• Home
  • News
  • SPECIALE 100 ANNI DI ALAN TURING

eventi

weekend 17-18 E 24-25 novembre 2012

SPECIALE 100 ANNI DI ALAN TURING

Nel centenario della nascita, il Museo celebra il grande matematico con attività interattive sulla crittografia e con la messa in funzione di un esemplare di Enigma, la macchina per cifrare che Turing contribuì a violare.

Cento anni fa nasceva Alan Turing, celebre matematico e visionario tecnologo. Il Museo prosegue le celebrazioni, iniziate a giugno, con due weekend speciali: sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 attività di laboratorio per adulti e ragazzi in cui mettersi alla prova con le tecniche di crittografia. Sabato 24, inoltre, alle ore 18.30 sarà messo in funzione un esemplare della celebre macchina per cifrare Enigma, che Turing durante la Seconda Guerra Mondiale contribuì in modo decisivo a violare. Prosegue infine fino a febbraio 2013 la mostra temporanea dedicata alla storia del calcolo automatico, dalle prime macchine meccaniche ai moderni computer, e domenica 25 sarà possibile visitarla con la guida del curatore. Alan Turing nasce a Londra il 23 giugno 1912. Matematico, crittografo, esperto di logica, filosofo, tecnologo visionario è uno dei più importanti scienziati del XX secolo. In ogni disciplina nella quale si cimenta dà contributi importanti, spesso seminali. E’ considerato il padre del moderno calcolo elettronico e dell’intelligenza artificiale, formalizza il concetto di algoritmo e di elaborazione dei dati. Durante la Seconda guerra mondiale lavora per il controspionaggio inglese per il quale progetta la “Bomba”, un elaboratore elettromeccanico di enorme complessità con il quale è possibile decifrare i dispacci nazisti criptati con la famosa macchina Enigma. La sua capacità di analisi e di sintesi è straordinariamente moderna, decisamente avanti rispetto ai tempi. Turing ha però una personalità complessa e per certi versi tormentata; la diffusa omofobia dell’Inghilterra dell’epoca non gli è certo di aiuto. Si toglie la vita il 7 giugno 1954 pochi giorni prima di compiere quarantadue anni. Ci lascia un’eredità straordinaria una piccola parte della quale possiamo ritrovare anche nel più semplice dei nostri computer.

Attività interattive

Sabato 17, domenica 18, sabato 24, domenica 25 novembre

Sai mantenere un segreto? Da 9 anni | sabato ore 14.30 e 16.30, domenica ore 10, 12, 15 e 17 | durata 45 min | attività compresa nel biglietto d’ingresso al Museo, prenotazione il giorno stesso all’infopoint Scopriamo alcuni metodi per nascondere fra le righe i messaggi che non vogliamo far conoscere agli altri. Messaggi da svelare Da 11 anni | sabato 15.30 e 17.30, domenica ore 11, 14 e 16 | durata 45 min | attività compresa nel biglietto d’ingresso al Museo, prenotazione il giorno stesso all’infopoint Mettiamoci nei panni di un investigatore e proviamo a decifrare un messaggio in codice.

Evento

Sabato 24 novembre ore 18.30

BUON COMPLEANNO ALAN TURING. IL DECIFRATORE DELLA MACCHINA ENIGMA COMPIE 100 ANNI Incontro e spettacolare messa in funzione di un esemplare di Enigma. Alberto Campanini e Bruno Grassi, dell’Associazione Rover Joe, e il Generale Francesco Cremona, introdotti dal curatore del Museo Luca Reduzzi, sono gli esperti che spiegheranno il meccanismo di cifratura della macchina e come gli Alleati riuscirono a forzare il codice.

Ingresso a partire dalle ore 17.30 con biglietto speciale a 4 €, fino a esaurimento posti, e la possibilità di visitare prima dell’evento la mostra “Tecnologie che contano. Alan Turing tra macchine e computer”

L’Associazione Rover Joe - evoluzione e storia delle radiocomunicazioni durante la Seconda guerra mondiale – ha lo scopo di raccogliere e mostrare al pubblico, attraverso il suo museo a Fidenza, i sistemi radio impiegati durante il secondo conflitto mondiale. Le sue collezioni sono costituite da circa 1300 differenti apparati radio tra cui sistemi telefonici, veicoli dotati di sistemi di radiocomunicazione, macchine cifranti come Enigma. Il nome Rover Joe deriva dal primo esperimento americano, nato in Italia, volto al coordinamento tra le truppe di terra e l'aviazione. Il Generale dell’Esercito Francesco Cremona, storico delle telecomunicazioni, è titolare dell’omonima Collezione, costituita oggi da circa 1500 reperti rappresentativi dell’evoluzione tecnologica della comunicazione a distanza a partire dall’antichità. Ha fatte parte del Comitato Nazionale per le celebrazioni del Centenario del Nobel a Guglielmo Marconi. Ha partecipato come consulente storico-scientifico alla produzione di numerosi film e documentari.

Mostra temporanea

Domenica 25 novembre ore 14, 15 e 16

TECNOLOGIE CHE CONTANO. ALAN TURING TRA MACCHINE E COMPUTER - Visita col curatore Ingresso compreso nel biglietto del Museo. Domenica 25 novembre “Incontra il curatore”, visita guidata alla mostra con il curatore Luca Reduzzi | ore 14, 15 e 16 | durata 45 min | attività compresa nel biglietto d’ingresso al Museo, prenotazione il giorno stesso all’infopoint Vai alla pagina della mostra.




Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio