• Home
  • News
  • La prima maratona pianistica Carisch

eventi

Sabato 23 febbraio 2013

La prima maratona pianistica Carisch

Sabato 23 febbraio le più belle sale del Museo della Scienza e della tecnologia di Milano verranno animate da una serie di appuntamenti musicali che hanno per protagonista il pianoforte: solista, in formazione da camera e con orchestra. Il programma spazia dalle musiche di Mozart e Beethoven alla musica jazz e contemporanea: per le esecuzioni abbiamo invitato alcuni tra i più significativi pianisti del panorama italiano che recentemente hanno collaborato con Carisch, come Maria Vacca, Irene Schiavetta, Ruggero Laganà, Stefano Ianne e Massimo Colombo. La maratona prevede anche la partecipazione di altri musicisti legati alle edizioni Carisch come Carlo de Martini, Sergio Delmastro e Andrea Cappellari. Particolare attenzione alla collaborazione con l’Accademia Pianistica di Imola che consolida così il suo storico sodalizio con le edizioni Carisch e la Fondazione Antonio Carlo Monzino. ore 15.00: concerto KV466 di Mozart per pianoforte e orchestra Irene Schiavetta, pianoforte Carlo de Martini, direttore ore 16.00: Stefano Ianne brani estratti dall’album Raymond and the Bull Terrier per piano solo e con quartetto d’archi ore 17.00: Schubert, Sinfonia Grande D944 L’Orchestra Carisch propone un laboratorio didattico di percezione sonora da un punto di vista decisamente anomalo: non dalla platea di un teatro, dalla galleria di una sala da concerto o dalle panche di una cattedrale. Avete mai provato ad ascoltare il suono di una sinfonia come se foste parte dell’orchestra che sta suonando? In questa occasione ci sarà molto spazio tra le sedie degli strumentisti affinché il pubblico possa sedersi per terra tra i leggi degli strumentisti e ascoltare il primo movimento della Sinfonia Grande di Franz Schubert nello splendido scenario del padiglione aeronavale del museo ore 17.30: Mozart - Clementi negli anni 20 del 1800 Muzio Clementi trascrive 6 sinfonie di Mozart per flauto, violino, violoncello e pianoforte: Carisch pubblica tutte e 6 le sinfonie e oggi presenta l’esecuzione della sinfonia Praga, eseguita dai solisti dell’Orchestra Carisch in collaborazione con l’Accademia Pianistica di Imola ore 18.00: Massimo Colombo Massimo Colombo al pianoforte illustra parte del suo repertorio pubblicato da Carisch: alcuni Notturni dell’opera 581 eseguiti insieme al clarinettista Sergio Delmastro e un ciclo di brani per pianoforte e orchestra d’archi ore 19.00: Ruggero Laganà: capricci, stravaganze e follie Ruggero Laganà esegue una selezione di brani tratta dai volumi “Capricci e stravaganze” e “La follia” curati da lui stesso per le edizioni Carisch ore 19.30: Maria Vacca e Graziella Provedel: brani per pianoforte a 4 mani tratti da "13 Pezzi nel mondo delle fiabe" ore 20.00: concerto op.15 di Beethoven per pianoforte e orchestra Maria Vacca, pianoforte Andrea Cappellari, direttore Il biglietto d’ingresso al museo dà accesso a tutti i concerti della maratona. All’interno del museo sarà allestito uno spazio di vendita dei volumi Carisch a un prezzo promozionale a cura della Libreria Largo Mahler. Nata dalla rinnovata attenzione di Carisch nei confronti del repertorio classico, l’Orchestra Carisch si propone di promuovere e valorizzare la pratica della musica amatoriale, attività ancora poco diffusa nel nostro Paese, ma capillarmente estesa nel nord d’Europa. Il progetto è dedicato a tutti quei musicisti che, pur avendo percorso una strada professionale diversa da quella musicale, continuano a coltivare la loro naturale passione artistica. La città di Milano offre scarsi spazi per attività amatoriali di buon livello: ecco che Carisch cerca di colmare questo vuoto culturale. Ci piace citare le parole di Stefano Bollani: “sono pochissime in Italia le persone che hanno occasione di suonare indipendentemente dal professionismo, e questo va a deperimento della fruizione stessa della musica: sarebbe bello che ci fossero in ogni città cori e orchestre amatoriali in cui medici, avvocati e perché no, anche operai si trovano la sera per suonare Schubert o il jazz”. Fare musica: questo è il principale obiettivo dell’Orchestra. A tal fine sono previste prove una volta alla settimana indipendentemente dall’attività concertistica. Gli autori di Carisch Classica offrono un supporto didattico e tengono stage e seminari rivolti ai musicisti dell’organico, mettendo a disposizione la loro esperienza e professionalità. Attività di fondamentale importanza per l’orchestra e veicolo di primario interesse per la diffusione della cultura musicale è quella concertistica e divulgativa del repertorio sinfonico, testimonianza dell’attenzione di Carisch nei confronti del vastissimo pubblico della musica, soprattutto giovanile. Per informazioni: Nicola Monzino | tel. 02.939972542 email: nicola.m@carisch.com | orchestra@carisch.com



Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio