LE STORIE I DOCUMENTI GLI ARCHIVI
< RITORNA

I DOCUMENTI

L'opera del genio italiano all'estero

SFOGLIA

Si tratta di un articolo apparso sul Messaggero di Roma; è estremamente interessante per toccare con mano il clima di rivalsa nazionalistica proprio di quegli anni. In esso l'autore (ignoto) ribadisce la superiorità storica e culturale dell'Italia sul resto del mondo e sulla Francia in particolare prendendo spunto dalla pubblicazione da parte della Libreria dello Stato di due volumi dedicati proprio a questo tema. Con un elenco impressionante di nomi italiani che hanno fatto la storia del'Arte, della Scienza, della Tecnica viene ricordato come, a partire da Leonardo e Cellini, l'influenza della cultura italiana su quella francese sia stato essenziale e caratterizzante. Il primo Osservatorio Astronomico di Francia, per rimanere in tema, fu fondato da Gian Domenico Cassini e molti dei primi astronomi che operarono in quell'istituto furono italiani (fra questi Boscovich il fondatore dell'Osservatorio di Brera a Milano). Ma è solo uno dei tanti esempi che vengono fatti. Macedonio Melloni sviluppò la sua teoria sui raggi infrarossi operando in Francia mentre Coronelli, il più grande cosmografo della storia, costruì per la Francia i suoi globi celesti e terrestri più prestigiosi. "Si dice ciò data l'asprezza dei rapporti anche culturali tra la Francia e l'Italia negli ultimi tempi e il proposito tenace di quella nazione di negare la sua dipendenza dalla civiltà prima latina e poi italiana che così profondamente influenzò tutta la vita e tutto lo spirito francese, dalla lingua agli usi, ai costumi, alle arti maggiori e minori, alle scienze matematiche astronomiche…..".

COLLOCAZIONE

Archivio storico Museo della Scienza e della Tecnologia / Fondo CNR

TEMA

Astronomia e Astrofisica, Fisica, Storia della Scienza

LUOGO

Roma

DATA

23 dicembre 1942

La storia nel documento

copyright © 2013 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" tutti i diritti riservati

Avvertenze legali e privacy
Crediti