LE STORIE I DOCUMENTI GLI ARCHIVI
< RITORNA

I DOCUMENTI

Telegrafo elettro-magnetico, praticabile a grande distanze, immaginato ed eseguito da Luigi Magrini

SFOGLIA

Si tratta probabilmente degli allegati 1,2 e 3 della relazione "L'invenzione italiana del telegrafo dovuta a Luigi Magrini in data giugno 1837" firmata G.P. (presumibilmente Giulio Provenzal) e consistono in copie fotografiche di parti dell'opuscolo di Luigi Magrini, Telegrafo elettro-magnetico, pubblicato nel 1838. Assieme al frontespizio, sono state riprodotte 11 pagine in tutto: - La dedica a "Sua eccellenza Reverendissima" Mons. G. B. Ladislao Pyrker di Felsö-Eör; - L'"Appendice / Sulla priorità della invenzione del telegrafo / elettro-magnetico"; - Le tavole (4 pagine) riproducenti le diverse parti del telegrafo.

COLLOCAZIONE

Archivio storico Museo della Scienza e della Tecnologia / Fondo CNR

TEMA

Telecomunicazioni

LUOGO

s.l.

DATA

1838

La storia nel documento

copyright © 2013 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" tutti i diritti riservati

Avvertenze legali e privacy
Crediti