Piano ISS Insegnare Scienze Sperimentali

Il Piano ISS - Insegnare Scienze Sperimentali si pone come obiettivo la formazione continua degli insegnanti finalizzata a valorizzare e promuovere esperienze formali e informali di educazione in ambito scientifico. logo del progetto Piano ISS

Cos'è il Piano ISS

Si rivolge al sistema scolastico italiano e intende creare le condizioni necessarie, attraverso una specifica azione di formazione rivolta agli insegnanti del I ciclo e del primo biennio del II ciclo, per promuovere, a partire dall'anno scolastico 2006-07, un cambiamento duraturo ed efficace nella didattica delle Scienze Sperimentali che trovi, anche attraverso il Progetto "Lauree Scientifiche", il suo naturale completamento nel triennio della secondaria di II grado.

Obiettivi

Il Piano ISS, che ha l'obiettivo finale di elevare il livello di literacy (competenze) matematico-scientifica degli studenti italiani, si propone progressivamente di:

  • creare, a livello centrale, una "cabina di regia" capace di orientare le attività di formazione dei docenti, da sviluppare a livello locale, attraverso l'individuazione di Standard di riferimento per la formazione di docenti-ricercatori, capaci di innescare e sostenere autonomi processi di formazione-autoformazione e per la valida-zione di modelli di intervento, di strutture e di materiali;
  • sostenere la formazione continua dei docenti, organizzati in comunità di pratiche e sostenuti da presìdi territoriali, all'interno dei quali saranno chiamati ad operare docenti provvisti di adeguata formazione che permetta loro di valorizzare e promuovere, nei confronti dei colleghi, esperienze formali e informali di formazione in ambito scientifico. I presìdi territoriali potranno appoggiarsi a strutture già operanti presso istituti Scolastici, Università, Centri polifunzionali di servizio (particolari Istituti Scolastici nelle Regioni dell'Obiettivo 1 promossi dal PON "La Scuola per lo Sviluppo" 2000-2006), Musei scientifici, Parchi, ecc.

I soggetti

Il Piano prevede l'attivazione di strutture di coordinamento a livello nazionale e regionale. Le funzioni e la composizione degli organismi relativi sono descritti nel Protocollo d'Intesa del 7.11.2005 sottoscritto tra l'allora MIUR (Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca), le Associazioni di docenti delle discipline scientifiche sperimentali AIF (per l'insegnamento della Fisica), ANISN (per l'insegnamento delle Scienze Naturali), DD -SCI (per l'insegnamento della Chimica) il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano e Città della Scienza di Napoli.

Informazioni

Segreteria Organizzativa
Giovanni Cella
Tel 02 48 555 309
cella@museoscienza.it

Programmi

formato .doc I Seminario Nazionale 7-10 nov '06 90 KB

formato .doc I Seminario Nazionale 12-15 dic '06 100 KB

Documenti di lavoro

formato .doc Documenti di lavoro 12 - 15 dic '06 650 KB

Documento base MPI

formato .zip Documento base 20 feb '06 130 KB

ORGANIZZAZIONE E PRENOTAZIONI

email prenotazioni@museoscienza.it
T 02 48555 558
F 02 48010 055
orari 09.00 - 14.00
da lunedì a venerdì

In primo piano

SCHOOL INNOVATION WEEK
9 – 14 OTTOBRE 2017

Una settimana per discutere di nuove metodologie e strumenti nelle STEM per la cittadinanza scientifica e le competenze del XXI secolo.

LUNEDI' 9 OTTOBRE
OPENING I.LAB MATEMATICA


DA MERCOLEDI' 11
A GIOVEDI' 13 OTTOBRE
WORKSHOP
THE ART OF TINKERING


SABATO 14 OTTOBRE
OPEN DAY


Per saperne di più >



Venite in treno

Facebook

Seguici su Facebook

Youtube

Seguici su Youtube

Gallery fotografiche

Gallery fotografiche

Twitter

Seguici su Twitter

TripAdvisorCommenta su TripAdvisor Audio

Sezione Audio