Antonio Caldara che scrisse “La Maddalena ai piedi della Croce” prima di lasciare l’Italia per insediarsi nella Vienna del primo settecento dove divenne una star indiscussa in terra straniera.

 

Domenica 3 marzo 2019 ore 17.30

Sala delle Colonne
“Maddalena ai piedi di Cristo”
Oratorio in due parti di Antonio Caldara
Libretto di Lodovico Forni
Accademia dell’Annunciata con strumenti originali
Cembalo e direzione Riccardo Doni
Si ringrazia per la collaborazione Roberto Balconi

 

Domenica 17 Marzo 2019 ore 17.30

Sala del Cenacolo
“Le sette parole di Cristo in croce”
Musiche di Franz Joseph Haydn con voce recitante
Accademia dell’Annunciata con strumenti originali
Concertatore Marcello Scandelli
Voce recitante Luca Cairati

 

Sabato 30 Marzo 2019 ore 17.30

Sala delle Colonne
“Stabat mater”
Musiche di Luigi Boccherini, Vivaldi e Caldara
Accademia dell’Annunciata con strumenti originali
Soprano Olga Angelillo
Concertatore Carlo Lazzaroni

 

 

L’Accademia dell’Annunciata

L’Accademia dell’Annunciata è un’orchestra barocca, in residenza, nata nel 2009 ad Abbiategrasso (MI) nella cornice leonardesca del complesso monumentale omonimo.
Attraverso molteplici esperienze ha sviluppato una propria identità che coniuga la specializzazione nell’ambito del repertorio barocco e preclassico (su strumenti originali) con il coinvolgimento di giovani musicisti affiancati da colleghi di consolidata esperienza (quali Carlo Lazzaroni e Marcello Scandelli), con l’obbiettivo di vivere un percorso professionale e formativo attualmente unico in
Italia. Nel corso degli anni, sotto la direzione di Riccardo Doni, l’Accademia dell’Annunciata ha affrontato un repertorio che abbraccia un ampio arco temporale e stilistico, dal barocco di Bach, Haendel e Vivaldi fino al classicismo di Mozart e del primo Beethoven, con particolare attenzione per autori raramente inclusi nei programmi di concerto.

L’orchestra ha collaborato con solisti quali: Enrico Onofri, Paolo Beschi, Evangelina Mascardi, Paolo Perrone, Luca Braga,Filippo Mineccia e recentemente con Giuliano Carmignola con cui ha realizzato la prima incisione moderna dei concerti per violino e orchestra Op.15 di Felice Giardini (1716 - 1796). Ha collaborato con il basso Andrea Mastroni dai cui ne è nata una registrazione di Arie, Overture e Concerti Grossi di Handel. Una nuova sinergia è stata avviata con Giuliano Carmignola al violino e Mario Brunello al violoncello piccolo con musiche di A. Vivaldi e J.S. Bach finalizzata alla realizzazione di una registrazione. per Arcana ed ad una serie di concerti.
Nel 2015, cooperando con l’Accademia delle Belle Arti di Brera, ha realizzato nella suggestiva cornice dell’Isola Comacina l’”allestimento itinerante” dell’Alcina di Haendel, regia di Giacomo Agosti.

L’Accademia dell’Annunciata svolge un’intensa attività discografica che le è valsa il plauso della critica specializzata (vedi l’International Italian Heritage Award 2013 per “La Milano dei Borromeo”). Ha pubblicato per MusicaViva, label Egeamusic, i cd “Battaglie e Tempeste”, “Musica Massonica nella Vienna del ‘700”, “Un Italiano a Londra”, con Giuliano Carmignola e“Melancholia”, ispirato al progetto Handel con Andrea Mastroni. In uscita nel 2019 “Sonar in Ottava” con Giuliano Carmignola e Mario Brunello.


Oltre a organizzare da diversi anni una stagione concertistica annuale presso la propria sede l’Accademia e’ regolarmente invitata come ospite di svariati festival, in Italia e all’estero. Al suo attivo diverse centinaia di concerti.

 




INGRESSO

7,50 euro

Il biglietto, acquistabile al Museo il girono stesso del concerto, comprende la visita al Museo e la possibilità, fino ad esaurimento posti, di assistere al concerto.

 

DOVE

Museo Nazionale Scienza e
Tecnologia Leonardo da Vinci
Via San Vittore, 21
20123 Milano

 

INFORMAZIONI

scrignodellamusica@gmail.com
02.94966110 / 02.485551

sito web

 

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio