Crealab

Crealab è un programma educativo, realizzato in partnership con Bayer, per le scuole primarie e secondarie di I grado con l'obiettivo di strutturare, attrezzare e far vivere l'attività di laboratorio scientifico valorizzando la professionalità dei docenti e le competenze specifiche del Museo.

Il Progetto

CREALAB nasce dalla collaborazione tra Bayer e il Museo e si rivolge alle scuole primarie e secondarie di I° grado. Coinvolge insegnanti e studenti in un percorso formativo ed educativo che si struttura in:
. 2 giornate di formazione per gli insegnanti
. 1 kit educativo che resta in dotazione alla scuola
. 1 visita di 2 ore delle classi coinvolte negli i.lab del Museo

Il Progetto intende creare le condizioni per potere strutturare, attrezzare, arricchire e far vivere l'attività di laboratorio scientifico a scuola, valorizzando la professionalità dei docenti e le competenze specifiche del Museo.
Il percorso educativo rende disponibili strumenti, materiali, esperimenti, conoscenze e attività di formazione tra loro collegati che nascono dalla stretta collaborazione fra lo staff del Museo e gli insegnanti.

I temi

I temi che il Progetto propone sono:
Genetica e biotecnologie
Obiettivo: proporre esperimenti che facciano riflettere sull'importanza delle variabili che condizionano i sistemi viventi e i processi biologici.
Moduli tematici:
a) un microrganismo illustre: il lievito.
b) DNA in tasca.
c) il comportamento degli enzimi.
d) un organismo modello: la Drosophila melanogaster.
Materiali
Obiettivo: scoprire e comprendere le proprietà dei diversi materiali per poterli selezionare nella costruzione di un oggetto (osservazioni mirate, domande e ipotesi, prove e verifiche sperimentali).
Moduli tematici:
a) Che cos'è un materiale?
b) Che relazione c'è tra materiali ed energia?
c) Densità, leggerezza e pesantezza, isolanti e conduttori, trasparenza, opacità, fragilità, elasticità e rigidità. Sperimentiamo le proprietà di alcuni materiali.
d) Come ingegneri e designer progettiamo e costruiamo un oggetto.
Alimentazione
Obiettivi:conoscere la composizione nutritiva dei cibi presenti nella spesa, mettere in relazione le scelte alimentari con gli stili di vita, comprendere le trasformazioni che avvengono durante le preparazioni in cucina, sperimentare le trasformazioni che il corpo mette in atto per ottenere l'energia e le sostanze nutritive necessarie per la vita.
Moduli tematici:
a) la preparazione in cucina e la digestione del cibo.
b) i principi nutritivi degli alimenti e gli stili di vita.

La formazione degli insegnanti

L'attività di formazione affronta:
. la didattica sperimentale, il metodo di laboratorio e il metodo scientifico;
. il ruolo del docente come facilitatore dell'apprendimento;
. l'apprendimento attivo e collaborativo sia per i docenti sia per gli studenti;
. l'approfondimento dei contenuti scientifici prescelti.

Ciascun insegnante potrà usufruire di tutoraggio da parte dei responsabili scientifici ed educativi di ciascun percorso (mail, telefono, incontri aperti).

I kit educativi

Il kit educativo consiste in un contenitore di strumentazione scientifica e materiali di consumo selezionati e progettati per favorire la didattica di laboratorio, il lavoro in gruppi e la partecipazione attiva degli studenti. Al kit è allegato un manuale con indicazioni utili allo svolgimento delle attività sperimentali.
Il kit educativo introduce una nuova modalità di lavoro, permettendo agli insegnanti di riprogettare e di svolgere autonomamente le attività proposte all'interno delle classi.
Il Kit educativo fornisce risorse che non sono generalmente disponibili a scuola e stimola il processo di indagine scientifica attraverso attività di costruzione, sperimentazione, dialogo.
La modalità hands-on, che per sua stessa natura viene adottata generalmente durante la visita al museo, viene così applicata anche in classe. Questo offre agli studenti maggiori opportunità di familiarizzare con il metodo scientifico e di indagare i fenomeni attraverso l'esperienza personale.

La visita agli i.lab del Museo

Negli i.lab (laboratori interattivi) del Museo si propone una esplorazione articolata in più sequenze di esperienze e di attività.
Partendo da un fenomeno o da un oggetto simbolo e da una domanda, i percorsi si articolano in sequenze più o meno lunga di fenomeni e/o attività collegati concettualmente l'uno all'altro, concorrendo a creare un'immagine che ricalca la complessità degli argomenti trattati.
In questo contesto il termine "fenomeno" va inteso nel senso esteso di "qualcosa che accade": può essere un passaggio di corrente, il galleggiamento inatteso di un materiale, la colorazione di alcune sostanze, un cambiamento di stato.

I tempi

Le due giornate di formazione si svolgeranno il 9 e il 16 novembre 2010.
Le visite al museo si svolgeranno secondo un calendario concordato in sede di formazione nel mese di dicembre 2010.

Modalità di adesione

Ogni scuola può partecipare con un massimo di 2 classi e 2 insegnanti. Ciascun insegnante può scegliere uno dei tre percorsi proposti.


Gli interessati possono mandare la scheda di adesione in allegato via e-mail entro il 15 ottobre 2010 a:
Anna Chiara Andres

t. 02.48.555.470
f. 02.48.010.055



Le prime 30 classi che aderiranno saranno contattate entro il 20 ottobre 2010.

Informazioni

Anna Chiara Andres
T 02 48 555 470
Fax 02 48 010 055

Documenti

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, IT

formato .pdf Lettera agli insegnanti
1,55 MB

formato .pdf Scheda di adesione
1,66 MB

formato .pdf Elenco scuole partecipanti 09/10 23 KB

formato .pdf Elenco scuole partecipanti 08/09 15 KB

ORGANIZZAZIONE E PRENOTAZIONI

email prenotazioni@museoscienza.it
T 02 48555 558
F 02 48010 055
orari 09.00 - 14.00
da lunedì a venerdì

In primo piano

I.LAB MATEMATICA
DAL 10 OTTOBRE 2017

Un nuovo laboratorio per fare matematica in modo sperimentale. Tanti percorsi inediti per scoprire come numeri, forme geometriche, grandezze e modelli astratti possano aiutarci a interpretare quello che accade intorno a noi.


Venite in treno

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio