• Home
  • News
  • Uomini e computer - Storia delle macchine che hanno cambiato il mondo

eventi

Martedì 26 gennaio, ore 18.00

Uomini e computer - Storia delle macchine che hanno cambiato il mondo

HOEPLI Editore, in collaborazione con IBM e il Museo, presenta il volume “Uomini e computer - Storia delle macchine che hanno cambiato il mondo” di Daniele Casalegno, che interviene all’evento. La pubblicazione contiene la prefazione del Direttore Generale del Museo Fiorenzo Galli e l’introduzione del curatore del Dipartimento Comunicazione del Museo Massimo Temporelli. Introduce Fiorenzo Galli, direttore generale Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Intervengono Fulvio Capogrosso, distinguished engineer di Ibm Italia Giorgio De Michelis, Università degli Studi di Milano-Bicocca Massimo Temporelli, curatore Dipartimento Comunicazione Museo Scienza e Tecnologia In occasione della presentazione, Massimo Temporelli darà una straordinaria dimostrazione del funzionamento della Macchina Aritmetica di Giovanni Poleni. Questa macchina, inventata dallo scienziato veneziano nel 1709, rappresenta uno dei primi mirabili tentativi di far calcoli in modo automatico, affidandoli ad uno strumento meccanico. Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia è in possesso dell’unico modello di questa calcolatrice, di cui l’inventore stesso distrusse l’originale. La macchina, dopo il recente restauro, è stata visibile al pubblico e messa in funzione soltanto in un’altra circostanza, in occasione della celebrazione del trecentesimo anniversario della sua realizzazione. Per approfondire vai allo speciale sulla Macchina Aritmetica. Seguirà cocktail. Sala Conte Biancamano. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Uomini e computer - Storia delle macchine che hanno cambiato il mondo, HOEPLI editore La storia dell’informatica a partire dai primi passi compiuti dall’uomo nel campo della matematica e del calcolo assistito, per arrivare a Internet e ai supercalcolatori; un cammino lungo il quale si incontrano personaggi animati da passione e voglia di conoscenza, uomini che hanno saputo produrre invenzioni geniali o creare aziende oggi conosciute a livello mondiale. Un libro attraverso cui ogni lettore potrà soddisfare innumerevoli curiosità e nel quale l’esperto e l’appassionato troveranno notizie e approfondimenti su argomenti poco trattati dalla stampa specializzata, con uno sguardo approfondito sulla storia dell’informatica italiana corredato dai documenti e dalle immagini fotografiche dell’archivio storico di IBM Italia e del Museo. Una visita guidata che, grazie alla collaborazione del Museo, nasce dal passato (rappresentato dalla macchina di Antikythera, dalla Pascalina, dalla Calcolatrice di Poleni) e continua con il racconto affascinante degli uomini e delle macchine che hanno determinato il progresso, da Babbage a Steve Jobs, da Enigma al Sistema 360, dal Basic a Pong fino ad arrivare ai microcalcolatori e ai moderni Personal Computer. Daniele Casalegno Professionista e appassionato nel campo dell’elettronica e dell’informatica, nel 1981 costruisce il suo primo computer: è una macchina che utilizza un televisore come monitor e un registratore a cassette come memoria di massa. Nel 1984 inizia la sua carriera informatica presso la SELE Sistemi di Milano. Nel 1986 entra in Hewlett-Packard. Lascia HP dopo pochi anni per diventare direttore operativo in un’azienda che si occupa di progettazione e rendering 3D. Nel 1993 avvia lo sviluppo di alcuni programmi per l’analisi dei dati biologici, in collaborazione con la divisione medicale della Hewlett-Packard. L’incontro con Internet avviene nel 1995 quando Hewlett-Packard gli chiede di sviluppare l’infrastruttura software che servirà per realizzare il Global Cardiovascular Database, che prenderà il nome di G7-Cardio e di cui il gruppo G7, oggi G8, aveva affidato il coordinamento all’Italia. A quel progetto ne seguono altri sia nel mondo della sanità, in collaborazione con istituti di ricerca e università, sia nel campo delle applicazioni corporate soprattutto per grandi aziende. Attualmente continua l’attività di sviluppo sia in ambito web sia nel mondo legacy con particolare riferimento all’elaborazione delle stampe e alla gestione dei documenti. Daniele Casalegno, UOMINI E COMPUTER – Storia delle macchine che hanno cambiato il mondo Hoepli Editore – Pagg. 312 - € 24.00 In tutte le migliori librerie e su www.hoepli.it dal 18 gennaio In occasione della presentazione, vendita promozionale del libro presso MUST SHOP.



Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio