LE STORIE I DOCUMENTI GLI ARCHIVI
< RITORNA

I DOCUMENTI

Lettera autografa di Enrico Fermi

SFOGLIA

Si tratta di una lettera (originale autografa) inviata da Fermi a Magrini in risposta alla richiesta di valutare un saggio di Respighi scritto per sostenere Meucci quale inventore del telefono; Fermi si esprime in senso positivo riguardo alla plausibilità della tesi e suggerisce al suo interlocutore di avvalersi, nel sostenere la stessa, in particolar modo dei disegni e degli schemi tecnici realizzati da Meucci piuttosto che alla descrizione da lui fatta. L'autografo di Fermi, per sua natura si colloca esattamente nella logica del "Documentario dei Primati" degli scienziati italiani; è testimonianza diretta delle prime azioni "istituzionali" intraprese per attribuire a Meucci quella paternità dell'invenzione del telefono che solo nel 2003 verrà riconosciuta dal Congresso degli Stati Uniti.

COLLOCAZIONE

Archivio storico Museo della Scienza e della Tecnologia / Fondo CNR

TEMA

Storia della Scienza, Telecomunicazioni

AUTORE

Enrico Fermi

LUOGO

Roma

DATA

30 gennaio 1929

La storia nel documento

copyright © 2013 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" tutti i diritti riservati

Avvertenze legali e privacy
Crediti