• Home
  • News
  • Le rinnovabili e l’innovazione per fornire energia sostenibile a tutti

conferenze

mercoledì 17 giugno 2015

Le rinnovabili e l’innovazione per fornire energia sostenibile a tutti

Si può definire l’accesso all’energia “moderna” come (a) l’accesso all’elettricità e/o (b) un modo pulito ed  efficiente per cuocere  il cibo e scaldare la casa  superando la tradizione di usare  biomasse  (legna,  carbonella  e  sterco  animale)  con una  combustione  inefficiente  e priva  di  protezione,  che  ha  l’effetto  di inquinare  l’atmosfera  dell’abitazione  provocando gravi malattie.
C’è ampio consenso sull’obiettivo di eliminare queste due carenze e raggiungere l’accesso universale all’energia “moderna”. L’iniziativa delle Nazioni Unite “Sustainable Energy for All” indica il 2030 come anno obiettivo.

Le previsioni riportate nelle pubblicazioni dell’Agenzia Internazionale dell’Energia, tuttavia, indicano che entrambe le carenze saranno ancora presenti nel 2030.

 

Che cosa può fare la differenza tra successo e fallimento

Ci sono due variabili cruciali nella costruzione degli scenari.

Uno  è  lo  sviluppo  della generazione  di  energia  da  fonti  rinnovabili.  Questo  sviluppo  è desiderabile  per  ragioni  ben  note, legate in primo luogo alla conservazione dell’ambiente; ma è decisivo anche  nelle politiche per ampliare l’accesso all’elettricità e ai combustibili puliti per la cucina e il riscaldamento.
La  fonte  rinnovabile  più  antica  è  la  generazione  idroelettrica.  Esistono  riserve  importanti  in Africa,   Asia e America   Latina,   e   in   parte   possono   essere   sfruttate   senza   danno   per l’ambiente. Al di là dei progetti di grande dimensione, molti progetti piccoli e piccolissimi possono alimentare reti locali o mini-reti che servono alle comunità.

L’energia elettrica si può generare con le “nuove” rinnovabili, solare ed eolica, che sono particolarmente adatte a servire comunità disperse in vaste aree a popolazione sparsa, dove è più economico cercare soluzioni diverse dalla connessione alle grandi reti.

Queste fonti possono offrire un grande contributo all’obiettivo dell’energia sostenibile per tutti. Infatti circa tre quarti della popolazione mondiale oggi priva di accesso all’elettricità vive in aree dove non è previsto lo sviluppo di reti elettriche.

Anche  per  la  produzione  di  energia  termica  per  usi  domestici  e  produttivi  c’è  ampia disponibilità di fonti rinnovabili come le biomasse. Qui la sfida sta nell’adottare modi puliti ed efficienti per trasformare le biomasse in energia utile.

L’altra variabile è lo sviluppo della tecnologia. Oltre allo sviluppo delle rinnovabili, ci sono due aree in cui la tecnologia sta sviluppandosi rapidamente e produce un impatto considerevole sulla disponibilità di energia in aree remote: (a) l’accumulazione  di  energia  elettrica,  (b)  le reti  “intelligenti”  che possono  combinare  la  generazione  intermittente di  fonte  solare  ed eolica con una generazione flessibile da varie fonti, con accumulatori di energia elettrica e con una domanda flessibile.

 

PROGRAMMA

ore 14.00 | Arrivo e registrazione

ore 14.30 | Saluto
Pippo Ranci, Presidente WAME
Roberto Ridolfi, Direttore per la crescita e lo sviluppo sostenibile, EUROPEAID
Giampaolo Cantini, Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, MAECI

Modera Elena Comelli, giornalista specializzata in energia e innovazione tecnologica

ore 15.00 | Introduzione del tema
Innovazione ed energia sostenibile per tutti
Claude Henry, IDDRI Sciences Po Parigi e Columbia University New York

PRIMA SESSIONE: ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI

ore 15.20 | Sistemi elettrici e crescita delle rinnovabili
J. Ignacio Pérez-Arriaga,Massachusetts Institute of Technology e Università Pontificia Comillas, Madrid

ore 15.35 | Politiche per promuovere l’elettrificazione rurale attraverso le energie rinnovabili
Salvatore Vinci, IRENA, International Renewable Energy Agency

ore 15.50 | La sfida delle realizzazioni
Riccardo Amoroso, Responsabile Innovazione e Sostenibilità, Enel Green Power
Paolo Biella, ACRA-CCS ONG e Alliance for Rural Electrification


SECONDA SESSIONE: INNOVAZIONE

ore 16.20 | Il progresso tecnico nella generazione da fonti rinnovabili
Chris Case, Chief Technology Officer, Oxford PV

ore 16.35 | Partire dalla base della piramide
Shyama Ramani, Professorial Fellow alla UNU-MERIT (United Nations University) e Maastricht University

ore 16.50 | La sfida delle realizzazioni
Lorenzo Giorgi,Executive Director, Liter of Light Italia ONG ed European Coordinator, Liter of Light ONG

Discussione

ore 17.15 | Conclusioni
Fiorenzo Galli, Direttore Generale, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, Milano

 

Dopo il convegno sarà presentata al pubblico la nuova installazione WAME sull’accesso all’energia realizzata dal MUST.

 

 




Quando

mercoledì 17 giugno 2015

 

Dove

Museo Nazionale
della Scienza e della Tecnologia
“Leonardo da Vinci”
via San Vittore 21, Milano

 

Come partecipare

Partecipazione gratuita
Confermare la partecipazione a:
secretariat@wame2015.org

 

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio