I percorsi del museo

STRADE politecniche

1

ElICOTTERO SpERIMEnTalE dI EnRICO FORlanInI

ENG Torna alla presentazione del percorso

1877

Enrico Forlanini realizza un elicottero sperimentale mosso da un motore a vapore che aziona due eliche controrotanti. È la prima macchina “più pesante dell’aria” che fu in grado, pur senza pilota, di alzarsi in volo. Nel 1877 viene presentato ai Giardini Pubblici di Milano dove si solleva da terra e raggiunge l’altezza di 13 metri, con un volo di 20 secondi, alla presenza di autorevoli personalità in campo imprenditoriale e scientifico.


Visualizza l'oggetto sulla mappa Approfondisci sul sito del Museo

2

MaCCHI MC 205 V

ENG Torna alla presentazione del percorso

1943

Molti progettisti di aerei nei primi decenni del Novecento possono idealmente considerarsi allievi di Forlanini. Fra questi un posto di rilievo spetta a Mario Castoldi, laureato al Politecnico nel 1913 e direttore tecnico dell’Aeronautica Macchi, per la quale progetta diversi aerei. L’MC 205 V, aereo da caccia veloce e maneggevole, entrò in servizio nel 1943 e fu protagonista di molte vicende della Seconda Guerra Mondiale.


Visualizza l'oggetto sulla mappa Approfondisci sul sito del Museo

3

MOTORE aEROnaUTICO ISOTTa FRaSCHInI aSSO 500

ENG Torna alla presentazione del percorso

1925

Cesare Dal Fabbro, fondatore dell’isotta Fraschini, è il primo docente di Scienze Aeronautiche (1910) al Politecnico di Milano. Nel 1900 incontra Forlanini ed instaura con lui un rapporto di amicizia oltre che di collaborazione: insieme realizzano l’idroplano, antenato del moderno aliscafo, e tutta la serie dei dirigibili F di Forlanini. Questo motore 12 cilindri a V di 60° raffreddato ad acqua fa parte di una famiglia di motori modulari con componenti comuni ed intercambiabili che garantivano costi di produzione più contenuti.


Visualizza l'oggetto sulla mappa Approfondisci sul sito del Museo