eventi

Dal 24 ottobre al 5 novembre

Walls of Fame

Dopo il successo della maratona e della mostra “La Forma delle Reti”, la Street Art torna a contaminare gli spazi del Museo con il progetto Walls of Fame, promosso dal Comune di Milano in collaborazione con l’associazione M.A.T. (Milano Altri Talenti). Walls of Fame è un progetto nato dalla volontà del Comune di Milano di riqualificare alcune aree della città affidando i muri agli street artist e chiedendo loro di dare forma al tema “La città che vorrei…”. L’associazione M.A.T (Milano Altri Talenti), guidata da Gisella Borioli, ha gestito la selezione del gruppo di giovani artisti e coordinato tutto il progetto che a partire da settembre ha portato a realizzare varie opere, murales e installazioni, nelle vie di Milano. KayOne, insieme a Nais, Neve, Pao, Ozmo, El Gato Chimney, Santy ne sono i primi protagonisti. Il muro del Museo che si affaccia su via Olona è affidato alla mano di KayOne, storico graffitaro milanese. Dal 24 ottobre al 5 novembre potete assistere dal vivo alla realizzazione della sua opera dal titolo INTEGRAZIONE e seguire sul nostro sito l’evoluzione del suo lavoro. - Segui il lavoro di KayOne in tempo reale - MUSTart Inoltre sabato 6 e domenica 7 novembre (entrambi i giorni dalle 15.00 alle 17.00) partecipate al workshop MUSTart per scegliere il vostro nickname e creare la vostra tag. Ingresso libero su prenotazione obbligatoria: T 02.48555470 (lun-ven 14.00-16.00) oppure didattica@museoscienza.it KAYONE KayOne, al secolo Marco Mantovani, è insieme un giocoliere, un alchimista e un mago che nel suo laboratorio visivo mescola colle, terre, sabbie, pigmenti, lacche, smalti, spray, vernici e poi metalli, legno, tela, carta secondo una ricetta che pare insieme antichissima e assolutamente nuova e originale, del tutto logica e coerente eppure ogni volta diversa dalle precedenti. Si tratta di una ricetta di manipolazione della materia e della forma che solo lui conosce, sa ogni volta magicamente riprodurre e grazie alla quale manipola, mixa, impasta e trasforma il senso stesso e più profondo della forma.



Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio