ARCHIVIO Corsi di Sviluppo professionale per insegnanti

< TORNA


I corsi di formazione utilizzano la metodologia dell’educazione scientifica basata sull’indagine (Inquiry Based Science Education) e sono realizzati nell’ambito della ricerca educativa del progetto europeo Pathway.


2017

IL MONDO VIVENTE


i.lab Alimentazione, i.lab Genetica e i.lab Biotecnologie

Un percorso di esperienze che pone l’accento sull’essere vivente, sulla sua organizzazione, sui suoi processi vitali. Mettiamo a confronto animali, piante e microrganismi per scoprire cosa li accomuna e cosa li distingue. Vediamo come sono fatti, come le cellule cambiano in forma e dimensioni e sperimentiamo la diversità di meccanismi fondamentali come respirazione e nutrizione.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola primaria.

QUANDO E DOVE
L’appuntamento si svolge negli i.lab del Museo
Sabato 11 novembre 2017 • 10.00 – 13.00

ISCRIZIONI
Compilare il modulo on-line a questa pagina.

THE ART OF TINKERING


Workshop di formazione per insegnanti
11, 12 e 13 ottobre 2017 al Museo


Il Museo, in collaborazione con l’Exploratorium di San Francisco e con il sostegno dell'Ambasciata degli Stati Uniti d'America in Italia, organizza la seconda edizione del workshop di formazione “The Art of Tinkering”, quest’anno rivolta agli insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado il 11, 12 e 13 ottobre al Museo. Il workshop ha l’obiettivo di fornire contenuti, strumenti e competenze riguardo l’approccio educativo del Tinkering introdotto in Italia proprio dal Museo.


COME PARTECIPARE
La partecipazione al workshop ha un fee di €500, che può essere coperto utilizzando la Carta Docente oppure i fondi d’istituto per la formazione. I costi comprendono pranzi e coffee break e i materiali del corso (gli insegnanti che partecipano riceveranno una dispensa con tutti i materiali e la documentazione del corso).
Per iscriversi inviare un'email a xanthoudaki@museoscienza.it entro il 4 agosto 2017.

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata >

Tre pezzi facili


Tre incontri rivolti agli insegnanti della scuola primaria per affrontare l’insegnamento delle scienze in classe con un approccio sperimentale.

MATERIALI IMPERMEABILI | i.lab Materiali
Esploriamo come si comportano i materiali quando incontrano l'acqua. I tessuti, la carta, la farina, la sabbia, per esempio, ci mostrano come si bagnano o non si bagnano, come assorbono l'acqua e possono riservare sorprese come comportamenti inaspettati che mettono in evidenza una caratteristica della struttura del materiale coinvolto.

LE “TRASFORMAZIONI” DELL’ENERGIA | i.lab Energia & Ambiente
Lo scorrere dell'acqua, l'elettricità, il calore e la luce, cerchiamo le somiglianze tra questi vettori di energia e proviamo ad analizzare gli schemi con cui interpretiamo questi fenomeni. Tra generatori elettrici, lampadine e freni scopriamo come e con quali regole l'energia passa da un portatore a un altro.

ACQUA IN BOCCA | i.lab Alimentazione e i.lab Genetica
La beviamo, la usiamo in agricoltura per produrre cibo ma non è tutta uguale. Affrontiamo il tema dell’acqua sotto diversi punti di vista e attraverso esperienze pratiche e atttività di discussione.
Nell’i.lab Genetica esploriamo i rapporti tra piante e acqua. Sperimentiamo come cambiano frutti, semi e foglie in relazione alla disponibilità di acqua e scopriamo come e in quali quantità riescono a conservare questo prezioso elemento.
Nell’i.lab Alimentazione mettiamo a confronto diversi tipi di acqua, osserviamone il movimento, scopriamo come l’acqua modifica la consistenza e come trasforma il cibo in cottura.

QUANDO E DOVE
ll corso si svolge in tre incontri al Museo:

- MATERIALI IMPERMEABILI
i.lab Materiali • lunedì 24 ottobre 2016 • 14.30 - 17.30

- ACQUA IN BOCCA
i.lab Genetica e i.lab Alimentazione • lunedì 16 gennaio 2017 • 14.30 - 17.30

- LE “TRASFORMAZIONI” DELL’ENERGIA
i.lab Energia & Ambiente • sabato 25 marzo 2017 • 10.00 - 13.00


PER CHI
Insegnanti della scuola primaria

ISCRIZIONI
Per iscriversi a MATERIALI IMPERMEABILI, compilare il modulo on-line a questa pagina
Per iscriversi a LE “TRASFORMAZIONI” DELL’ENERGIA, compilare il modulo on-line a questa pagina
Per iscriversi a ACQUA IN BOCCA, compilare il modulo on-line a questa pagina


INFORMAZIONI
crei@museoscienza.it

TINKERING: GIOCHI DI LUCE


Sviluppata dall’Exploratorium di San Francisco a partire da esperienze e ricerche del MIT, è una nuova metodologia educativa per l’apprendimento in STEM (science -technology - engineering - mathematics) con un forte potenziale per lo sviluppo di innovazione, creatività e motivazione. Un diverso approccio per avvicinare e integrare la scienza e l’arte. Nell’attività si gioca con la luce, si esplorano i molteplici e differenti materiali osservandone l’interazione reciproca per dare forma al proprio quadro di luminoso.

PER CHI
Insegnanti del biennio della scuola secondaria di II grado

QUANDO E DOVE
Il corso si svolge nella Tinkering Zone del Museo
mercoledì 1 marzo 2017 • 14.30 - 17.30

ISCRIZIONI
Compilare il modulo on-line a questa pagina

INFORMAZIONI
crei@museoscienza.it

Luce, colori e ombre | i.lab Area dei piccoli e i.lab Luce


Un corso di formazione suddiviso in due incontri per affrontare con approccio sperimentale il tema della luce, delle ombre e dei colori e proporli ai più piccoli. Come si crea un’ombra, quali sono il ruolo e l’importanza della luce? Di che colore è la luce del sole? Dialoghiamo e lavoriamo per trattare i temi proposti in modo originale e sperimentale. Scopriamo la differenza tra colori caldi e freddi, proviamo a ingannare gli occhi e vediamo la differenza tra sintesi additiva e sottrattiva dei colori. Catturiamo un raggio di sole, creiamo ombre colorate, disegniamo con la luce e costruiamo un piccolo teatrino delle ombre.
La partecipazione alla prima parte è obbligatoria per accedere alla seconda.

PER CHI
Insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria

QUANDO E DOVE
ll corso si svolge in due incontri nell’i.lab Area dei piccoli e nell’i.lab Luce
PRIMA PARTE • sabato 21 gennaio 2017 • 10.00 – 13.00
SECONDA PARTE • sabato 18 febbraio 2017 • 10.00 – 13.00

ISCRIZIONI
Compilare il modulo on-line a questa pagina

INFORMAZIONI
crei@museoscienza.it

TINKERING


Incontri di formazione per sperimentare la metodologia del Tinkering. Sviluppata dall’Exploratorium di San Francisco a partire da esperienze e ricerche del MIT, è una nuova metodologia educativa per l’apprendimento in STEM (science – technology - engineering - mathematics) con un forte potenziale per lo sviluppo di innovazione, creatività e motivazione.

TINKERING: UN NUOVO APPROCCIO PER L’EDUCAZIONE SCIENTIFICA A SCUOLA
Il Tinkering è considerata una modalità molto efficace per coinvolgere persone con diversi livelli di esperienza e interesse nell’esplorazione di concetti, pratiche e fenomeni legati alla scienza. Un diverso approccio per l'educazione scientifica a scuola. Sperimentiamo e analizziamo un’attività tinkering per capirne le potenzialità in classe.

TINKERING TRA ARTE E SCIENZA
Sperimentiamo un diverso approccio per avvicinare e integrare la scienza e l’arte. Nell’attività si gioca con la luce, si esplorano molteplici materiali osservandone l’interazione reciproca con lo scopo di dare forma al proprio quadro luminoso.

PER CHI
Insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado

QUANDO E DOVE
TINKERING: UN NUOVO APPROCCIO PER L’EDUCAZIONE SCIENTIFICA A SCUOLA
giovedì 1 dicembre 2016 • 14.30 - 17.30

TINKERING TRA ARTE E SCIENZA
lunedì 6 febbraio 2017 • 14.30 - 17.30

ISCRIZIONI
Per iscriversi a TINKERING: UN NUOVO APPROCCIO PER L’EDUCAZIONE SCIENTIFICA A SCUOLA, compilare il modulo on-line a questa pagina
Per iscriversi a TINKERING TRA ARTE E SCIENZA, compilare il modulo on-line a questa pagina


INFORMAZIONI
crei@museoscienza.it

TINKERING IN PROGRESS


Il Museo ha scelto di approfondire e sperimentare il tinkering come modalità di approccio alla scienza, all’arte e alla tecnologia. In quest’ottica è promotore e coordina a livello europeo TINKERING EU -L’educazione contemporanea per gli innovatori di domani, un progetto di approfondimento e diffusione di questa modalità. Con altri partner europei sta sviluppando nuove attività per le scuole e i visitatori dei musei scientifici. In questo incontro proviamo una nuova attività, riflettiamo e discutiamo per renderla più fruibile alle necessità degli insegnanti in sintonia con lo spirito del tinkering.

PER CHI
Insegnanti della scuola secondaria di I grado e insegnanti del biennio della scuola secondaria di II grado

QUANDO E DOVE
Il corso si svolge nella Tinkering Zone del Museo
sabato 28 gennaio 2017 • 10.00 - 13.00

ISCRIZIONI
Compilare il modulo on-line a questa pagina

INFORMAZIONI
crei@museoscienza.it


2016

Acqua & sapone | i.lab Bolle di sapone


Un corso in due incontri per esplorare con attività sperimentali le proprietà dell’acqua e del sapone.
Tantissimi semplici esperimenti per verificare l’esistenza della tensione superficiale e i suoi effetti sul galleggiamento, le proprietà chimiche e fisiche dell’acqua, la sua densità e la sua interazione con il sapone. Fenomeni di osmosi e capillarità, vasi comunicanti, vortici, fontane e mulinelli sono tra i segreti per poter riproporre la sperimentazione in classe anche ai bambini più piccoli.
Dalla pelle dell’acqua alle magie del sapone: perché l’acqua da sola non lava? Qual è l’effetto del sapone sullo sporco? Analizziamo le proprietà del sapone, costruiamo barchette a reazione, giochiamo con la schiuma e sperimentiamo la ricetta migliore per fare le bolle.
La maggior parte delle attività sperimentate durante il corso può essere riproposta in classe utilizzando materiali facilmente reperibili.
La partecipazione alla prima parte è obbligatoria per accedere alla seconda.

PER CHI
Insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria

QUANDO E DOVE
Il corso si svolge in due incontri nell’i.lab Bolle di Sapone del Museo
PRIMA PARTE • sabato 5 novembre 2016 • 10.00 - 13.00
SECONDA PARTE • lunedì 14 novembre 2016 • 14.30 - 17.30

ISCRIZIONI
Per iscriverti è necessario compilare il seguente modulo on-line.

INFORMAZIONI
crei@museoscienza.it

LEONARDO DA VINCI


Un corso di formazione in due incontri per approfondire e sperimentare due fra i numerosi ambiti del sapere studiati da Leonardo: il volo e le conoscenze tecnico-artistiche.

LEONARDO A MILANO
Approfondiamo gli studi di Leonardo alla corte sforzesca: lo studio del volo, l’osservazione dei volatili e le prove per costruire macchine volanti. L’importanza del cantiere e del fermento culturale della corte milanese.

LA BOTTEGA DI LEONARDO
La bottega del Rinascimento era un vero laboratorio di apprendistato. Progetti ingegneristici, idee architettoniche, scultura e pittura convivevano in un unico luogo di pratica e apprendimento. L’apprendista doveva essere in grado di preparare i supporti pittorici e i leganti, macinare i colori, conoscere le basi del disegno e della prospettiva, fondere metalli e scolpire le pietre.
Come venivano organizzati i lavori? Come si preparavano i materiali?

PER CHI
Insegnanti della scuola secondaria di I grado

QUANDO E DOVE
l corsi si svolgono nell’ i.lab Leonardo del Museo
LEONARDO A MILANO • lunedì 17 ottobre 2016 • 14.30 - 17.30
LA BOTTEGA DI LEONARDO • giovedì 27 ottobre 2016 • 14.30 - 17.30

ISCRIZIONI
Compilare il modulo on-line a questa pagina

INFORMAZIONI
crei@museoscienza.it

La forma e l’azione


Come si rappresenta un’azione? Come si descrive in modo astratto quello che è accaduto?
Analizziamo eventi e azioni diversi fra loro e cerchiamo la modalità di rappresentazione più efficace per ciascun caso. Può essere un disegno, uno schema, un diagramma, una formula o una modalità di propria invenzione, ma deve consentire di riconoscere gli elementi essenziali della situazione che stiamo sperimentando e deve renderli il più possibile chiari e astratti.
La ricerca di una rappresentazione astratta costituisce il primo passo per scoprire somiglianze fra situazioni a prima vista diverse fra loro. Proviamo a concentrarci sulla rappresentazione: il primo passaggio che ci porta da un evento reale a elaborazioni matematiche raffinate.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola secondaria di I grado e del biennio della secondaria di II grado.

QUANDO E DOVE
Il corso si svolge in 2 giornate al Museo.
PRIMA PARTE • lunedì 7 MARZO 2016 • 14.30-17.30
SECONDA PARTE • martedì 22 MARZO 2016 ORE • 14.30-17.30

ISCRIZIONI
Per iscriverti è necessario compilare il seguente modulo online.

Digital Tinkering


Un corso suddiviso in due incontri per sperimentare la metodologia Tinkering e creare attività esplorative, creative e appaganti attraverso l’uso di strumenti presenti sul mercato legati all’elettronica e al digitale.
Nel primo incontro conosciamo e lavoriamo con la scheda Makey Makey sperimentando attività specifiche. Questa scheda permette di connettere il mondo reale al quello digitale. Creiamo coreografie, storie e strumenti musicali con una scheda Makey Makey, un pc, uno o più circuiti elettrici e qualche semplice riga di programma (con il software Scratch).
Il secondo incontro è dedicato a una serie di strumenti chiamati LittleBits. Si tratta di blocchetti che permettono di affrontare il tema dell’elettronica in modo intuitivo ed immediato. Ciascuno di essi ha una funzione diversa tra motori, sensori di luce, di suono, display, led, microfoni. Connettendoli e combinandoli fra loro si ottengono comportamenti differenti senza bisogno di programmazione. La velocità con la quale si possono creare combinazioni diverse permette di testare immediatamente le idee di ciascuno e di aggiungere all’attività la componente creativa oltre a quella del problem solving.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola secondaria di I grado.

QUANDO E DOVE
Il corso si svolge in 2 incontri nell’i.lab Leonardo del Museo.
PRIMA PARTE • mercoledì 17 febbraio 2016 • 14.30-17.30
SECONDA PARTE • lunedì 29 febbraio 2016 • 14.30-17.30

ISCRIZIONI
Per iscriverti è necessario compilare il seguente modulo online.

Matematica per i piccoli | i.lab Area dei piccoli


Un corso di formazione per affrontare con approccio sperimentale il tema della matematica raccontata ai più piccoli.
Grazie alla narrazione e ad attività sperimentali, scopriamo come fornire ai bambini gli strumenti per avvicinarsi al mondo della matematica. Usiamo le ombre per esplorare le relazioni tra distanza e dimensioni affrontando i binomi di grande/piccolo e vicino/lontano. Realizziamo un piccolo meccanismo musicale utilizzando ingranaggi e ruote dentate per avvicinarci al tema del movimento e delle connessioni. Costruiamo una città con i solidi geometrici per riconoscere e confrontare le forme, esplorare i segreti dell’equilibrio e scoprire la relazione tra superficie e volume.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola dell’infanzia e dei primi anni della scuola primaria.

QUANDO E DOVE
Il corso si svolge in 2 incontri nell’i.lab Area dei piccoli del Museo
OMBRE E MATEMATICA IN EQUILIBRIO • sabato 23 gennaio 2015 • 10.00-13.00
INGRANAGGI E MACCHINE SONORE • sabato 20 febbraio 2015 • 10.00-13.00

ISCRIZIONI
Per iscriversi è necessario compilare il seguente modulo on-line e attendere una nostra e-mail di conferma

Tre pezzi facili


Un corso di formazione in tre incontri per affrontare l’insegnamento delle scienze in classe con un approccio sperimentale.
PICCOLI CHIMICI
Confrontiamo i prodotti che troviamo nei nostri ripostigli, cucine e bagni. Scopriamo la chimica che si nasconde dietro alcuni fenomeni che osserviamo tutti giorni come l’effervescenza, il raffreddamento, la fluorescenza. Sperimenteremo attività che prevedono l’utilizzo di sostanze facilmente reperibili e che possono essere riproposte in classe.
LE TRASFORMAZIONI DELL’ENERGIA
Lo scorrere dell'acqua, l'elettricità, il calore e la luce, cerchiamo le somiglianze tra questi vettori di energia e proviamo ad analizzare gli schemi con cui interpretiamo questi fenomeni. Tra generatori elettrici, lampadine e freni scopriamo come e con quali regole l'energia passa da un portatore a un altro.
ALLA TAVOLA DELLE BIODIVERSITÀ
L’attività si svolge all’interno del programma culturale di #FoodPeople La mostra per chi ha fame di innovazione, progettata e realizzata dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia con il contributo di Regione Lombardia – Direzione Agricoltura.
Attività sperimentali e discussioni per affrontare il tema della biodiversità come punto di partenza (o di arrivo) per parlare di cibo, agricoltura e ambiente.
Nell’ i.lab Alimentazione sperimentiamo le proprietà dei cibi in relazione al colore e riconosciamo odori e sapori nuovi facendoci guidare dal gusto.
Nell’i.lab Genetica mettiamo a confronto piante coltivate e piante selvatiche per sperimentare la selezione dei caratteri, il ruolo dell’uomo e dell’ambiente, il materiale genetico.
Discutiamo insieme su come proporre il tema in classe, quali strumenti e risorse utilizzare per creare percorsi aperti e interconnessi partendo dal tema centrale della varietà delle forme viventi presenti in natura.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola primaria.

QUANDO E DOVE
Il corso si svolge in 2 incontri nell’i.lab Chimica, Energia & Ambiente, Alimentazione del Museo.
PICCOLI CHIMICI | i.lab Chimica • sabato 28 novembre 2015 • 10.00-13.00 - corso concluso
LE TRASFORMAZIONI DELL’ENERGIA | i.lab Energia & Ambiente 2016 • lunedì 18 gennaio • 14.30-17.30
ALLA TAVOLA DELLE BIODIVERSITÀ | i.lab Alimentazione e i.lab Genetica • sabato 30 gennaio 2016 • 10.00-13.00

ISCRIZIONI
Per iscriverti a LE TRASFORMAZIONI DELL’ENERGIA è necessario compilare il seguente modulo on-line e attendere una nostra e-mail di conferma.

Per iscriverti a ALLA TAVOLA DELLE BIODIVERSITÀ è necessario compilare il seguente modulo on-line e attendere una nostra e-mail di conferma.


2015

Leonardo da Vinci: due pezzi facili | i.lab Leonardo


Un corso di formazione per approfondire e sperimentare due fra i numerosi ambiti del sapere indagati da Leonardo da Vinci: l’ingegneria e l’architettura.
Analizziamo i disegni e i progetti nati dall’osservazione attenta della natura, ma anche dall’influenza di ciò che stava accadendo nei cantieri fiorentini e milanesi all’epoca di Leonardo.
Il corso si divide in due giornate e tratta due aspetti molto importanti degli studi del Maestro di Vinci: il volo e i problemi di statica nella costruzione di edifici storici.
Durante la prima giornata osserviamo le macchine storiche della Galleria Leonardo mettendole a confronto con quelle interattive del laboratorio (che potremo mettere in azione). Facciamo dei piccoli esperimenti sul volo che potranno essere riproposti in classe per avvicinarci in modo attivo e divertente alla mente e alle osservazioni di Leonardo e per comprendere i limiti che non gli hanno permesso di realizzare il sogno del volo.
Nella seconda giornata affrontiamo il tema della statica e scopriamo come grandi edifici storici riescono a tenere sospese e in equilibrio svariate tonnellate di peso (di marmo, granito, mattoni, lapidei…). La figura di Leonardo architetto e i suoi ponti salvatici ci guidano alla scoperta della statica. Le esperienze di costruzione di strutture portanti potranno essere utilizzate dagli insegnanti nel loro percorso scolastico.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola secondaria di I grado.

QUANDO E DOVE
Il corso si svolge in 2 incontri nell’i.lab Leonardo del Museo.

LE MACCHINE DI LEONARDO: LABORATORIO E GALLERIA
lunedì 16 novembre 2015 • 14.30-17.30

LEONARDO: I PONTI, GLI ARCHI E LE STRUTTURE
giovedì 3 dicembre 2015 • 14.30-17.30

ISCRIZIONI
Per iscriverti è necessario compilare il seguente modulo online.

Non solo bolle | i.lab Bolle di sapone


Un corso per esplorare con attività sperimentali la scienza nascosta in una bolla di sapone. Analizziamo l’acqua per realizzare soluzioni ideali ed efficaci per fare le bolle, costruiamo gli strumenti necessari per dare vita a bolle piccole e a bolle giganti sia all’aria aperta che in uno spazio chiuso, impariamo qualche trucco per giocare con le bolle e crearne di spettacolari, entriamo in una bolla, facciamola rimbalzare e prendiamola in mano senza farla scoppiare, prepariamo soluzioni profumate e colorate per poter disegnare con bolle e schiuma.
La maggior parte delle attività sperimentate durante il corso può essere riproposta in classe utilizzando materiali facilmente reperibili.
La partecipazione alla prima parte è obbligatoria per accedere alla seconda.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola dell’infanzia e dei primi anni della scuola primaria.

QUANDO E DOVE
il corso si svolge in 2 incontri nell’i.lab Bolle di sapone del Museo
PRIMA PARTE • lunedì 26 ottobre 2015 • 14.30-17.30
SECONDA PARTE • sabato 7 novembre 2015 • 10.00-13.00

ISCRIZIONI
Per iscriverti è necessario compilare il seguente modulo online.


2014

INGEGNERIA PER TUTTI


Due corsi di formazioni nati all’interno del Progetto Europeo Engineer.

Durante l’anno scolastico 2014/15, il Museo propone due corsi di formazione gratuiti rivolti agli insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado sul tema dell’ingegneria:

L’INGEGNERIA NEI GIOCATTOLI MECCANICI
15 novembre 2014, ore 10.00-13.00
Il tema del corso sarà applicare l’ingegneria alla costruzione di giocattoli con parti che si muovono per esplorare semplici meccanismi come le leve e le pulegge: sperimenteremo come funzionano, quali movimenti producono e li assembleremo per ottenere un meccanismo più complesso.

L’INGEGNERIA NELLE SCULTURE SOSPESE
24 novembre 2014, ore 14.30-16.30
Il corso avrà come tema la scienza e l’ingegneria applicata alla costruzione di una scultura sospesa.
Progettiamo e realizziamo sculture sospese: per capire bene come tenere in equilibrio le varie parti della nostra realizzazione dovremo renderci conto dell'effetto del peso e di come la posizione in cui appendiamo una parte influisca molto sulla stabilità dell’intera struttura.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola dell’primaria e secondaria di I grado.

QUANDO E DOVE
I corsi si svolgono al Museo nelle giornate e agli orari indicati sopra.

ISCRIZIONI
Per partecipare compila entro il 3 ottobre 2014 il modulo on-line che trovi alla pagina http://tinyurl.com/ingegneriapertutti

NON SOLO BOLLE | i.lab Bolle di sapone


Un corso per esplorare con attività sperimentali la scienza nascosta in una bolla di sapone. I partecipanti potranno realizzare soluzioni per creare bolle piccole e giganti, costruire tutti gli attrezzi necessari per fare esperimenti, dare vita a bolle dalle forme sorprendenti ed entrare in una bolla di sapone.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria.

QUANDO E DOVE
Il corso si svolge al Museo in due incontri:
sabato 25 ottobre 2014, ore 10.00-13.00 e lunedì 3 novembre 2014, ore 14.30-17.30.

ISCRIZIONI
Per partecipare compila entro il 13 ottobre il modulo on-line http://tinyurl.com/nonsolobolle

LOGICAMENTE - LA FORMA E L’AZIONE



Realizzato nell’ambito del Accordo di Programma Logicamente finanziato da MIUR.

Durante l’anno scolastico 2013/14 il Museo realizza un corso di formazione gratuito rivolti agli insegnanti della scuola secondaria di I grado e del biennio della scuola secondaria di II grado. Obiettivo è proporre attività di laboratorio per fare matematica basate sull’indagine razionale e sperimentale, in accordo con le metodologie hands-on brain-on. Una classe per ogni insegnante che partecipa al corso potrà svolgere in seguito 2 ore di attività sperimentale sul tema con un animatore scientifico, al Museo.

LA FORMA E L’AZIONE
Il corso propone di esplorare alcune situazioni in cui un fenomeno genera spontaneamente una forma o, al contrario, una forma produce un fenomeno, magari in modo non ovvio.
L'interesse per questo tema si è sviluppato durante la preparazione delle attività dei nostri laboratori interattivi e dei corsi per insegnanti: per esempio, non solo l'interazione fra due liquidi di viscosità diversa genera una forma ben precisa, ma assume una forma precisa anche la rappresentazione astratta del moto di due pendoli di lunghezza diversa. La trasformazione di un movimento in un altro si basa su apparati dalla forma ben determinata e si possono ottenere risultati non intuitivi e/o emozionanti, come nelle sculture mobili dell’artista e fisico Theo Jansen.
Gli insegnanti che partecipano al corso potranno prenotare per una loro classe, in forma gratuita, un’attività sperimentale della durata di 2 ore sul tema. L’attività si svolgerà al Museo in data da concordare (autunno 2014 per le classi delle insegnanti che hanno seguito il corso di maggio, dicembre 2014 e gennaio 2015 per quelle di agosto).

A CHI SI RIVOLGE
insegnanti della scuola secondaria di I grado e del biennio della scuola secondaria di II grado.

QUANDO E DOVE SI SVOLGE
Il corso si svolge al Museo nell’i.lab Robotica in due incontri
lunedì 12 maggio 2014, 14.00 – 17.30
lunedì 19 maggio 2014, 14.00 – 17.30
è previsto un incontro conclusivo di 2 ore, che si terrà dopo la visita della classe al museo, in data da concordare.
CORSO CONCLUSO

DUE NUOVE DATE, CIASCUNA PUÒ OSPITARE MAX 20 INSEGNANTI
(il corso si svolge in un’unica giornata al Museo nell’i.lab Materiali)
mercoledì 27 agosto 2014, 9.30 – 17.30
venerdì 29 agosto 2014, 9.30 – 17.30
è previsto un incontro conclusivo di 2 ore, che si terrà dopo la visita della classe al Museo, in data da concordare.

ISCRIZIONI
Scrivere a crei@museoscienza.it entro l' 11 agosto 2014 indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico. Specificare nell’oggetto della mail: LA FORMA E L’AZIONE

Ingegneria per tutti


EngineerRealizzato nell’ambito del Progetto europeo Engineer
Finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del Settimo programma quadro.


Durante l’anno scolastico 2013/14 il Museo propone tre corsi di formazione gratuiti rivolti agli insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado. Obiettivo è introdurre l’ingegneria nelle scuole, sia come tema tecnico-scientifico che come metodologia di lavoro basata sull’indagine e sulla scoperta. Un kit educativo rimane in dotazione alla scuola.


L’INGEGNERIA NEGLI STRUMENTI MUSICALI


Il corso avrà come tema la scienza e l’ingegneria applicata alla costruzione di strumenti musicali. I partecipanti al corso si impegnano a sperimentare la sfida proposta durante il corso con almeno una classe e ricevono la guida alle attività e un kit di materiali.

Gli insegnanti che partecipano al corso:
- si impegnano a sperimentare la sfida con almeno una classe.
- ricevono un kit di materiali per svolgere la sfida in classe e la guida alle attività.


A CHI SI RIVOLGE
insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado.

QUANDO E DOVE DI SVOLGE
Il corso si svolge al Museo nell’i.lab Robotica in due incontri
sabato 1 marzo 2014, 9.30-13.30
lunedì 10 marzo 2014, 9.30-16.30

ISCRIZIONI
Scrivere a crei@museoscienza.it entro il 17 febbraio 2014 indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico. Specificare nell’oggetto della mail: L’IINGEGNERIA NEGLI STRUMENTI MUSICALI.


L’INGEGNERIA NELLE SCULTURE SOSPESE


Il corso avrà come tema la scienza e l’ingegneria applicata alla costruzione di una scultura sospesa.
Progettiamo e realizziamo sculture sospese per abbellire l'atrio della scuola. Per capire bene come tenere in equilibrio le varie parti della nostra realizzazione dovremo renderci conto dell'effetto del peso e di come la posizione in cui appendiamo una parte influisca molto sulla stabilità dell’intera struttura.

Gli insegnanti che partecipano al corso:
- si impegnano a sperimentare la sfida con almeno una classe
- ricevono un kit di materiali per svolgere la sfida in classe e la guida alle attività.



A CHI SI RIVOLGE
insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado.

QUANDO E DOVE DI SVOLGE
Il corso si svolge al Museo in due incontri:
giovedì 26 giugno 2014 9.30-13.30
venerdì 27 giugno 2014 ore 9.30-16.30

ISCRIZIONI
Scrivere a crei@museoscienza.it entro il 2 giugno 2014 indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico. Specificare nell’oggetto della mail: L’INGEGNERIA NELLE SCULTURE SOSPESE.



L’INGEGNERIA IN UNO STAGNO - CORSO CONCLUSO


Il corso avrà come tema la scienza e l’ingegneria applicata alla costruzione di uno stagno. I partecipanti al corso si impegnano a formare almeno altri 5 insegnanti entro giugno 2014 e ricevono un kit di materiali e la guida alle attività per ogni insegnante formato.

Gli insegnanti che partecipano al corso:
- si impegnano a formare almeno 5 insegnanti entro Giugno 2014.
-avranno in dotazione un kit di materiali e la guida alle attività per ogni insegnante formato.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado

QUANDO SI SVOLGE
Il corso si svolge al Museo nell’i.lab Materiali in due incontri
sabato 9 novembre 2013, 9.30-13.30
lunedì 25 novembre 2013, 9.30-16.3

ISCRIZIONI
Scrivere a crei@museoscienza.it entro il 21 ottobre 2013 indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico. Specificare nell’oggetto della mail: L’INGEGNERIA IN UNO STAGNO.

COS’È L’INFORMATICA?


realizzato da: laboratorio ALADDIN, Dipartimento di Informatica dell'Università degli Studi di Milano

I corsi di formazione proposti hanno come obiettivo la progettazione e la realizzazione di percorsi educativi, basati su un approccio metodologico che favorisce l’apprendimento attraverso l’indagine e la scoperta, su temi informatici di particolare valore formativo (rappresentazione delle informazioni, programmazione, modularità e astrazione).
Il fine è quello di mettere gli insegnanti in condizione di fare esplorare attivamente ai propri studenti tema informatico: condurre un’indagine in prima persona, costruire modelli interpretativi, formulare ipotesi che possono essere messe alla prova nel contesto guidato dell'attività. Il tutto partendo da materiali o contesti non convenzionali. In alcuni casi il lavoro si concluderà con un'attività al computer, ma quasi mai il calcolatore sarà il punto di partenza.


LABIRINTI - CONCLUSO


3 febbraio 2014, 14:30-17:30 rivolto agli insegnanti delle scuola secondarie di II grado
L'incontro sarà focalizzato sui rudimenti della programmazione dei calcolatori; partendo dal problema di guidare verso l'uscita un personaggio imprigionato in un labirinto si arriverà a programmare un semplice videogioco sul computer utilizzando un linguaggio visuale.

WIKIPASTA - CONCLUSO


17 febbraio 2014, 14:30-17:30 rivolto agli insegnanti delle scuole secondarie di I grado
L'incontro descriverà un percorso didattico focalizzato sulla rappresentazione del testo in un computer, ragionando sul significato delle formattazioni tipografiche e sui modi di descrivere queste ultime. In tale percorso, giocando con pasta e altri oggetti, si parte dal problema di marcare tipograficamente un testo per arrivare a comprendere il linguaggio con cui è scritta Wikipedia.

CAMPIONI D’IMMAGINE


10 marzo 2014, 14:30-17:30 rivolto agli insegnanti delle classi IV e V delle scuole primarie
L'incontro verterà su percorsi didattici legati all'utilizzo delle immagini su computer, utilizzando delle griglie e manipolando delle tessere trasparenti al fine di ragionare sulla rappresentazione delle immagini digitali e sulla loro risoluzione.

I corsi si svolgono al Museo

È prevista la possibilità di organizzare dei successivi incontri di approfondimento, nel caso in cui vi sia un interesse specifico da parte dei partecipanti.

Per iscriversi è necessario compilare il modulo a questo indirizzo

Per informazioni è possibile scrivere un messaggio all'indirizzo aladdin@di.unimi.it


2013

Non solo bolle


Realizzato nell’ambito del Progetto Dire Fare Scienza promosso da Miur

Un corso per esplorare con attività sperimentali la scienza che si nasconde in una bolla di sapone. Si potranno realizzare soluzioni per creare bolle piccole e giganti, costruire tutti gli attrezzi necessari per fare esperimenti, dare vita a bolle dalle forme sorprendenti ed entrare in una bolla di sapone.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria.

QUANDO e DOVE SI SVOLGE
Il corso si svolge al Museo presso l’i.lab Bolle di sapone in 2 incontri:
I edizione:
sabato 26 ottobre 2013 dalle ore 10.00 alle 13.00
lunedì 4 novembre 2013 dalle ore 14.00 alle 17.00

II edizione:
lunedì 13 gennaio 2014 dalle 14.00 alle 17.00
sabato 1 febbraio 2014 dalle 10.00 alle 13.00


COSA FARE PER ISCRIVERSI
Gli interessati possono mandare un’e-mail indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico all’indirizzocrei@museoscienza.it . Specificare nell’oggetto della mail NON SOLO BOLLE.

CITTÀ O CITTADINI PIÙ INTELLIGENTI? IL CASO MILANO E L’INQUINAMENTO LUMINOSO


Ideato e promosso da Fondazione Giannino Bassetti, Formicablu e Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci
col patrocinio del Comune di Milano


Il corso adotta una modalità innovativa per affrontare una sfida della contemporaneità: le città diventano sempre più “smart”, tecnologiche e intelligenti e generano flussi di dati.

La città è oggi un grosso laboratorio dove accadano vari fenomeni (traffico stradale, illuminazione, crescita della popolazione…) che producono dati.
I dati resi accessibili ai cittadini (open data) possono diventare strumenti per generare conoscenza e consapevolezza (smart citizen). Questa è il tema del corso proposto: smart cities, open data e smart citizen.

Il punto cruciale in questo processo di conoscenza sono gli strumenti e le capacità di usare i dati e leggerli in modo critico.
Il corso fornisce ai partecipanti questi strumenti di base (Excell, software grafici) e la possibilità di lavorare su un set di dati “liberati” dal Comune di Milano.
A parte l’uso di Excell non è chiesta alcuna conoscenza preliminare del tema o degli strumenti.

I dati scelti riguardano l’inquinamento luminoso. I partecipanti cercheranno relazioni nascoste tra differenti insiemi di dati legati all’illuminazione pubblica di Milano (numero dei lampioni, tipologie, consumi energetici, spesa economica…) cercando di delineare una rappresentazione della città dal punto di vista dell’inquinamento luminoso.


A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola secondaria di II grado

QUANDO SI SVOLGE
9 ottobre 2013, ore 14.30-17.30
30 ottobre 2013 ore 14.30-17.30
4 novembre 2013 ore 14.30-17.30


COSA FARE PER ISCRIVERSI
Gli interessati possono mandare un’e-mail all’indirizzo crei@museoscienza.it indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico e specificando nell’oggetto CITTÀ O CITTADINI PIÙ INTELLIGENTI?

L’indagine scientifica in classe


Nell’ambito del Progetto DIRE FARE SCIENZA è previsto un incontro di formazione rivolto a insegnanti e alla comunità di professionisti che lavorano nei servizi educativi della città di Milano, allo scopo di confrontarsi sulle modalità attraverso le quali possiamo potenziare e arricchire l’esperienza educativa dei visitatori.

L’incontro avrà luogo sabato 5 ottobre 2013 dalle 10.00 alle 13.00.

L’incontro riflette sul metodo dell'Inquiry (indagine) come metodo di apprendimento con importanti potenzialità sia in contesti museali che in quelli scolastici ed è tenuto da Fred Stein, Senior Science Educator all’Institute for Inquiry dell'Exploratorium di San Francisco.

L'Institute for Inquiry è l'organismo dell’Exploratorium che si occupa di riflettere sulla teoria e la pratica dell’inquiry. L’IfI lavora da 30 anni con insegnanti, formatori, scienziati ed educatori, portando in contesti diversi l’approccio educativo dell’Exploratorium che crede fortemente nel valore delle domande e della curiosità come strumenti per comprendere il mondo. Per questa occasione, Fred Stein propone un workshop sperimentale insieme a una riflessione metodologica sulla teoria e pratica dell'Inquiry (con particolare attenzione al mondo della scuola).

Fred Stein è Senior Science Educator all’Institute of Inquiry dell’Exploratorium di San Francisco propone un workshop in cui si svolgerà un’indagine scientifica sulla percezione del colore. Un momento importante del workshop riguarda il confronto e la riflessione sulle modalità che permettono di applicare in classe questa metodologia laboratoriale.

Il workshop sarà in inglese senza traduzione e la partecipazione è gratuita fino a esaurimento posti.

Per registrarsi scrivere a crei@museoscienza.it entro lunedì 30 settembre.



Dalla terra alla tavola


Realizzato con il contributo di Regione Lombardia, DG Agricoltura, nell’ambito del Programma “Percorsi di educazione alimentare - Verso Expo 2015”

Le attività proposte mirano a valutare sperimentalmente la composizione nutritiva dei cibi ponendo al centro dell’indagine il latte, nelle sue diverse forme commerciali.

Approfondiamo insieme:
- La ricerca e l’analisi dei principi nutritivi.
Un punto di partenza per scegliere consapevolmente gli alimenti è la conoscenza della loro composizione. Il latte contiene in ottime quantità tutti i principi nutritivi necessari per un’alimentazione equilibrata. Le attività sperimentali offrono la possibilità di dimostrare questa complessità e ricchezza, e di confrontarla con quella di altri alimenti.
- le trasformazioni e la conservazione del latte.
Il latte oggi si presenta in diverse forme commerciali. Gli esperimenti proposti permettono di comprendere la differenza tra latte fresco, latte a lunga conservazione, latte intero scremato e latte ad alta digeribilità.
Sono proposte attività per sperimentare l’evoluzione delle biotecnologie tradizionali (formaggio, yogurt) e delle biotecnologie moderne (latte delattosato).

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola secondaria di I grado delle province di Como, Varese, Lecco (3 e 5 settembre) e Monza Brianza, Pavia (4 e 6 settembre)

QUANDO e DOVE SI SVOLGE
Il corso si svolge al Museo
2 incontri:
3 e 5 settembre 2013, ore 9.30-16.30 per gli insegnanti delle provincie di Como, Varese e Lecco.
4 e 6 settembre 2013, ore 9.30-16.30 per gli insegnanti delle province di Monza Brianza e Pavia.

IL CORSO PREVEDE
- due giornate di formazione per insegnanti;
- la consegna di un kit educativo progettato dal Museo per attività di sperimentazione diretta e autonoma di insegnanti e studenti a scuola;
- 2 ore di attività con la classe nell’i.lab Alimentazione. Il calendario sarà concordato in sede formativa.

Ogni scuola può partecipare con un massimo di 2 classi e 2 insegnanti. Saranno privilegiati gli insegnanti che non hanno mai partecipato a progetti educativi del Museo sul tema dell’Alimentazione.

Il corso è gratuito.

COSA FARE PER ISCRIVERSI

Gli interessati possono mandare una mail indicando nome cognome, recapito telefonico, istituto di appartenenza, classe con cui si partecipa al progetto e materia insegnata via e-mail entro il 20 luglio 2013 a: crei@museoscienza.it, specificando nell’oggetto DALLA TERRA ALLA TAVOLA.

Scienza&Sport


realizzato nell’ambito del Progetto Europeo Pathway e del Progetto Dire Fare Scienza

Un corso per esplorare con attività sperimentali la scienza che caratterizza molte esperienze che si vivono quando si pratica uno sport. Il tiro a canestro permette di esplorare le traiettorie di un corpo lanciato, andare in bicicletta riguarda l'equilibrio statico e dinamico, il lancio del frisbee introduce ai fenomeni rotatori.

Gli insegnanti esplorano con attività specifiche la scienza sottostante alcuni gesti sportivi, potendo riportare nella propria programmazione scolastica molte delle attività sperimentate durante il corso e che coinvolgono numerosi argomenti dei piani di studio di ogni ordine di scuola.
Nel corso viene messo in evidenza che separare i vari aspetti di una attività sportiva secondo le discipline scolastiche è una operazione utile per padroneggiare e esplorare una situazione articolata ma bisogna tener sempre presente che è un fenomeno unico, formato al tempo stesso da tutti gli aspetti analizzati.
I corsi sono organizzati in moduli, ciascuno dei quali dedicato a una disciplina sportiva: pallacanestro, pallavolo, tennis da tavolo, waveboard, frisbee, ciclismo.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola secondaria di I e di II grado.

QUANDO e DOVE SI SVOLGE
Il corso si svolge al Museo
2 incontri:
28 e 29 agosto 2013, ore 9.30-16.30


COSA FARE PER ISCRIVERSI
Gli interessati possono mandare un’e-mail indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico all’indirizzo crei@museoscienza.it entro il 15 luglio 2013, specificando nell’oggetto SCIENZA&SPORT.

SPINGERE, TIRARE, LASCIARE ANDARE


realizzato nell’ambito del Progetto Europeo Pathway e del Progetto Dire Fare Scienza

Una serie di attività sperimentali per esplorare le forze che ci circondano e la loro interazione con gli oggetti attraverso che ci circondano, mettendo in evidenza alcune proprietà dei materiali.


A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola primaria


QUANDO e DOVE SI SVOLGE
Il corso si svolge al Museo

2 incontri:
20 e 21 giugno 2013, ore 9.30-16.30
25 e 26 giugno 2013, ore 9.30-16.30


COSA FARE PER ISCRIVERSI
Gli interessati possono mandare un’e-mail indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico all’indirizzo crei@museoscienza.it entro il 15 giugno 2013, specificando nell’oggetto SPINGERE, TIRARE, LASCIARE ANDARE.

Ingegneria per tutti


Engineer nel contesto del progetto europeo Engineer

Un corso di formazione per introdurre l’ingegneria a scuola come tema tecnico-scientifico e come metodologia di lavoro basata sull’indagine e sulla scoperta.
Il corso fa parte del progetto europeo Engineer, ed è basato sull’esperienza del programma Engineering is Elementary (EiE) del Science Museum di Boston – largamente diffuso nelle scuole primarie americane.
Il Museo e l’Istituto Comprensivo Copernico sono partner del progetto.

A CHI SI RIVOLGE
Insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo grado

QUANDO SI SVOLGE
20 aprile 2013 ore 9.00 – 13.00

COSA FARE PER ISCRIVERSI
Gli interessati possono mandare un’e-mail all’indirizzo crei@museoscienza.it - entro il 5 aprile 2013 -indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico.

INFORMAZIONI SUL PROGETTO
http://www.museoscienza.org/museo/rapportiInternazionali/engineer.asp

DALLA TERRA ALLA TAVOLA" />

DALLA TERRA ALLA TAVOLA


Partner REGIONE LOMBARDIA DIREZIONE AGRICOLTURA
Nell’ambito di VERSO EXPO 2015
Con il contributo di FONDAZIONE CARIPLO


Il corso propone attività sperimentali per analizzare il cibo che mettiamo in tavola ogni giorno, scoprire cosa c’è in quello che mangiamo e costruire in modo più consapevole la nostra dieta. Indaga come caso di studio il latte, nelle sue diverse forme commerciali, in relazione alle abitudini alimentari e agli stili di vita di ognuno.
Un kit educativo rimane in dotazione alla scuola per svolgere esperimenti in classe. I docenti sono invitati a partecipare con i loro studenti a 2 ore di attività nell’i.lab Alimentazione del Museo.

TEMI E OBIETTIVI
Le attività sperimentali permettono di analizzare il cibo che mettiamo in tavola ogni giorno, scoprire cosa c’è in quello che mangiamo per costruire in modo più consapevole la nostra dieta.
Indaga come caso di studio il latte, nelle sue diverse forme commerciali in relazione alle abitudini alimentari e agli stili di vita di ognuno.

APPROFONDIAMO INSIEME:
- La ricerca e l’analisi dei principi nutritivi
Un punto di partenza per scegliere consapevolmente gli alimenti è la conoscenza della loro composizione. Il latte contiene in ottime quantità tutti i principi nutritivi necessari per un’alimentazione equilibrata. Le attività sperimentali offrono la possibilità di dimostrare questa complessità e ricchezza, e di confrontarla con quella di altri alimenti.
- Le trasformazioni e la conservazione del latte
Il latte oggi si presenta in diverse forme commerciali. Gli esperimenti proposti permettono di comprendere la differenza tra latte fresco, latte a lunga conservazione, latte intero scremato e latte ad alta digeribilità. Sono proposte attività per sperimentare l’evoluzione delle biotecnologie tradizionali (formaggio, yogurt) e delle biotecnologie moderne (latte delattosato).

Scarica al lettera di presentazione del corso



A CHI SI RIVOLGE


Insegnanti della scuola secondaria di I grado.

QUANDO E DOVE SI SVOLGE


Brescia
(Ambiente Parco c/o parco dell'acqua "ASM Gianni Panella" Largo Torrelunga 7) - 7 e 20 marzo 2013 dalle 10.00 alle 16.00

COSA FARE PER ISCRIVERSI


Ogni scuola deve partecipare con un minimo di 2 insegnanti.
Gli interessati possono mandare un’e-mail indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico all’indirizzo crei@museoscienza.it - entro il entro il 1 marzo 2013..


2012
L’ENERGIA A PORTATA DI MANO" />

L’ENERGIA A PORTATA DI MANO


Realizzato nell’ambito del Progetto Innovare l’Educazione alla Scienza e alla Tecnologia per la scuola promosso da Miur.

i.lab Energia & Ambiente Partner ESSO Italiana
Percorso educativo per la scuola secondaria di I grado e delle classi I e II della scuola secondaria di II grado offerto in forma gratuita grazie alla collaborazione con Esso Italiana, società del gruppo ExxonMobil.
Scarica la lettera

Approfondisce in particolare aspetti fondamentali legati al tema dell’Energia come: la distinzione tra le fonti fossili e le rinnovabili, fonti primarie e secondarie, il trasferimento di energia da un sistema a un altro, il bilancio energetico, il calore. Analizzando fonti energetiche e reti si indagano molteplici aspetti dell’energia per scoprire cosa significa produrre, trasportare e gestire la risorsa più indispensabile di cui disponiamo.
Prevede la formazione degli insegnanti sulla metodologia della didattica sperimentale e sull’approfondimento dei contenuti specifici, un kit educativo che rimane in dotazione alla scuola, costituito da materiali e strumenti, per svolgere in classe esperimenti e 2 ore di attività con gli studenti nell’i.lab Energia & Ambiente e nella nuova sezione espositiva del Museo dedicati al Sistema Energetico.

A CHI SI RIVOLGE


Insegnanti della scuola secondaria di I grado e delle classi I e II della scuola secondaria di II grado

QUANDO SI SVOLGE


2 incontri:
3 dicembre 2012, ore 9.30-16.30
17 dicembre 2012, ore 9.30-16.30

COSA FARE PER ISCRIVERSI


Ogni scuola può partecipare con un massimo di 2 insegnanti.
Gli interessati possono mandare un’e-mail all’indirizzo crei@museoscienza.it - entro il 15 novembre -indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico.

SPINGERE, TIRARE, LANCIARE" />

SPINGERE, TIRARE, LANCIARE


Realizzato nell’ambito del Progetto Innovare l’Educazione alla Scienza e alla Tecnologia per la scuola promosso da Miur.

Una passeggiata esplorativa nel mondo delle forze. Che cosa hanno in comune una molla, una tazza, un pallone e un elastico?

A CHI SI RIVOLGE


Insegnanti della scuola primaria

QUANDO SI SVOLGE


3 incontri:
5 novembre 2012, ore 14.30-18.00
26 novembre 2012, ore 14.30-18.00
10 dicembre 2012, ore 14.30-18.00

COSA FARE PER ISCRIVERSI


Ogni scuola può partecipare con un massimo di 2 insegnanti.
Gli interessati possono mandare un’e-mail indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico all’indirizzo crei@museoscienza.it.

PERCORSI TRA TEATRO E SCIENZA PER INSEGNANTI CURIOSI" />

PERCORSI TRA TEATRO E SCIENZA PER INSEGNANTI CURIOSI


Dalla collaborazione tra il Piccolo Teatro di Milano e il Museo nasce un programma di attività e incontri tra teatro e scienza, per esplorare i seguenti temi:



La matematica e le macchine per il calcolo


Realizzato nell’ambito del Progetto Innovare l’Educazione alla Scienza e alla Tecnologia per la scuola promosso da Miur.

Insegnanti della scuola secondaria di I e II grado
Il corso si svolge in 2 incontri:
- 14 novembre 2012, ore: 15.00-17.00 | Chiostro del Piccolo Teatro
Presentazione di “TURING – a staged case history”. Una dimostrazione in anteprima del lavoro informatico-tecnologico-sonoro alla base dello spettacolo multimediale che illustra i lavori di Turing.
-26 novembre 2012, ore: 15.00-17.00 | Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia
Insieme al curatore Luca Reduzzi scopriamo la mostra “Tecnologie che contano. Alan Turing tra macchine e computer”, dedicata alla storia del calcolo automatico e dell’informatica.


COSA FARE PER ISCRIVERSI
Gli interessati possono mandare un’e-mail indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico all’indirizzo crei@museoscienza.it.

DALLA TERRA ALLA TAVOLA


Partner REGIONE LOMBARDIA DIREZIONE AGRICOLTURA
Nell’ambito di VERSO EXPO 2015
Con il contributo di FONDAZIONE CARIPLO


Il corso propone attività sperimentali per analizzare il cibo che mettiamo in tavola ogni giorno, scoprire cosa c’è in quello che mangiamo e costruire in modo più consapevole la nostra dieta. Indaga come caso di studio il latte, nelle sue diverse forme commerciali, in relazione alle abitudini alimentari e agli stili di vita di ognuno.
Un kit educativo rimane in dotazione alla scuola per svolgere esperimenti in classe. I docenti sono invitati a partecipare con i loro studenti a 2 ore di attività nell’i.lab Alimentazione del Museo.



A CHI SI RIVOLGE


Insegnanti della scuola secondaria di I grado.

QUANDO E DOVE SI SVOLGE


Si svolgerà nel mese di ottobre 2012 in due città della Lombardia:
Lodi (Scuola media statale Don Milani, via Salvemini 1) - 18 ottobre e 12 novembre 2012 dalle 10.00 alle 16.00

COSA FARE PER ISCRIVERSI


Ogni scuola deve partecipare con un minimo di 2 insegnanti.
Gli interessati possono mandare un’e-mail indicando nome, cognome, istituto di appartenenza e recapito telefonico all’indirizzo crei@museoscienza.it - entro il 16 ottobre.

i.lab alimentazione | Alimentazione e vitamine: il gruppo B


realizzato in collaborazione con BE-TOTAL


Un programma di attività per insegnanti, ragazzi e famiglie delle classi della Scuola Secondaria di I grado sull’alimentazione, con un focus sul tema delle Vitamine del gruppo B.
Il programma propone agli insegnanti un corso di formazione con l’obiettivo di strutturare e far vivere, attraverso attività sperimentali, la pratica del laboratorio scientifico a scuola. Invita genitori e studenti a svolgere attività di laboratorio per riflettere e discutere in modo condiviso il tema proposto.



LE DATE DELLE ATTIVITA' IN PROGRAMMA
Il programma si sviluppa in 4 città d’Italia grazie alla collaborazione tra Musei scientifici e science center:




  • Milano| Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” - corso per insegnanti:

    • Giornate di formazione 21 e 28 maggio 2012 | 9,30 – 16,30

    • Kit educativo che rimarrà in dotazione alla scuola

    • Attività con la classe nell’i.lab Alimentazione”


    Scarica la lettera - laboratorio per ragazzi e famiglie: sabato 21 aprile, domenica 22 aprile

  • Torino| Infini.to - corso per insegnanti: venerdì 30 e sabato 31 marzo (sabato mezza giornata). Scarica la lettera - laboratorio per ragazzi e famiglie: sabato 31 marzo nel pomeriggio. Scarica la lettera

  • Perugia| POST - corso per insegnanti: venerdì 12 e sabato 13 ottobre (sabato mezza giornata) - laboratorio per ragazzi e famiglie: sabato 13 ottobre nel pomeriggio e la mattina di domenica 14 ottobre

  • Trieste | Immaginario Scientifico - corso per insegnanti: venerdì 23 e sabato 24 novembre (sabato mezza giornata) - laboratorio per ragazzi e famiglie: domenica 25 novembre




CORSO DI FORMAZIONE PER INSEGNANTI
Una giornata e mezza di formazione relativa alla metodologia della didattica sperimentale, al metodo di laboratorio e all’approfondimento di contenuti specifici.
Ogni insegnante riceverà un kit educativo costituito da materiali e strumenti di laboratorio (vetreria, piastre ecc), che sarà sperimentato durante il corso di formazione e permetterà ai docenti di svolgere con gli studenti in classe esperimenti e attività. Il Kit rimarrà in dotazione alla scuola.



Temi e obiettivi
L’obiettivo del corso è quello di approfondire, in particolare, la conoscenza delle vitamine del gruppo B, le funzioni sull’organismo e il concetto di fabbisogno giornaliero.
Gli strumenti elaborati nel percorso formativo permettono, inoltre, di esplorare i collegamenti e le relazioni che legano alimentazione e salute attraverso la conoscenza e la scelta consapevole degli alimenti, in relazione alle esigenze e allo stile di vita.




1. la ricerca dei principi nutritivi negli alimenti
Come è composta la nostra dieta quotidiana? Quali sono le fonti di proteine, grassi e carboidrati? Quali alimenti contengono vitamine?
Nutrirsi significa assumere, tramite gli alimenti, i principi nutritivi (macronutrienti e micronutrienti) necessari a fornire energia per il mantenimento delle funzioni vitali, per la costruzione dei tessuti, per le reazioni metaboliche.
Questo tipo di conoscenza è efficace se messo in relazione allo stile di vita che ognuno di noi conduce.
Gli obiettivi principali sono:



  • conoscere la composizione nutritiva dei cibi presenti nel carrello della spesa o nel frigorifero di casa;

  • mettere in relazione le scelte alimentari con gli stili di vita.





2. le trasformazioni degli alimenti
Cosa accade quando si cuoce un alimento? Come si modifica la sua struttura? Quali cotture conservano le vitamine e gli antiossidanti naturalmente presenti nei cibi?
Le cottura rende gli alimenti commestibili e digeribili ma inevitabilmente ne altera la struttura. La sperimentazione degli effetti della cottura sulla disponibilità delle sostanze antiossidanti e delle vitamine contenute nei cibi ha questi obiettivi:



  • riflettere sulle cause della diminuzione di queste sostanze e delle loro assunzione attraverso il cibo;

  • scegliere il metodo di cottura migliore per preservarle.




3. le vitamine del gruppo B
Quali sono le vitamine del gruppo B? In quali alimenti si trovano? Quali sono le loro funzioni?
L’importanza di un giusto apporto di vitamine nella dieta quotidiana per garantire una sana e corretta alimentazione è nota da tempo.
L’informazione sul tema vitamine è ampia, ma la conoscenza e di conseguenza la capacità di operare una scelta corretta e consapevole rispetto alle proprie necessità, abitudini e stile di vita è ancora da costruire.

Gli obiettivi principali riguardano:



  • comprendere i concetti di macronutriente e micronutriente e di dose giornaliera consigliata;

  • sperimentare le proprietà delle vitamine idrosolubili, in particolare delle vitamine del gruppo B, e liposolubili;

  • discutere la relazione tra l’assunzione di vitamine e particolari condizioni fisiologiche.




LABORATORIO PER LE FAMIGLIE Alla scoperta delle Vitamine B
25 partecipanti a partire da 8 anni durata 45 minuti
Quante vitamine ci servono ogni giorno?
Perché le vitamine del gruppo B sono indispensabili al nostro corpo?
In quali alimenti le possiamo trovare e, se occorre, come facciamo a integrarle?
Con l’aiuto di un animatore scientifico, analizziamo le vitamine che compongono il gruppo B, scopriamo a che cosa servono e come si assumono tutti i giorni e come cambiano le vitamine dai cibi crudi a quelli cotti.







Informazioni
T 02 48 555 384 | F 02 48 010 055 | crei@museoscienza.it



Qualche pezzo facile | Scienza per Sport | Corso gratuito


Per insegnanti di scuola secondaria di I e II grado | 30-31 agosto 2012



Istruzioni per il futuro


Un corso per esplorare con attività sperimentali la scienza che caratterizza molte esperienze che si vivono quando si pratica uno sport. Il tiro a canestro permette di esplorare le traiettorie di un corpo lanciato, andare in bicicletta riguarda l'equilibrio statico e dinamico, il lancio del frisbee introduce ai fenomeni rotatori.

Gli insegnanti esplorano con attività specifiche la scienza sottostante alcuni gesti sportivi, potendo riportare nella propria programmazione scolastica molte delle attività sperimentate durante il corso e che coinvolgono numerosi argomenti dei piani di studio di ogni ordine di scuola.
Nel corso viene messo in evidenza che separare i vari aspetti di una attività sportiva secondo le discipline scolastiche è una operazione utile per padroneggiare e esplorare una situazione articolata ma bisogna tener sempre presente che è un fenomeno unico, formato al tempo stesso da tutti gli aspetti analizzati.
I corsi sono organizzati in moduli, ciascuno dei quali dedicato a una disciplina sportiva: pallacanestro, pallavolo, tennis da tavolo, waveboard, frisbee, ciclismo.
Le classi degli insegnanti che partecipano all’attività di formazione potranno svolgere 1 ora di attività in uno dei laboratori del Museo abbinata a 1 ora di visita guidata in una delle sezioni espositive del Museo. Le attività e le visite si svolgeranno secondo un calendario concordato in sede formativa entro il 15 ottobre o nel mese di dicembre 2012.

Il corso si svolge al Museo dalle 10.00 alle 16.00 nei giorni: 30-31 agosto 2012.
Ogni incontro può accogliere massimo 20 insegnanti.


Informazioni e iscrizioni
Per partecipare potete inviare una e-mail a miotto@museoscienza.it entro il 22 luglio 2012 indicando: nome e cognome, istituto, numero di telefono su cui è possibile contattarvi, indirizzo postale.

Enrico Miotto | T.0248555424 | miotto@museoscienza.it



Il processo digestivo e i probiotici


Giornata conclusiva del corso di formazione ‘Il processo digestivo e i probiotici’
10 febbraio 2012 ore 14.30-17.00



Un’attività sperimentale per continuare a lavorare sul tema

Yogurt, sake, tempeh… quanti alimenti sono il risultato dell’attività dei microrganismi ?
Quali contengono ancora batteri, muffe o lieviti vivi?
In quali i microrganismi non sono più attivi?
A partire da queste domande usiamo gli strumenti del kit “il processo digestivo e probiotici” per continuare a esplorare il tema degli alimenti fermentati e le relazioni con il corpo e la digestione.

Confronto delle esperienze e riflessione sul lavoro svolto
Come proseguire il lavoro il prossimo anno: le proposte del Museo e degli insegnanti


Vi proponiamo una riflessione aperta sugli aspetti positivi e sugli elementi critici del percorso che avete svolto con la classe.
Vi chiediamo di sintetizzare l’esperienza con il racconto di un evento particolare avvenuto in classe durante l’attività, da condividere con gli altri in 1-3 minuti. Ad esempio il risultato imprevisto di un esperimento, una nuova proposta emersa durante la sperimentazione, una sintesi maturata nella discussione, una questione rimasta sospesa, una situazione divertente ma anche un fatto inatteso e problematico.




2011
Dalla terra alla tavola" />

Dalla terra alla tavola


5 e 15 dicembre 2011

Per insegnanti della scuola secondaria di I e II grado (classi prime e seconde).
Le attività proposte mirano a valutare sperimentalmente la composizione nutritiva dei cibi ponendo al centro dell’indagine il latte, nelle sue diverse forme commerciali.

Approfondiamo insieme:
- La ricerca e l’analisi dei principi nutritivi.
Un punto di partenza per scegliere consapevolmente gli alimenti è la conoscenza della loro composizione. Il latte contiene in ottime quantità tutti i principi nutritivi necessari per un’alimentazione equilibrata. Le attività sperimentali offrono la possibilità di dimostrare questa complessità e ricchezza, e di confrontarla con quella di altri alimenti.
- le trasformazioni e la conservazione del latte.
Il latte oggi si presenta in diverse forme commerciali. Gli esperimenti proposti permettono di comprendere la differenza tra latte fresco, latte a lunga conservazione, latte intero scremato e latte ad alta digeribilità.
Sono proposte attività per sperimentare l’evoluzione delle biotecnologie tradizionali (formaggio, yogurt) e delle biotecnologie moderne (latte delattosato).

Il corso prevede:
- due giornate di formazione per insegnanti – 5 e 15 dicembre 2011 dalle 9,30 alle 16,30;
- la consegna di un kit educativo progettato dal Museo per attività di sperimentazione diretta e autonoma di insegnanti e studenti a scuola;
- 2 ore di visita per le classi alla mostra interattiva BUON APPETITO. L’ALIMENTAZIONE IN TUTTI I SENSI nei mesi di gennaio e febbraio. Il calendario sarà concordato in sede formativa.

Ogni scuola può partecipare con un massimo di 2 classi e 2 insegnanti. Saranno privilegiati gli insegnanti che non hanno mai partecipato a progetti educativi del Museo sul tema dell’Alimentazione.

Il corso è gratuito.
Gli interessati possono mandare una mail indicando nome cognome, recapito telefonico, istituto di appartenenza, classe con cui si partecipa al progetto e materia insegnata via e-mail entro il 25 novembre a: crei@museoscienza.it

Le prime 20 classi che aderiranno saranno contattate entro il 28 novembre.

Questo progetto è realizzato nell’ambito del programma verso EXPO 2015, in collaborazione con Regione Lombardia, Agricoltura
Informazioni
T 02 48 555 384 | F 02 48 010 055 | crei@museoscienza.it



LEONARDO DA VINCI: TRE PEZZI FACILI | i.lab Leonardo" />

LEONARDO DA VINCI: TRE PEZZI FACILI | i.lab Leonardo



Il corso si svolge in 3 incontri:
14 novembre 2011, ore: 15.00-18.00
28 novembre 2011, ore: 15.00-18.00
12 dicembre 2011, ore: 15.00-18.00
È possibile partecipare anche ad un solo incontro. Ogni appuntamento può accogliere al massimo 20 insegnanti.

Per insegnanti della scuola primaria (classi quarte e quinte) e secondaria di I grado



I temi proposti approfondiscono alcuni campi del sapere studiati e sperimentati da Leonardo: l’ingegneria, l’architettura e la pittura.
La galleria e il laboratorio saranno due luoghi di incontro molto importanti, dove a partire dai modelli delle macchine si faranno degli approfondimenti sul pensiero di Leonardo, sui suoi appunti, sul periodo storico, sulle influenze dei suoi contemporanei e sull’importanza dell’eterogeneità dei suoi interessi.
Le macchine di Leonardo: laboratorio e galleria
Vite aerea, carrucole e coclea: come funzionano le macchine di Leonardo? Perché sono importanti i suoi disegni? Partiamo dai modelli del museo e costruiamo degli ingranaggi.
Percorso di statica: perché le cose stanno su?
Come mai il marmo del Duomo di Milano non cade? Perché in molti edifici ci sono gli archi? Che funzione svolgono? (Percorso realizzato in collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo).
Leonardo tra arte e scienza
Come si organizzava il lavoro di bottega? Cosa imparava un apprendista? Realizziamo un affresco seguendo tutte le fasi messe a punto dagli artisti del Rinascimento e confrontiamolo con la tecnica sperimentale del Cenacolo.
MODALITÀ DI ADESIONE
Il corso è gratuito.
Ogni scuola può partecipare con un massimo di 2 insegnanti.
Per partecipare, inviare una e-mail a Erica Locatelli indicando:
nome e cognome, istituto, numero di telefono personale, indirizzo postale e giornate in cui si parteciperà al corso.
INFORMAZIONI
Erica Locatelli
crei@museoscienza.it
tel 02.48.555.384



Il mondo dà i numeri


9 novembre, 21 e 28 novembre 2011

Per insegnanti della Scuola Secondaria di II grado di Milano e provincia
Programma educativo gratuito per insegnanti e studenti fino ad esaurimento posti
Realizzato in collaborazione con Casio



Scarica la lettera
Scarica la scheda di adesione

L’obiettivo è quello di far esplorare agli studenti in modo sperimentale alcuni fenomeni della meccanica, della calorimetria e dell'acustica utilizzando per la rilevazione e la rielaborazione dei dati, strumenti come le calcolatrici grafiche e i sensori.
L’attività propone di costruire set sperimentali che permettono di applicare modelli matematici alle scienze forensi, cioè quella disciplina che supporta la ricerca delle soluzioni nei casi criminali, e che negli ultimi anni ha trovato larga diffusione anche attraverso i media nelle crime fiction: CSI, Numbers, NCIS, R.I.S. Delitti Imperfetti, Key Scarpetta sono solo alcuni esempi.
Prendendo spunto da questi materiali ormai conosciuti al pubblico e da situazioni simulate, gli insegnanti e poi gli studenti, costruiscono situazioni di problem solving e esplorano alcuni fenomeni scientifici, che spesso aiutano gli investigatori a rispondere a domande come:
• esistono delle relazioni fra due serie di dati apparentemente diverse? (correlazione lineare fra insiemi di dati)
• come faccio a risalire all'ora di un omicidio? (scambi di calore fra due corpi)
• come faccio a risalire alla velocità di due automezzi prima dell'urto? (meccanica)
• come faccio a identificare le persone attraverso l'analisi della voce? (analisi delle onde sonore)


Il corso prevede inoltre:



  • la consegna a tutti i partecipanti di un kit educativo che rimane
    in dotazione alla scuola. Nel kit sono inclusi calcolatrici, sensori
    e altri strumenti, per costruire scenari sperimentali in classe;

  • 2 ore di attività per le classi nel laboratorio interattivo del
    Museo. Gli studenti, avvalendosi della strumentazione specifica,
    dovranno cimentarsi in un indagine scientifica per risolvere un
    caso tratto da una famosa crime fiction.


Le visite al Museo si svolgeranno a febbraio 2012 secondo un calendario concordato in sede formativa.





Il corso si svolge al Museo dalle 9.30 alle 16.30 (nelle date del
9 e 21 novembre) e dalle 14.00 alle 17.00 (in data 28 novembre).

MODALITA’ DI ADESIONE:
Ogni scuola può partecipare con un massimo di 2 classi e 2 insegnanti. Ogni insegnante può partecipare con una sola classe.
Gli interessati possono mandare la scheda di adesione via e-mail entro il 20 ottobre a:
crei@museoscienza.it

Le prime 15 classi che aderiranno saranno contattate entro il 24 ottobre 2011.


Informazioni | T 02 48 555 354 | F 02 48 010
055 | crei@museoscienza.it

La digestione e i probiotici | i.lab Alimentazione


6 e 10 ottobre 2011

Per insegnanti della scuola primaria (classi quarte e quinte) e secondaria
di I grado

Biologia, Scienze e Alimentazione
Programma educativo gratuito per insegnanti e studenti fino ad esaurimento posti
Realizzato in collaborazione con Yakult



Scarica
la lettera

Scarica
la scheda di adesione




Il percorso approfondisce i temi della digestione e dei probiotici,
esplorando i collegamenti e le relazioni con il tema generale dell’alimentazione.

Il processo digestivo
La digestione è un complesso processo di trasformazioni chimiche e
fisiche che scompongono il cibo nei singoli nutrienti e lo rendono
assimilabile. L’apparato digerente è un sistema che rifornisce il
corpo di energia e di nutrienti. All’interno di questo apparato, l’intestino
e la microflora intestinale rappresentano inoltre una importante barriera
di difesa per proteggere l’organismo dalle sostanze dannose.
Obiettivi:




  • capire come avviene il processo digestivo;

  • sperimentare come il cibo venga trasformato in nutrienti e quindi
    utilizzato dall’organismo umano;

  • confrontare la composizione di diversi alimenti;

  • mettere in relazione composizione e funzioni dei diversi alimenti;




I probiotici
Gli alimenti che contengono microrganismi vivi, in particolare i probiotici,
hanno specifiche caratteristiche e relazioni con il processo della digestione.
Richiedono condizioni particolari per vivere nell’intestino e interagire,
con la microflora intestinale e il sistema immunitario e quindi con
l’intero organismo.
Obiettivi:



  • sperimentare la presenza di microrganismi vivi negli alimenti;

  • scoprire quali sono le caratteristiche distintive dei probiotici;


  • comprendere come i probiotici possano arrivare vivi nell’intestino
    e possono interagire con il complesso ecosistema intestinale;

  • comprendere la relazione tra alimentazione e benessere;




Il programma prevede inoltre:




  • la consegna a tutti i partecipanti di un kit educativo
    che rimane in dotazione alla scuola. Nel kit sono inclusi materiali
    di consumo e strumenti per svolgere attività sperimentali in classe;

  • 2 ore di attività per le classi nel laboratorio interattivo
    del Museo
    . Le visite al museo si svolgeranno a dicembre
    2011 secondo un calendario concordato in sede formativa. Ogni insegnante
    può partecipare con una classe.


Il corso si svolge al Museo dalle 9.30 alle 16.30


Informazioni e iscrizioni:

Ogni scuola può partecipare con un massimo di 2 classi e 2 insegnanti.
Per partecipare, puoi inviare la scheda
di adesione
entro il 20 settembre 2011 a
crei@museoscienza.it.

Le prime 18 classi che aderiranno saranno contattate entro il 26 settembre 2011.

Patrizia Cerutti | T 02 48 555 354 | F 02 48 010 055 | crei@museoscienza.it



TRE PEZZI FACILI – Corso gratuito


Per insegnanti di scuola secondaria di II grado.

Con una breve serie di attività e di esperimenti esploriamo tre temi
classici della fisica in modo pratico e divertente. Ecco i temi approfonditi:



  • Rimbalzi
    È facile far rimbalzare una pallina da ping pong e mandarla dentro
    un bicchiere? Partiamo da questo esperimento per capire quali sono
    gli elementi di cui bisogna tener conto in un rimbalzo.

  • Cadere nell'aria
    "In assenza d'aria ogni corpo cade con accelerazione costante pari
    a g". Che cosa accade se l'aria c'è? Quali sono le caratteristiche
    della caduta?

  • Le scatole del caldo
    Si può inscatolare il calore del Sole per poterlo usare quando il
    Sole non c’è? Conosciamo da vicino una componente importante della
    radiazione solare: gli infrarossi.



Il corso si svolge al Museo dalle 15.00 alle 18.00 nei giorni: 14
marzo, 28 marzo e 11 aprile 2011
. È possibile partecipare
anche a un solo incontro. Ogni appuntamento può accogliere massimo
20 insegnanti.

Informazioni e iscrizioni:

Per partecipare, puoi inviare una e-mail a

entro il 3 marzo 2011 indicando: nome e cognome, istituto, numero
di telefono su cui è possibile contattarti, indirizzo postale e giornate
in cui vorresti partecipare al corso.

Enrico Miotto T. +39.02.48555.424 |
miotto@museoscienza.it




2010

Corso di formazione sul tema ENERGIA


22 settembre 2010
In occasione della conferenza internazionale SPE Annual Technical
Conference and Exhibition 2010 che si terrà a Firenze il 22 settembre,
siete invitati a partecipare a un percorso formativo gratuito rivolto
a insegnanti di scuole secondarie di I e II grado sul tema ENERGIA.

Il corso comprende presentazioni, attività sperimentali, prove e verifiche
in piccoli gruppi e una visita all’esposizione. Nei primi giorni di
settembre sarà comunicato il programma dettagliato del corso. L’attività
è destinata a un massimo di 50 partecipanti: i primi 50 insegnanti
che invieranno la scheda di adesione potranno partecipare al programma
e saranno contattati entro il 16 settembre.
Scarica la scheda di adesione e iviala via fax o e-mail entro il 10
settembre 2010
.

Informazioni e adesioni: Anna Chiara Andres tel.
02.48.555.470 | fax: 02.48.010.055


progettieducativi@museoscienza.it

Realizzato nell’ambito del Programma SPE Energy4Me



VOLEVI LA BICICLETTA? Corso gratuito


Per insegnanti di scuola secondaria di I e II grado
Mezzo di trasporto e attrezzo sportivo, la bicicletta si rivela un
interessante laboratorio e uno spunto per affrontare temi legati alla
scienza e alla tecnologia, senza trascurare le piacevoli sensazioni
che dona.


In bicicletta esploreremo con leggerezza:



  • il baricentro

  • l'equilibrio

  • la proporzionalità

  • le forze

  • il trasferimento e la trasformazione del moto e della forza

  • l'importanza del ritmo

  • alcune proprietà di figure geometriche




Il corso si svolge al Museo dalle 10.00 alle 16.00 nei giorni: 30-31
agosto 2011.
Ogni incontro può accogliere massimo 20 insegnanti.

Informazioni e iscrizioni:

Per partecipare, puoi inviare una e-mail a

entro il 29 luglio 2011 indicando: nome e cognome, istituto, numero
di telefono su cui è possibile contattarti, indirizzo postale.

Enrico Miotto T. +39.02.48555.424 |
miotto@museoscienza.it



3. NUMERI, ELETTRICITÀ E ONDE PER SCAMBIARSI MESSAGGI


Per insegnanti di scuola primaria
mercoledì 24 febbraio 2010, ore 15.00-18.00
giovedì 11 marzo 2010, ore 9.00-12.30, 14.00-17.30
venerdì 26 marzo 2010, ore 9.00-12.30, 14.00-17.30

Per insegnanti di scuola secondaria di I grado
venerdì 5 marzo 2010, ore 15.00-18.00
mercoledì 17 marzo 2010, ore 9.00-12.30, 14.00-17.30
lunedì 29 marzo 2010, ore 9.00-12.30, 14.00-17.30


Esploriamo il funzionamento di apparati di telecomunicazione di uso
comune scoprendo i fenomeni fisici, gli schemi e le procedure di comunicazione
che ne stanno alla base. Sperimentiamo in che modo quel che vogliamo
comunicare (la nostra voce, un’immagine, parole scritte) deve essere
trasformato e trattato dai sistemi di telecomunicazione e quali problemi
vanno risolti per trasmettere un messaggio nel modo più fedele possibile.



Modalità e termini di iscrizione: Ogni corso, ad eccezione di “IN
SENSO ENERGETICO”, ha un costo di 200 euro a persona. L’iscrizione
ai corsi può essere effettuata, per telefono o e-mail contattando:

Giulia de Martini
tel +39.02.48555.384


crei@museoscienza.it

5. LA BOTTEGA DEI ROBOT


Per insegnanti di scuola primaria e secondaria di I grado
martedì 23 febbraio 2010, ore 15.00-18.00
lunedì 1 marzo 2010, ore 9.00-12.30, 14.00-17.30
lunedì 15 marzo 2010, ore 9.00-12.30, 14.00-17.30


Introduciamo il tema tecnologico dell’automazione: come costruire
un oggetto che si “comporti” in modo autonomo? Quali sono i suoi componenti
fondamentali e imprescindibili? Come sono legati fra loro e come possiamo
realizzarli? Affrontiamo, più in pratica che in teoria, aspetti legati
alla meccanica (ingranaggi, velocità, potenza…), alla percezione dell’ambiente
tramite sensori (misura dell’intensità della luce, misura della distanza
con ultrasuoni, misura della temperatura…) e a concetti base della
programmazione (ripeti sempre, ripeti finché, se…allora…) necessari
per il controllo dei robot. Una panoramica dei kit presenti sul mercato
permetterà di chiarirsi le idee su come applicare in classe l’esperienza
acquisita durante il corso.




Modalità e termini di iscrizione: Ogni corso, ad eccezione di “IN
SENSO ENERGETICO”, ha un costo di 200 euro a persona. L’iscrizione
ai corsi può essere effettuata, per telefono o e-mail contattando:

Giulia de Martini
tel +39.02.48555.384


crei@museoscienza.it

4. IN SENSO ENERGETICO - corso gratuito


Per insegnanti di scuola primaria e secondaria di I grado
martedì 23 febbraio 2010, ore 15.00-18.00
lunedì 1 marzo 2010, ore 9.00-12.30, 14.00-17.30
lunedì 15 marzo 2010, ore 9.00-12.30, 14.00-17.30


Interpretiamo il comportamento di alcuni oggetti dal punto di vista
dell'energia in gioco e consideriamo i fenomeni meccanici, termici
ed elettrici. La nostra attenzione sarà rivolta in particolare alle
trasformazioni da una forma di energia all'altra e al suo accumulo.


Modalità e termini di iscrizione: Ogni corso, ad eccezione di “IN
SENSO ENERGETICO”, ha un costo di 200 euro a persona. L’iscrizione
ai corsi può essere effettuata, per telefono o e-mail contattando:

Giulia de Martini
tel +39.02.48555.384


crei@museoscienza.it

1. CINQUE PEZZI FACILI


Per insegnanti di scuola secondaria di II grado.
lunedì 11 gennaio 2010, ore 14.30-18.00
martedì 26 gennaio 2010, ore 14.30-18.00
mercoledì 10 febbraio 2010, ore 14.30-18.00
giovedì 25 febbraio 2010, ore 14.30-18.00
venerdì 12 marzo 2010, ore 14.30-18.00


Cinque argomenti diversi vengono esplorati attraverso brevi attività
ed esperimenti:


RIMBALZI | 11 gennaio
2010

Far rimbalzare una pallina da ping pong e mandarla dentro un bicchiere.
Quali sono gli elementi di cui bisogna tener conto in un rimbalzo?



CADERE NELL'ARIA | 26
gennaio 2010

"In assenza d'aria ogni corpo cade con accelerazione costante pari
a g". Che cosa accade se l'aria c'è? Quali sono le caratteristiche
della caduta?



LE SCATOLE DEL CALDO |
10 febbraio 2010

Inscatolare il calore del Sole quando c'è per poterlo usare quando
il Sole non c'è. Come si fa? Che cosa c’entrano gli infrarossi?



POLARIZZATORI | 25 febbraio
2010

La polarizzazione è una caratteristica della luce che non ci tocca.
Ma vi siete mai guardati attorno attraverso uno o più filtri polarizzatori?



MICROONDE | 12 marzo 2010

Usare in modo interessante ma improprio forni a microonde e dispositivi
bluetooth per esplorare la natura delle microonde. Che cosa possono
provocare?





Modalità e termini di iscrizione: Ogni corso, ad eccezione di “IN
SENSO ENERGETICO”, ha un costo di 200 euro a persona. L’iscrizione
ai corsi può essere effettuata, per telefono o e-mail contattando:

Giulia de Martini
tel +39.02.48555.384


crei@museoscienza.it

2. VOLEVI LA BICICLETTA?

Vai alla scheda del corso

6. DALLA CELLULA AL DNA


Per insegnanti di scuola primaria, secondaria di I e II grado.
lunedì15 febbraio 2010, ore 9.00-12.30, 14.00-16.30
martedì 16 febbraio 2010, ore 9.00-12.30, 14.00-16.30
lunedì 22 febbraio 2010, ore 9.00-12.30, 14.00-16.30


Riflettiamo sull’importanza delle variabili in biologia, elementi
principali che condizionano i sistemi viventi e i processi biologici.
I moduli tematici sperimentali sono cinque e saranno accompagnati
da momenti di progettazione dei percorsi:

a) un microrganismo illustre: il lievito
b) le regole della casa dei batteri
c) DNA in tasca
d) il comportamento degli enzimi
e) un organismo modello: la Drosophila
melanogaster.



Modalità e termini di iscrizione: Ogni corso, ad eccezione di “IN
SENSO ENERGETICO”, ha un costo di 200 euro a persona. L’iscrizione
ai corsi può essere effettuata, per telefono o e-mail contattando:

Giulia de Martini
tel +39.02.48555.384


crei@museoscienza.it

ORGANIZZAZIONE E PRENOTAZIONI

email prenotazioni@museoscienza.it
T 02 48555 558
F 02 48010 055
orari 09.00 - 14.00
da lunedì a venerdì

In primo piano

I.LAB MATEMATICA
DAL 10 OTTOBRE 2017

Un nuovo laboratorio per fare matematica in modo sperimentale. Tanti percorsi inediti per scoprire come numeri, forme geometriche, grandezze e modelli astratti possano aiutarci a interpretare quello che accade intorno a noi.


Venite in treno

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio