LE STORIE I DOCUMENTI GLI ARCHIVI
< RITORNA

I DOCUMENTI

L'invenzione italiana del telegrafo dovuta a Luigi Magrini in data giugno 1837

SFOGLIA

Si tratta di una documento dattiloscritto, in duplice copia, firmato G.P. (presumibilmente Giulio Provenzal), non datato; la data più recente riscontrata nel documento è il 5 settembre del 1942 relativa ad un articolo di Franco Soresini pubblicato su "Sapere"(pag. 15, penultimo paragrafo). La relazione espone nelle prime 16 pagine le motivazioni che giustificherebbero la rivendicazione italiana, e di Luigi Magrini, dell'invenzione del telegrafo elettromagnetico, riportando, tra l'altro, stralci dalla "Nuova Gazzetta di Wirzburgo - 1838" e da "La Gazzetta di Venezia - 1838" e stralci di pubblicazioni dello stesso Magrini e di altri autori come Giovanni Minotto e Camillo Hajech; nelle successive 8 pagine (pgg 17-24), riporta un Curriculum vitae e una Bibliografia di Luigi Magrini

COLLOCAZIONE

Archivio storico Museo della Scienza e della Tecnologia / Fondo CNR

TEMA

Telecomunicazioni

LUOGO

s.l.

DATA

1942

La storia nel documento

copyright © 2013 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" tutti i diritti riservati

Avvertenze legali e privacy
Crediti