OPEN DAY INSEGNANTI

6 OTTOBRE 2018

INGRESSO GRATUITO SU PRENOTAZIONE
Invia una email a prenotazioni@museoscienza.it


Un'intera giornata gratuita dedicata a insegnanti e dirigenti scolastici per conoscere le risorse che il Museo mette a disposizione.

In programma presentazioni, workshop, seminari e confronti diretti con esperti e il nostro staff per esplorare temi di frontiera educativa con attenzione al curriculum scolastico per l’educazione alle STEM e le competenze digitali.

Tra i tanti workshop e le presentazioni, un seminario speciale con una ricercatrice del Science Museum London per discutere di “Science Capital”, un nuovo framework per promuovere una maggiore inclusione nell’apprendimento delle scienze attraverso un bagaglio di esperienze che possano influenzare il rapporto dei ragazzi con la scienza, la loro partecipazione da cittadini del futuro e l’orientamento alle carriere scientifiche.

INGRESSO GRATUITO SU PRENOTAZIONE.
Per partecipare iscriviti inviando una email a prenotazioni@museoscienza.it specificando quali sono le attività a cui vorresti partecipare. Alla fine della giornata sarà rilasciato un attestato di partecipazione. Il Museo è Ente accreditato al MIUR per la formazione dei docenti.
Se la tua famiglia condividerà con te questa giornata, entrerà gratuitamente e potrà partecipare ad attività dedicate. Ricorda che i bambini devono sempre essere accompagnati da un adulto.

PROGRAMMA

Scarica il programma in PDF >

DALLE 10.00 ALLE 12.00

INFANZIA

Giocare con la luce

Workshop | I.LAB AREA DEI PICCOLI

Di che colore è la luce del sole? Come si crea un’ombra? Un workshop sul tema della luce nelle sue diverse forme per cimentarsi in attività che consentano di lavorare con i piccoli attraverso un approccio sperimentale. Catturiamo un raggio di sole, creiamo ombre colorate, disegniamo con la luce e proviamo a ingannare gli occhi. Sperimentiamo strumenti che, attraverso meraviglia e curiosità, incoraggino i bimbi a farsi domande e a indagare i fenomeni che li circondano.

PRIMARIA

FLOWER DISSECTION

Workshop | I.LAB GENETICA

Un’attività divertente per esplorare in classe il mondo dei vegetali. Con forbici, pinzette e microscopio dissezioniamo gigli, rose, margherite e tulipani per confrontarli fra loro e scoprirne forme e colori, differenze, organizzazione e funzione delle diverse parti. Scomponiamole e ricostruiamole con creatività. Sperimentiamo un approccio attivo alla scienza attraverso diversi linguaggi: disegno, costruzioni e composizioni visive.

PRIMARIA

Macchine per volare e uova per dipingere

Workshop | I.LAB LEONARDO

Nell’anno del Cinquecentesimo anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci, riscopriamo il suo modo di lavorare. Un workshop per approfondire lo studio di questa figura emblematica e presentarla ai più piccoli. Proviamo le sue macchine volanti più famose e capiamo le sue importanti intuizioni. Realizziamo insieme una tempera su muro avvicinandoci alle sperimentazioni pittoriche di Leonardo.

PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO

Stop motion

Workshop | TINKERING ZONE

Immaginiamo una storia, scegliamo i materiali per realizzarla e sperimentiamo la tecnica cinematografica che crea il movimento attraverso la staticità delle immagini. Sperimentiamo come vengono prodotti molti video o film animati esplorando la relazione tra digitale e analogico, astratto e concreto, virtuale e artigianale.

SECONDARIA DI I GRADO

Fare scienze con le bolle di sapone

Workshop | I.LAB BOLLE

Con attività sperimentali guardiamo le scienze che si nascondono in una bolla di sapone. Utilizziamo le lamine saponose per scoprire le superfici minime, esploriamo forme e colori utilizzando i solidi platonici. Con l’aiuto di acqua e sapone osserviamo la chimica e le proprietà di una bolla di sapone.

SECONDARIA II GRADO

Dall’ovvio al Caos

Workshop | I.LAB MATEMATICA

Come varia una popolazione? Esploriamo la mappa logistica, un modello matematico classico, molto semplice ma dalle previsioni non banali e ricche di spunti. Incontriamo situazioni intuitive e assolutamente inaspettate per sperimentare con gli studenti una matematica diversa e divertente.

PER TUTTI

LEONARDO DA VINCI PARADE

Visita alla mostra

Una visita speciale insieme a Claudio Giorgione, curatore del dipartimento Leonardo Arte e Scienza del Museo, per scoprire la mostra temporanea Parade. Una parata in cui sfilano gli affreschi del XVI secolo provenienti dalla Pinacoteca di Brera e una selezione degli storici e spettacolari modelli leonardeschi, alcuni dei quali da tempo non visibili, in accostamenti insoliti di arte e scienza. Un percorso inedito sui diversi ambiti di interesse e studio di Leonardo dedicati all’ingegneria e alla tecnica per valorizzare la collezione storica con cui il Museo apriva al pubblico nel 1953.



DALLE 12.00 ALLE 13.00

PER TUTTI

CAPITALE SCIENTIFICO: un nuovo approccio inclusivo per l’educazione alle STEM

Seminario | Sala del Cenacolo | presentazione in ITALIANO

Che cos’è il Science Capital?
Come può esserci utile per costruire competenze scientifiche negli studenti?
Ne parliamo con Micol Molinari, Learning Resources Coordinator del Science Museum di Londra, che ci presenta un lavoro di ricerca sul tema per discutere di come possiamo promuovere una maggiore inclusione nell’insegnamento delle STEM e lo sviluppo delle competenze del 21° secolo.

La presentazione rientra nell’ambito del progetto “Tinkering EU: Building Science Capital for All” finanziato dal Programma Erasmus+ dell’Unione europea.

Biografia di Micol Molinari

Micol Molinari è Coordinatore delle Risorse educative al Science Museum di Londra.
La sua passione è di facilitare le persone a trovare qualcosa che sia "per loro" nella scienza valorizzando le opportunità che ciascuno ha, nella sua vita quotidiana, per esplorarla: dalla scuola ai musei, dai festival ai media popolari, dagli hobby al lavoro professionale, dai gruppi di pari agli ambienti familiari. In altre parole, fra le sue responsabilità nel Science Museum c’è anche quella di studiare e implementare il framework del Science Capital in tutte le attività educative del Museo.
Micol ha un MPhil in Neuroscienze presso l'Università di St Andrews, Scozia e una laurea in Neuroscienze e Biologia Comportamentale presso la Emory University di Atlanta, USA.
Lavora nell’educazione informale dal 2008 e, in particolare, al Science Museum London, dove oggi cura lo sviluppo delle risorse educative collaborando con insegnanti, scienziati e professionisti delle scienze informali per condividere idee e approcci che possono accendere una scintilla e aiutare il pubblico a stabilire un legame personale con la scienza.

Abstract

La scienza è da sempre un modo di vivere il mondo e oggi la cittadinanza scientifica e l’educazione alle scienze stanno acquisendo sempre più importanza all’interno del dibattito sulle esigenze della società contemporanea. Ognuno di noi ha e usa le proprie competenze scientifiche e attinge alle proprie esperienze di vita per sviluppare delle idee sul mondo che ci circonda.

Tuttavia, esiste ancora un divario comunicativo tra la comunità scientifica e il pubblico.
Perché questa differenza quando tutti abbiamo la medesima capacità di interrogare il mondo e di cercare risposte?

Creare un rapporto fra le persone e le scienze non ha solo lo scopo di formare una nuova generazione di scienziati, ma soprattutto quello di creare legami e di ispirare ciascuno a sentire l'importanza della scienza nella propria vita. Si tratta di agevolare ognuno di noi a valorizzare le proprie competenze scientifiche come abilità di vita e utilizzarle per sviluppare al massimo il proprio potenziale. Significa dare alle persone la sensazione di “poterlo fare”, superando la percezione della scienza come qualcosa “che fanno gli altri”.

È nel cercare nuovi approcci educativi per un coinvolgimento inclusivo e attivo nelle scienze che nasce il nuovo concetto di “Capitale Scientifico”. Il termine è stato coniato da un’importante ricerca svolta dal King’s College London insieme al Science Museum London con l’obiettivo di comprendere come gli studenti percepiscano se stessi in relazione alle scienze.


Il Capitale Scientifico determina non solo il modo in cui definiamo l’identità scientifica di ognuno, ma anche il modo in cui definiamo l’apprendimento stesso. Si può immaginare come un contenitore pieno della nostra conoscenza scientifica, le nostre attitudini, le esperienze e le risorse acquisite e costruite durante la vita. É quello che sappiamo della scienza, cosa ne pensiamo, che cosa facciamo e chi conosciamo in questo ambito. È un bagaglio che cresce ogni giorno.

Fra le caratteristiche più significative del Capitale Scientifico c’è l’inclusività: si favorisce, da un lato, un approccio all’educazione alle scienze tale da consentire al maggior numero di persone di arricchire il proprio capitale scientifico e, dall’altro, l’apertura a tutti poiché ognuno di noi possiede un capitale scientifico, per quanto diverso, e più o meno sviluppato. Il Capitale Scientifico è il risultato di tutte le influenze che una persona giovane possa avere nella vita e che scolpiscono la sua identità e cittadinanza scientifica.
Di questo nuovo termine e dell’interesse e utilità che possa avere nell’educazione scientifica a scuola ci parlerà, in un incontro dedicato, Micol Molinari del Science Museum London. Micol ha fatto parte della ricerca del Science Museum con il King’s College London e oggi è responsabile dell’implementazione dei relativi principi in tutte le attività educative del museo scientifico inglese.

L’obiettivo della presentazione è definire il Capitale Scientifico in termini concreti ed esaminare il suo possibile uso in ambito scolastico.

DALLE 14.30 ALLE 16.30

INFANZIA

MISSIONE SPAZIO

Visita all’esposizione

Lo sapevate che nel 2019 si celebrerà la prima Missione sulla Luna? Attraverso lo storytelling visitiamo la straordinaria collezione del Museo dedicata allo Spazio. Tra frammenti di Luna, tute da astronauti e satelliti, utilizziamo gli oggetti storici per raccontare ai più piccoli le missioni spaziali. Sperimentiamo insieme la realtà virtuale per esplorare il pianeta Marte e discutiamo dell’uso di queste nuove tecnologie nell’educazione.

PRIMARIA

RITMO

Workshop | I.LAB MATEMATICA

Sperimentiamo il ritmo e analizziamo le sue caratteristiche. Dal battito del cuore al ciclo dei semafori, all’andare a scuola e tornare a casa: osserviamo alcuni fenomeni quotidiani che avvengono a cadenza regolare, proviamo a produrre un ritmo e facciamo qualche considerazione matematica da usare in classe anche con i più piccoli.

PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO

Science Capital for all

Workshop su invito | TINKERING ZONE

Discutiamo del “Science Capital”, nuovo approccio per insegnare scienze in modo inclusivo e orientato a connettere l’esperienza quotidiana ed extra scolastica degli studenti con l’apprendimento in classe.

SECONDARIA DI I e II GRADO

Affreschiamo

Workshop | I.LAB LEONARDO

Come si dipingeva su una parete nel Rinascimento? Riscopriamo la figura di Leonardo da Vinci attraverso le sperimentazioni pittoriche del Rinascimento. Usiamo gli strumenti e i materiali necessari per affrescare una superficie murale, seguiamo tutte le fasi messe a punto dagli artisti rinascimentali e comprendiamo l’organizzazione del lavoro di un artista ai tempi di Leonardo.

SECONDARIA DI I e II GRADO

Energia di riserva

Workshop | I.LAB ENERGIA&AMBIENTE

Quante volte parliamo di energia in classe? Sperimentiamo insieme nuove attività da proporre agli studenti. Cosa fanno gli “accumulatori di energia”? Esploriamo alcuni di questi dispositivi alla ricerca di quanto hanno in comune e delle lo differenze.

SECONDARIA DI I e II GRADO

Enzimi sotto indagine

Workshop | I.LAB BIOTECNOLOGIE

Un percorso basato sull’indagine per lavorare con gli enzimi, sostanze fondamentali per gli esseri viventi e necessarie ai processi biotecnologici. Mettiamoci alla prova con queste importanti molecole e riflettiamo insieme per riutilizzare l’esperienza in classe.

SECONDARIA DI II GRADO

Costruire cittadinanza scientifica: attività sperimentali per immaginare il sistema alimentare del futuro

Workshop | I.LAB ALIMENTAZIONE

Come nascono nuove idee di innovazione?
Come stimolare interessi e accendere domande sulla scienza?
Sperimentiamo come un’attività di laboratorio, unita a strumenti di visioning utili a immaginare scenari futuri, possono far emergere nodi critici e riflettere sui percorsi di indagine della scienza e della tecnologia del cibo.
Discutiamo come utilizzare in classe queste risorse per coinvolgere gli studenti sui temi dell’innovazione in campo agroalimentare.



TUTTI

Le Collezioni di Studio come risorsa educativa per la scuola

Presentazione

Una visita speciale insieme a Marco Iezzi, curatore del Museo, per conoscere le Collezioni di Studio. Non si tratta di un’esposizione organica, ma del luogo dove accogliamo i beni in arrivo, studiamo gli oggetti e le relazioni che li collegano, scegliamo i pezzi e li prepariamo per le esposizioni e valutiamo le necessità di restauro, predisponiamo i prestiti e tutti i movimenti in arrivo o in partenza verso i depositi. La visita permetterà di svelare il “dietro le quinte del lavoro di un Museo”, di conoscere il ruolo di un curatore e di un conservatore museale. È previsto un momento di discussione insieme allo staff dei servizi educativi per parlare di come le Collezioni di Studio possano essere una risorsa nella didattica di scienza, storia, tecnologia.

ATTIVITA' PER LE FAMIGLIE

Scarica il programma in PDF >

ATTIVITA' SENZA PRENOTAZIONE

11.00-13.00

DAL MICRO AL MACRO ANDATA E RITORNO
I.LAB BIOTECNOLOGIE | +8
Strade viste dall’alto o venature di una foglia? Zoomiamo su oggetti e organismi per osservare il mondo da molto vicino e scoprire com’è fatto.

14.00-18.00

OMBRE E PIANETI
I.LAB AREA DEI PICCOLI | 3-6
Viviamo insieme una fantastica avventura nello Spazio. Ascoltiamo una divertente storia spaziale e inventiamo nuovi personaggi per creare una missione verso pianeti lontani utilizzando le luci e le ombre.

FLOWER DISSECTION
I.LAB GENETICA | +8
Scomponiamo e riorganizziamo tutte le parti che compongono un fiore per scoprirne forme, colori e differenze.

IN PILA E IN BATTERIA
I.LAB CHIMICA | +9
Quanta chimica c’è dentro le batterie che usiamo tutti i giorni? Costruiamo una pila per scoprire come funziona e utilizziamola per scomporre l’acqua in idrogeno e ossigeno.

I SEGRETI DELLE BOLLE DI SAPONE
I.LAB BOLLE DI SAPONE | +3
Sperimentiamo i segreti di acqua e sapone, entriamo in una bolla e guardiamo gli effetti di una lamina saponosa.

ATTIVITA' CON PRENOTAZIONE

11.00

PRONTI, PARTENZA, VIA
TRASPORTI | 3-6
In viaggio con carrozze, treni e navi scopriamo le strade e i mezzi che ci portano a visitare paesi lontani.

12.00

CON IL NASO ALL’INSÙ
AREA SPAZIO | 3-6
Ciao, mi chiamo Rosetta e sono una piccola esploratrice. Il mio sogno è andare nello Spazio. Venite con me? Scopriremo insieme quanto è lontana la Luna, come si lancia un missile e come si allena un astronauta.

14.00 / 16.00

LEONARDO DA VINCI PARADE
SALA MOSTRE | +9
Visitiamo la mostra temporanea che racconta accostamenti insoliti tra arte e scienza. Un percorso tra modelli storici da tempo non visibili e affreschi di pittori lombardi del XVI sec. provenienti dalla Pinacoteca di Brera.

15.00

SPAZIO. IERI,OGGI E DOMANI
AREA SPAZIO | +8
Perché andiamo nello Spazio? Riviviamo la storia dell’esplorazione spaziale da Galileo alle più recenti missioni. È un’avventura fatta di sogni, strumenti scientifici d’avanguardia e personaggi straordinari.

17.00

TRASPORTI NAVALI E FERROVIARI
TRASPORTI | +6
Ripercorriamo l’evoluzione del trasporto su rotaia dalla seconda metà dell’800 al 1980 in una stazione di fine ‘800 ricostruita. Conosciamo da vicino il tema della navigazione con alcuni tra i più suggestivi oggetti storici del Museo.